Mosra Giuseppe Zais

From 11 July 2009 to 23 August 2009

I paesaggi di Giuseppe Zais nelle incisioni venete del Settecento - Agordo, BellunoL'Amministrazione Comunale di Canale d'Agordo in collaborazione con la Bottega delle Arti Stampe Antiche di Claudio Ceccato di Padova, presenta in occasione del trecentesimo anniversario dalla nascita di Giuseppe Zais (Canale d'Agordo 1709 - Treviso 1781 un'esposizione di incisioni originali tratte dai quadri di questo straordinario artista. Le opere realizzate da incisori quali Berardi, Zocchi, Wagner, e altri, testimoniano la notoriet del pittore, paesaggista veneto del settecento, che nelle sue pitture fonde il classicismo arcadico del toscano Francesco Zuccarelli con la soavit dei paesaggi del bellunese Marco Ricci, creando immagini di grande freschezza e immediatezza realistica.

La mostra presenta inoltre una sezione dedicata agli incisori bellunesi, che permetter al pubblico di ammirare alcune meravigliose incisioni realizzate per mano di importanti artisti, tra i quali il celebre Marco Ricci, autore di una serie di luminosi paesaggi, Giuliano Giampiccoli, Antonio Baratti, Pietro Monaco, Antonio Sandi, Pellegrino del Colle, Giovanni del Pian, Niccol Cavalli.

Di particolare interesse l'esposizione di alcune carte geografiche dei territori bellunese e feltrino, e di alcune rare vedute e piante delle città di Belluno e Feltre.

La mostra accompagnata da una piccola e preziosa pubblicazione sulle incisioni tratte da Zais a cura del dott. Francesco Petronelli, studioso di incisori veneti del Settecento, con una introduzione biografica sul pittore scritta dalla dott.ssa Barbara Ceccato.

Un'occasione da non perdere per riscoprire Giuseppe Zais, e allo stesso tempo per entrare nel mondo dell'incisione antica attraverso una mostra tematica.

By Insidecom Editorial Staff