Aneddoti & Curiosità

Il nome della chiesa della Madonna della Fava a Venezia

Tradizioni popolari

Il nome della chiesa della Madonna della Fava a Venezia

Tra il ponte di Rialto e Piazza San Marco a Venezia, vi è una piccola chiesa settecentesca, dal nome davvero curioso: Santa Maria della Fava. Il vero nome in realtà è Santa Maria della Consolazione, perché fu costruita all'inizio del XVI secolo nei pressi di un palazzo sul cui muro si trovava un'icona miracolosa, nella quale i fedeli potevano appunto trovare ‘consolazione'.

Quasi subito però la tradizione popolare le cambiò nome, perché nei pressi del ponte di fronte vi era una famosa pasticceria, che era specializzata nella produzione delle ‘fave dei morti'; per cui la chiesa diventò Santa Maria della Fava.

Le fave dei morti, diffusissime ancora oggi, sono dei piccoli dolcetti di forma circolare fatti con pasta di mandorle e talvolta anche con cioccolato, che si trovano solo nei giorni che precedono il 2 novembre, il giorno della commemorazione dei defunti.

L'origine di questo dolce è legata all'usanza, vecchia di secoli, per lo meno in alcune zone d'Italia, di consumare fave durante i banchetti che si tenevano tra i parenti del defunto immediatamente dopo il funerale.

Secondo una tradizione antichissima, le fave costituivano un mezzo di comunicazione diretto tra il mondo dei morti ed il mondo dei vivi perché erano considerate in grado di trasferire negli esseri viventi le anime dei trapassati; erano infatti presenti nelle cerimonie funebri in Grecia, in Egitto, a Roma e perfino in India ed in Perù.

Se avete trovato questo articolo interessante l'autrice Francesca, entusiasta guida di Venezia, sarà felice di accompagnarvi alla scoperta dei lati più curiosi ed insoliti di Venezia… Richiedi la sua disponibilità compilando questo form!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Vicenza: Il cinema Odeon di Vicenza, uno dei più antichi del mondo

Curiosità storiche

Forse non tutti sanno che a Vicenza si trova una delle più antiche sale cinematografiche del mondo, aperta ancora oggi! In origine la ...

Vedi

Venezia: Le campane del campanile di San Marco a Venezia

Curiosità storiche

Il Campanile in Piazza San Marco è sicuramente uno dei simboli di Venezia, ma non tutti sanno che l’originale crollò nel 1902 e fu ...

Vedi

Treviso: La Tomba Brion di Carlo Scarpa ad Altivole

Presenze illustri

Vicino ad Asolo, regno della regina Caterina Corner, vi è un piccolo paesino chiamato Altivole… Il suo cimitero è famoso perché vi...

Vedi

Venezia: La cella n°10 della prigione dei Pozzi a Palazzo Ducale

Opere e luoghi poco noti

Negli anni ottanta del ‘900, durante il restauro delle celle delle prigioni sotterranee di Palazzo Ducale, i cosiddetti ‘pozzi’, ...

Vedi

I post più letti

Venezia: Il ponte di Rialto a Venezia e la figlia del Doge

Misteri & Leggende

Le storie e le leggende legate al celebre ponte di Rialto sul Canal Grande a Venezia sono tantissime, ma pochi conoscono quella che ved...

Vedi

Venezia: Il campo delle Gatte a Venezia

Opere e luoghi poco noti

I nomi delle strade a Venezia possono essere davvero strani… Per esempio, camminando per il sestiere di Castello, ci si imbatte nel C...

Vedi

Venezia: Il Doge di Venezia Enrico Dandolo e la conquista di Costantinopoli

Presenze illustri

La storia della Repubblica di Venezia è indissolubilmente legata alla figura del Doge… Personalità carismatiche, ma anche avventuri...

Vedi

Venezia: Le tre vere da pozzo della chiesa di San Trovaso

Curiosità storiche

Nell'affascinante sestiere di Dorsoduro a Venezia, sorge l'antica chiesa dei Santi Gervasio e Protasio, chiamata in dialetto veneziano ...

Vedi