Aneddoti & Curiosità

Il complesso dell'Ospedale degli Incurabili a Venezia

Opere e luoghi poco noti

Il complesso dell'Ospedale degli Incurabili a Venezia

Lungo la splendida fondamenta delle Zattere nel sestiere di Dorsoduro si trova un edificio dalle forme severe: l'Ospedale degli Incurabili.

Fu fondato nel 1517 da San Gaetano da Thiene per dare accoglienza a uomini e donne affetti da quello che veniva allora chiamato il mal francese, quindi i malati di sifilide. A quel tempo mancavano i mezzi terapeutici adeguati per combattere questa terribile malattia venerea quindi, di fatto, l'edificio accoglieva degli incurabili.

Nel 1560 venne costruita una chiesa al centro dell'attuale cortile interno, che risultava così frammentato in quattro piccoli cortili triangolari. Le attuali quattro vere da pozzo collocate ai lati rappresentano la testimonianza dell'antica ripartizione degli spazi. Nel 1572 l'edificio venne riedificato da Antonio Da Ponte su progetto di Antonio Zertani e di Jacopo Sansovino. Il portale, anch'esso progettato dal Da Ponte, era inizialmente destinato ad una delle sale del Palazzo Ducale. Nel 1527 a capo dell'ospedale passò il nobile Girolamo Miani, che traferì qui anche i ricoveri per bambini abbandonati; le ragazze che presentavano talento musicale potevano diventare coriste e i loro concerti erano organizzati ogni sabato nella chiesa, che aveva forma ovale proprio per ragioni di acustica.

In seguito agli editti napoleonici del 1806 l'ospedale dei Incurabili fu chiuso. Nel 1819 venne adattato a caserma di artiglieria e, per aumentarne lo spazio interno, la chiesa che sorgeva al centro del cortile venne rasa al suolo. Nel corso del ‘900 divenne il Riformatorio cittadino, ma fu poi chiuso rimanendo inutilizzato per un lungo periodo. Ai nostri giorni l'edificio, dopo un accurato restauro, accoglie l'Accademia di Belle Arti.

Se vuoi conoscere altri curiosi luoghi di Venezia, le nostre abili guide saranno felici di mostrarti una Venezia ancora poco conosciuta… Fuori dai consueti percorsi turistici c'è tutta una città ancora da scoprire! Prenota subito uno dei nostri itinerari privati ed immergiti nella magia di questa straordinaria città senza tempo!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: I Dossali della Sala Capitolare della Scuola Grande di San Rocco a Venezia

Opere e luoghi poco noti

Quando si visita la Scuola Grande di San Rocco a Venezia - forse uno dei monumenti più significativi della città lagunare - si rimane...

Vedi

Vicenza: Il cinema Odeon di Vicenza, uno dei più antichi del mondo

Curiosità storiche

Forse non tutti sanno che a Vicenza si trova una delle più antiche sale cinematografiche del mondo, aperta ancora oggi! In origine la ...

Vedi

Venezia: Le campane del campanile di San Marco a Venezia

Curiosità storiche

Il Campanile in Piazza San Marco è sicuramente uno dei simboli di Venezia, ma non tutti sanno che l’originale crollò nel 1902 e fu ...

Vedi

Treviso: La Tomba Brion di Carlo Scarpa ad Altivole

Presenze illustri

Vicino ad Asolo, regno della regina Caterina Corner, vi è un piccolo paesino chiamato Altivole… Il suo cimitero è famoso perché vi...

Vedi

I post più letti

Venezia: Il ponte di Rialto a Venezia e la figlia del Doge

Misteri & Leggende

Le storie e le leggende legate al celebre ponte di Rialto sul Canal Grande a Venezia sono tantissime, ma pochi conoscono quella che ved...

Vedi

Venezia: Il campo delle Gatte a Venezia

Opere e luoghi poco noti

I nomi delle strade a Venezia possono essere davvero strani… Per esempio, camminando per il sestiere di Castello, ci si imbatte nel C...

Vedi

Venezia: Il Doge di Venezia Enrico Dandolo e la conquista di Costantinopoli

Presenze illustri

La storia della Repubblica di Venezia è indissolubilmente legata alla figura del Doge… Personalità carismatiche, ma anche avventuri...

Vedi

Venezia: Le tre vere da pozzo della chiesa di San Trovaso

Curiosità storiche

Nell'affascinante sestiere di Dorsoduro a Venezia, sorge l'antica chiesa dei Santi Gervasio e Protasio, chiamata in dialetto veneziano ...

Vedi