Casa di Carlo Goldoni

9/10

25 Recensioni

La Casa di Carlo Goldoni a Venezia Musei Civici Veneziani – accoglie un inedito percorso espositivo dedicato alla vita e alle opere del famoso commediografo veneziano. Una visita unica, per entrare in contatto con l’innovativo teatro di Carlo Goldoni… Un mix di suspance, fantasia ed ingegno che l’ha reso famoso nel mondo.

Su venetoinside.com potrete comprare la Museum Pass Venezia – per accedere a numerosi musei di Venezia con biglietto unico – o il biglietto individuale comodamente online, evitando i tempi di attesa alla biglietteria del museo.

In questa sezione potrete trovare numerose informazioni per organizzare al meglio la vostra visita alla Casa di Carlo Goldoni – orari, chiusure e descrizione degli spazi espositivi.

Scegli il tuo biglietto

Attenzione! Puoi visitare il Casa di Carlo Goldoni solo acquistando uno dei biglietti qui sotto

Ticket

Museum Pass
Ticket
Intero 25,00
Ridotto 19,00

Il MUSEUM PASS include 1 ingresso per: Musei Di Piazza San Marco (Palazzo Ducale; percorso integrato del Museo Correr, Museo Archeologico Nazionale, Sale Monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana); Ca' Rezzonico – Museo del Settecento Veneziano; Casa di Carlo Goldoni; Museo di Palazzo Mocenigo; Ca' Pesaro - Galleria Internazionale d'Arte Moderna e Museo d'Arte Orientale; Museo di Storia Naturale; Museo del Vetro; Museo del Merletto.

Info utili

Ticket

Casa di Carlo Goldoni
Ticket
Intero 6,50
Ridotto 5,00

Il BIGLIETTO SINGOLO per il Museo Casa di Carlo Goldoni include 1 ingresso alle collezioni permanenti del museo.

Si prega di notare che le esposizioni temporanee del museo potrebbero non essere incluse nel normale biglietto d'ingresso.

Info utili

Descrizione

Casa di Carlo Goldoni Venezia Orari Di Visita
lunedi, martedì, giovedì e venerdi:
10.00 – 14.00 (biglietteria 10.00 – 13.30)
sabato e domenica:
10.00 – 17.00 (biglietteria 10.00 – 16.30)
Chiusure:
tutti i mercoledì, 25 dicembre, 1 gennaio


Ca’ Centani, o Centanni, costituisce un prezioso esempio di architettura civile veneziana del XV secolo, con androne porticato e corte con scala scoperta al pianterreno. Lo stile gotico dell’edificio si evidenzia soprattutto nella facciata esterna, dove l’attenzione del visitatore viene subito catturata dalla splendida quadrifora al piano nobile.

Di proprietà della famiglia Rizzi – dei quali rimane solo l’insegna di famiglia, un riccio, sul pozzo della corte – Ca’ Centani venne affittata a diverse famiglie prima che il nonno paterno di Carlo Goldoni vi si stabilisse alla fine del XVII secolo. Carlo Goldoni nacque proprio qui il 25 febbraio 1707, e ci abitò con la famiglia fino al 1719. Donata al Comune di Venezia nel 1931, oggi ospita il Museo Casa di Carlo Goldoni e il Centro di Studi Teatrali.

Il Museo di Carlo Goldoni, Venezia, si sviluppa tra il pianterreno e le sale del piano nobile mentre il terzo piano ospita la Biblioteca Centro Studi Teatrali che, con i suoi 30.000 volumi e documenti, rappresenta una delle più complete raccolte a livello internazionale.

La visita alla Casa Museo di Carlo Goldoni comincia dal portico, dove il visitatore viene magicamente trasportato nella suggestiva atmosfera del ‘700 veneziano. Alle pareti dei pannelli illustrativi raccontano la vita di Carlo Goldoni, mentre vicino alla porta d’acqua un tavoliere da gioco didattico mostra, su una dettagliata pianta topografica della Venezia settecentesca, le varie dimore di Carlo Goldoni in città e l’ubicazione dei numerosi teatri del periodo.

Al piano nobile del museo trovano posto delle isole sceniche dedicate alle più celebri opere dell’ampia produzione di Carlo Goldoni. Ogni scena viene presentata con una breve parte del testo a cui si ispira, ed è allestita con componenti d’arredo originali dell’epoca. Alle pareti sono esposte alcune opere di Alessandro Falca, detto Longhi, che offrono un genuino spaccato della quotidianità del ‘700. I visitatori del Museo Casa di Carlo Goldoni hanno l’impressione di entrare in prima persona nelle opere rappresentate che, come tutto il teatro di Carlo Goldoni, offrono una precisa e sensibile riproduzione della società veneziana nel XVIII secolo… assieme al senso di nostalgia verso una gloriosa epoca destinata presto a finire.

Il percorso di visita alla casa di Goldoni a Venezia si snoda lungo tre sale, all’interno delle quali vengono ricreate otto diverse scene teatrali:

Casa di Carlo Goldoni, Venezia - Sala 1

  • Atto primo – Scena XIV de ‘La Conversazione’. La scena presenta Don Fabio che arriva a casa di Madama Lindora. Lucrezia invita gli ospiti a divertirsi con qualche gioco dando inizio ad una discussione sui principali divertimenti dell’epoca.
  • Atto primo – Scena I de ‘L’Avvocato veneziano’. Nella seconda scena l’avvocato Alberto Casaboni sta esaminando una causa alla sua scrivania quando arriva l’amico Lelio che lo invita ad una conversazione a casa di Beatrice. Della ricostruzione, va segnalata la splendida scrivania dell’epoca ed un ritratto di Carlo Goldoni alle pareti.
  • Atto Terzo – Scena VI de ‘La donna di garbo’. La scena si svolge in casa del Dottore, con Brighella ed Arlecchino. Qui è possibile ammirare l’originale costume di scena di uno dei più famosi Arlecchini del ‘900.
  • Atto secondo – Scena IV, V e VI de ‘La figlia obbediente’. La scena presenta Rosaura che informa Florindo, il suo innamorato, di essere già promessa al conte Ottavio. I due innamorati vengono scoperti dal padre Pantalone.
  • Atto secondo – Scena V, VI de ‘La Finta ammalata’. Nell’ultima scena della 1° sala della Casa di Carlo Goldoni si vede la giovane Rosaura che mangia di nascosto dalle amiche, preoccupate per le sue sofferenza amorose.

Casa di Carlo Goldoni, Venezia - Sala 2

  • Atto secondo – Scena VII e inizio VIII di ‘Chi la fa l’aspetta’. Nella scena, il pranzo è finito e Lissandro chiama i camerieri per sparecchiare la tavola. Splendidi anche i dipinti alle pareti, che raccontano la vita della nobiltà di Venezia ai tempi di Carlo Goldoni.

Sala 3

  • Atto primo – Scena II e IV di ‘Il gioucatore’. Florindo si addormenta al tavolo da giuoco mentre conta gli zecchini vinti e, al suo risveglio, inizia a fantasticare su vincite ancora più alte. In questa scena viene trattato un tema molto sentito nell’Europa del Settecento, la dipendenza dal gioco d’azzardo. È inoltre possibile ammirare un raro ed originale esemplare di tavolo per il gioco del ‘biribisso’.

Nella 3° Sala trova spazio anche un teatrino di marionette, splendido esempio della maestria raggiunta dagli artigiani di Venezia sia nell’imitazione della vita reale sia negli arditi meccanismi che muovono le marionette. Proprio nel teatrino viene rappresentata l’ultima scena della Casa di Carlo Goldoni: Atto terzo – Scena XIII e XIV de ‘Il servitore di due padroni’. Si vede Clarice che, dopo aver scoperto i numerosi equivoci scatenati dall’amore che Silvio nutre per lei, fa la preziosa mentre entra Brighella, annunciando l’arrivo di Beatrice vestita da uomo.

Alle pareti è possibile ammirare alcune scene tratte dai dipinti di Pietro Longhi, verso il quale Carlo Goldoni nutriva una profonda ammirazione.

La visita alla Casa di Carlo Goldoni si conclude nella Videoteca, dove i visitatori possono assistere alla proiezione di un filmato-documentario su Carlo Goldoni.

25 recensioni per Casa di Carlo Goldoni

Recensioni in italiano (2) Recensioni in altre lingue (23)
9/10
8/10

Hernani Varella

luglio 2016

Famiglia con bambini

BRASILE

Recensione del 27 Lug `16 - Prenotazione n° 1654920

'Sig'

Ticket
Museum Pass

Buono

Punti forti

Uno biglietto per diversi musei

Punti deboli

Non haveva una coda speciali per retirare il biglietto


Risposta dello Staff di venetoinside.com

Gentile Hernani Varella,

grazie per la tua recensione! Come indichiamo online, il voucher ricevuto al termine della prenotazione dovrà essere presentato alla biglietteria del primo museo che visiterete (rispettando i tempi di attesa alla biglietteria) per ritirare il biglietto fisico che vi permetterà poi di accedere agli altri musei senza dover fare ulteriori code alle biglietterie. Solo a Palazzo Ducale è previsto uno sportello dedicato alle prenotazioni ma, anche in questo caso, è necessario rispettare i tempi di attesa previsti, generalmente inferiori rispetto a quelli delle biglietterie riservate ai visitatori normali.

Cordiali saluti,
lo staff di Insidecom
Ti è stata utile questa recensione?
9/10

acquario

marzo 2016

Famiglia con bambini

ITALIA

Recensione del 27 Apr `16 - Prenotazione n° 1611249

'musei di venezia'

Ticket
Museum Pass

visitando la bella venezia in tutto confort con la famiglia a prezzi accettabili

Punti forti

non si fanno file e che con poco più del costo di un museo/palazzo li visiti quasi tutti

Punti deboli

nessuno

Ti è stata utile questa recensione?
Visualizza più recensioni
© Insidecom Tour Operator
(autorizzazione n° 62027 del 09/07/12 con determinazione n° 2052/2012)