Festa della Sensa

la tradizionale Festa dellAscensione

24 maggio 2009

Sette domeniche dopo Pasqua, in concomitanza con la tradizionale Festa dellAscensione, Venezia celebra il suo matrimonio con il mare: un rito molto suggestivo nato quasi mille anni fa dalla mescolanza di componenti civili e religiose ma che ancora oggi il popolo cittadino vive con grande trasporto emozionale. Questa ricorrenza la si deve a due avvenimenti storici particolari: il primo risale al 1000 quando il doge Pietro Orseolo II liber le popolazioni dellIstria e della Dalmazia dalla minaccia saracena, prendendo il controllo delle coste dellAlto Adriatico; il secondo datato 1177, ossia lanno in cui papa Alessandro III, riconoscente al doge Sebastiano Ziani per aver ristabilito la pace tra la Chiesa di Roma e limpero di Federico Barbarossa, si sfil lanello e lo porse al signore di Venezia, invocando uno sposalizio col mare che la città lagunare aveva meritato per la sua potenza e le sue conquiste. Da allora ogni anno il corteo storico formato dalle autorit civili, religiose e militari salpa da San Marco verso la bocca di porto di San Nicol al Lido dove avviene il rituale lancio dellanello per poi approdare alla chiesa di San Nicol per la solenne cerimonia religiosa. Ad accompagnare oggi il corteo ci sono le principali societ remiere veneziane che aggiungono allevento una nota sportiva. Chiunque sia in possesso di un'imbarcazione pu comunque partecipare alla cerimonia. Il programma prevede il raduno dei battelli alle 9 della mattina nel bacino di San Marco. La partenza alle 9:30, mentre lo sposalizio si effettua intorno alle 11:30.

A cura della redazione di Insidecom