Festa della Sensa 2011. Lo Sposalizio del Mare torna a incantare

05 giugno 2011

Una delle feste più caratteristiche che identifica la storia e la cultura specifica di Venezia, senza ombra di dubbio la Festa della Sensa (Festa dell' Ascensione evento che ogni anno richiama migliaia di visitatori da tutto il mondo. Quest'anno la speciale rievocazione avr luogo il 5 Giugno 2011 e trasciner Venezia in un vortice di emozione e gioia per tutto il giorno.

Durante questa celebrazione usanza effettuare il particolare sposalizio con il mare, un rito di prosperit con l'elemento di maggior importanza di Venezia, nel quale si prevede il lancio di un anello fra le onde dal ponte di un imbarcazione ufficiale: una celebrazione che mescola componenti civili e religiose e che naturalmente il popolo cittadino vive ancora oggi con grande trasporto emotivo.Questa usanza usanza risale al 1177, anno in cui Papa Alessandro III, riconoscente al doge Sebastiano Ziani per aver ristabilito la pace tra la Chiesa di Roma e limpero di Federico Barbarossa, si sfil lanello e lo porse al signore di Venezia, invocando uno sposalizio col mare che la città lagunare aveva meritato per la sua potenza e le sue conquiste.

Da quel giorno ogni anno, il corteo storico formato dalle autorit civili, religiose e militari salpa da San Marco verso la bocca di porto di San Nicol al Lido, dove lanello viene gettato tra i flutti; chiunque sia in possesso di un'imbarcazione pu comunque partecipare, rendendo più colorata ed animata la cerimonia.

Di supporto alla rievocazione ci saranno numerose attivit di giubilo: il Corteo Dogale in Piazza San Marco, il Mercatino della Sensa presso la chiesa di San Nicol al Lido, le competizioni di Voga alla Veneta, il corteo acqueo delle Associazioni Remiere, la festa al Forte San Andrea e tantissimi altri avvenimenti. Tutto questo terr accesa la Festa della Sensa dalla mattina alla sera, nel fantastico spirito di aggregazione, gioia e calore che le tradizioni storiche di Venezia sanno trasmettere agli ospiti della laguna.

A cura della redazione di Insidecom