Festival Galuppi 2010 - I luoghi di Baldassarre

Dal 12 settembre 2010 al 23 ottobre 2010

Baldassarre Galuppi da Burano, per questo detto il Buranello, in vita ottenne riconoscimenti che valicarono di molto i confini della sua Venezia.

Ottenne i primi rudimenti di musica dal padre, violinista dilettante e barbiere di professione. Il suo entusiasmo e la sua persona rientravano completamente fra le note che con istinto gettava sul pentagramma e questa sincera vitalit, anche dopo aver portato a termine i più avanzati studi di contrappunto e tecnica, rimase la sua caratteristica principale.

Le opere di Galuppi suscitarono ovunque un grande interesse tanto che fu invitato a ricoprire incarichi di prim'ordine nelle più importanti corti europee, ottenendone regolarmente in cambio stima e onori. Venezia comunque rimase sempre il porto caldo nel quale fare ritorno ogniqualvolta ne sentiva la mancanza. Nonostante il carattere unico di tutta la sua opera e le innovazioni del finale drammatico che introdusse nel genere dell'opera buffa (abbracciate persino da Haydn, Mozart e Rossini Baldassarre Galuppi venne via via trascurato nel corso dei secoli, senza che gli venisse tributato il giusto riconoscimento per i meriti musicali. Per questo nata l'Associazione Festival Galuppi, uno spazio celebrativo annuale dedicato all'esecuzione del ricco catalogo del Buranello, fra l'altro in gran parte ancora inedito.

In 13 anni il festival si trasformato da breve ciclo di concerti nell'isola natale del compositore ad ampia e strutturata rassegna musicale in grado di ripercorrerne la vita e le tappe fisiche del lavoro: I Luoghi di Baldassare - Festival Galuppi e della Musica porta quindi proprio a conoscere i posti dove esercit il musicista, fra Venezia e le sue isole, non limitandosi comunque alla sola esecuzione della sua opera, certamente il fulcro del festival, ma offrendo un ricco programma che sappia spaziare lungo i secoli e le forme musicali. La quattordicesima edizione del Festival Galuppi si terr dal 12 settembre al 23 ottobre e vedr la consueta suddivisione nelle sezioni i concerti e l'opera.

Il concerto inaugurale avr luogo il 12 settembre presso la chiesa di San Pietro Martire a Murano mentre il 17 ottobre nella restaurata chiesa di San Michele in Isola ci sarà un concerto omaggio ad Igor Stravinski, geniale compositore che am Venezia e che a Venezia fu sepolto. Le Sale Apollinee del Teatro La Fenice e la Sala Superiore della Scuola Grande di San Rocco vedranno gli importanti appuntamenti con l'Ensemble l'Arte dell'Arco (18 settembre il Quartetto Auryn (26 settembre il Quartetto di Venezia e l'Orchestra Barocca di Bologna (dir. da Paolo Faldi) che eseguir l'inedito di Galuppi "Il sacrifizio di Jephte" (8 ottobre). A chiudere la rassegna uno spettacolo sul celebre castrato Farinelli interpretato dal famoso sopranista Angelo Manzotti (23 ottobre).

A cura della redazione di Insidecom