'Giovanni Fattori' a Palazzo Zabarella

A Padova, una grande retrospettiva sul percorso artistico del celebre pittore

Dal 24 ottobre 2015 al 28 marzo 2016

Prodotti acquistabili
Alloggi

Tornano le grandi Mostre a Padova 2015! Dal 24 ottobre 2015 al 28 marzo 2016, Palazzo Zabarella ospiterà l'esposizione dedicata a Giovanni Fattori, il grande pittore livornese considerato il maggiore esponente del celebre movimento dei Macchiaioli. Le opere di Fattori - dai dipinti monumentali alle famose tavolette, dagli splendidi ritratti alle scene di vita quotidiana popolare - presenteranno al pubblico il grande protagonista del Naturalismo di fine '800, dando vita ad un evento davvero emozionante.

Le oltre cento opere esposte in questa straordinaria mostra a Padova, curata da tre grandi esperti quali Giuliano Matteucci, Francesca Dini e Fernando Mazzocca, ricostruiranno l'avvincente percorso artistico di Giovanni Fattori, che lo ha visto cimentarsi, con grande successo, in generi e tematiche diverse. E' proprio la versatilità una delle caratteristiche principali dell'artista, in grado di passare con estrema facilità dai paesaggi, dove si è rivelato uno dei più grandi interpreti, ai ritratti, ottenendo risultati a dir poco incredibili, alla narrazione della storia contemporanea diventandone un prezioso testimone, alla scene di vita quotidiana della gente comune, dove è riuscito ad esprimere i problemi e gli stati d'animo di quel periodo.  

Il percorso espositivo della mostra a Palazzo Zabarella di Padova permette di ripercorre l'intera carriera artistica di Giovanni Fattori, iniziando dalle piccole tavolette realizzate in piena rivoluzione macchiaiola, come 'La Rotonda di Palmeri' datata 1866, passando attraverso opere di grandi formati in cui l'artista narra le trasformazioni storiche, sociali e culturale del nostro Paese, come le grandi battaglie dell'epoca risorgimentale o la dura vita della popolazione maremmana, fino ad arrivare a sperimentare nuove forme iconografiche dove il grado di realismo raggiunto ha permesso a Fattori di essere paragonato ai più grandi geni solitari come Cézanne o Courbet.  

Oltre alle straordinarie capacità pittoriche appena decantate, Giovanni Fattori fu anche un grande incisore, come testimoniano i fogli incisi ad acquaforte su zinco presenti alla mostra di Palazzo Zabarella. Pur iniziando tardivamente la sua attività in questo campo, Fattori riuscì a raggiungere in breve tempo un altissimo livello sia dal punto di vista stilistico che dal punto di vista tecnico.  

Ma chi è il protagonista di questa interessante mostra di Padova a Palazzo Zabarella? Giovanni Fattori (1825 - 1908) nasce a Livorno ma intorno ai vent'anni si trasferisce a Firenze per frequentare l'Accademia di Belle Arti, dove entra a far parte del gruppo di Caffè Michelangelo, sede della cosiddetta 'Rivoluzione della Macchia'. E' proprio in questo periodo che si rivelano le sue doti pittoriche, che lo renderanno uno dei più grandi artisti a livello europeo. Ciò che lo differenzia dagli altri 'macchiaioli' è la sua forte personalità che, unita ad uno spirito indipendente, lo porta a compiere scelte artistiche molto coraggiose per quel periodo.  

Nelle sue drammatiche opere 'In vedetta (Il Muro Bianco)' e 'Lo Staffato', Fattori interpreta perfettamente lo stato d'animo della nostra nazione, fortemente delusa per non essere riuscita a realizzare gli ideali in cui le nuove generazioni avevano creduto. Proprio per questi dipinti Fattori viene spesso paragonato a grandi artisti del Quattrocento, come Goya, Paolo Uccello e il Beato Angelico.  

Nel corso della sua vita, Fattori torna spesso nella sua città natale e nella vicina Castiglioncello, uno dei luoghi preferiti dai 'Macchiaioli'. Ultima meta dell'artista è stata la selvaggia terra della Maremma che, grazie a suoi splendidi capolavori realizzati negli ultimi anni della sua carriera, è diventata un mito, alla stregua della Polinesia di Gauguin o la Provenza di Cèzanne.  

La Fondazione Bano, da anni impegnata nella promozione e nella valorizzazione dell'arte dell'800 e del 900 italiano, ha voluto realizzare questa fantastica antologia per riproporre al pubblico la figura di Giovanni Fattori, uno degli artisti più espressivi ed innovativi nel panorama europeo di fine Ottocento.

Annoverata tra le più importanti mostre in Italia per il 2015, l'esposizione vi aspetta a Padova, Palazzo Zabarella, dal 24 ottobre al 28 marzo 2016. E se avete qualche giorno a vostra disposizione, prenotate uno dei nostri hotel: potrete passeggiare per il centro storico della città e visitare la Cappella degli Scrovegni, Prato della Valle, la Basilica di Sant'Antonio e tanti altri magnifici luoghi della città patavina.  

Il calendario delle mostre a Palazzo Zabarella di Padova si arricchisce di un altro imperdibile evento!

 

Palazzo Zabarella - mostre 2015 presenta 'Giovanni Fattori'  

Data: dal 24 ottobre 2015 al 28 marzo 2016

Location: Padova - Palazzo Zabarella

A cura della redazione di Insidecom