89 Festival Lirico dell'Arena di Verona

Dal 17 giugno 2011 al 03 settembre 2011

Grande trionfo dell'Aida, nell'anfiteatro romano di Verona, consacrato dal delirante entusiasmo di una folla cosmopolita. Cos titolava in prima pagina il 12 Agosto 1913 il quotidiano cittadino l'Arena, descrivendo il tripudio avvenuto per l' inizio del Festival Lirico Areniano. Tale evento fu da subito un enorme successo: alla prima l'Arena era ricolma di spettatori come solo in antichit al tempo di Roma fu riempita, il pubblico proveniva da tutto il mondo e ospit personalit illustri quali Giacomo Puccini, Pietro Mascagni e l'allora semisconosciuto Franz Kafka.

L' apertura festeggiava i cento anni dalla nascita del compositore Giuseppe Verdi, inaugurando un nuovo stile scenografico: furono abbandonati gli sfondi colorati utilizzati nei teatri tradizionali, per utilizzare invece nuovi pregiati elementi tridimensionali, come colonne e statue in marmo, estremamente in sintonia con la monumentalit dell'Arena, decretando cos la particolare scenicit delle opere per le successive 88 edizioni.

Il prossimo 17 Giugno si riapre il sipario sulla magica stagione estiva del Festival Lirico dell'Arena: prenderanno atto 6 titoli, in scena fino al 3 Settembre in un susseguirsi di 49 serate sensazionali, distinte dalla particolare atmosfera che produce il palco dell'Arena di Verona, luogo peraltro in cui nata la stella della musica lirica Maria Callas, la quale debutt su questo storico palcoscenico interpretando La Gioconda di Amilcare Ponchielli. Nel programma delle opere che verranno interpretate durante la stagione estiva, non mancano le famose composizioni in scena ogni anno come l'Aida e il Nabucco (proposto nella riedizione storica per i festeggiamenti dei 150 anni dellUnit dItalia) del maestro Verdi, nonch Il Barbiere di Siviglia di Gioacchino Rossini e la Bohme pucciniana. L' 89 Festival Lirico dell'Arena di Verona inizier e chiuder la manifestazione con due opere nuove nel palinsesto tradizionale: l'evento che aprir la stagione sarà la Traviata di Verdi, e terminer con Romeo e Giulietta di Charles Gounod, volto a celebrare due dei più famosi simboli cittadini (l' Arena e i famosi innamorati di Shakespeare uniti sotto le stelle delle emozionanti serate liriche veronesi.

A cura della redazione di Insidecom