"Il Tiziano mai visto. La fuga in Egitto e la grande pittura veneta": una straordinaria mostra darte a Venezia per indagare il complesso rapporto figurativo tra luomo e la natura

Dal 29 agosto 2012 al 02 dicembre 2012

C grande attesa a Venezia per larrivo di uno dei più grandi capolavori di Tiziano, La fuga in Egitto, che sarà protagonista di una tra le più importanti mostre a Venezia del 2012.

Alle Gallerie dellAccademia di Venezia, dal 29 agosto al 2 dicembre 2012, "Il Tiziano mai visto. La fuga in Egitto e la grande pittura veneta" unaffascinante mostra su Tiziano a Venezia per indagare la rivoluzione avvenuta nella rappresentazione della natura e nel rapporto tra figura e paesaggio, tra il XV ed il XVI secolo.

Tiziano ed alcuni dei più grandi artisti dellarte veneta ed europea, che hanno preso parte a questo momento fondamentale della storia dellarte, in una straordinaria mostra alle Gallerie dellAccademia a Venezia. Dopo un restauro durato ben 12 anni, La Fuga in Egitto di Tiziano a Venezia per una delle più prestigiose mostre darte del 2012, un'occasione irripetibile per ammirare questo celebre capolavoro, considerato il più grandioso paesaggio della pittura veneziana del Cinquecento, tradizionalmente custodito al Museo statale Ermitage di San Pietroburgo.

Unopera rivoluzionaria ed imponente (204 324 cm) nella quale Tiziano interpreta la natura con una forza espressiva senza precedenti, accostando luci, ombre e particolari in modo magistrale, tanto che la figura umana sembra fondersi con la natura circostante. A seguito del lungo restauro che lha riportata allantico splendore, per la prima volta dopo 250 anni La Fuga in Egitto di Tiziano allErmitage verr esposta prima alla National Gallery di Londra e poi alle Gallerie dellAccademia di Venezia: opportunit uniche per ammirare lopera darte prima del suo rientro definitivo a San Pietroburgo. Lorganizzazione di questa straordinaria mostra di Tiziano a Venezia resa possibile da un accordo internazionale tra il Museo Statale Ermitage, la Soprintendenza per il Patrimonio Storico, Artistico e Etnoantropologico, il Polo museale di Venezia e dei comuni della Gronda lagunare, la National Gallery di Londra e la Fondazione Ermitage Italia. Nella mostra a Venezia La Fuga in Egitto di Tiziano verr accostata a numerose opere darte di grandi artisti veneti e doltralpe che tra XV e XVI secolo hanno segnato la rappresentazione della natura nel suo rapporto con la figura umana. Da Giorgione a Bellini, fino ad Albrecht Drer e Hieronymus Bosch, passando per Lorenzo Lotto, Cima da Conegliano ed altri ancora: la pittura del Rinascimento a confronto in numerose opere di grande impatto emotivo! Indagato con esiti diversi da intere generazioni di artisti, il rapporto tra ambiente e figura umana viene presentato a Venezia dalle prime sperimentazioni di Giovanni Bellini, dove la natura pu essere paragonata ad un altare che accoglie icone viventi, al Giorgione, dove paesaggio ed elementi atmosferici diventano i protagonisti della scena e le figure vengono inglobate nel vasto scenario della natura. Dalle rappresentazioni più tradizionali fino alle interpretazioni più personali che si possono riscontrare nellopera di Lorenzo Lotto e Hieronymus Bosch: in mostra alle Gallerie dellAccademia un intenso percorso figurativo che culmina dellopera di Tiziano. Influenzato da Albrecht Drer, Tiziano riesce ad introdurre in una composizione di impianto classico unambientazione viva e pulsante, priva di schemi precostituiti, che diventa partecipe delle passioni e dei sentimenti degli uomini: un telero di dimensioni maestose dove la natura viene raffigurata in tutto il suo splendore. E se dopo questa vuoi visitare le altre straordinarie mostre darte a Venezia del 2012, prenota subito uno dei numerosi hotel a Venezia ed immergiti per qualche giorno nellarte di questa città unica al mondo!

A cura della redazione di Insidecom

Informazioni

Periodo: Dal 29 agosto 2012 al 02 dicembre 2012

Luogo dell'evento: Gallerie dellAccademia, Dorsoduro, 1050 Venezia

Contatti: Gallerie dellAccademia (orari, biglietti, prenotazioni): http://www.gallerieaccademia.org/informazioni/