Jorrit Tornquist - Oltre il colore (Opere 1965 2006)

Dal 19 marzo 2011 al 03 maggio 2011

L'associazione culturale Fioretto Arte, in collaborazione con il Museo Civico di Abano Terme, presenta presso la Galleria Comunale dArte Contemporanea al Montirone la mostra Jorrit Tornquist - Oltre il colore (Opere 1965 2006): trenta lavori che descrivono il particolare percorso dell'artista e la sua personale esplorazione dell'universo colore. Tornquist, originario dell'Austria, residente in Italia ed attivo in tutto il mondo, partito da un approccio scientifico per poi approfondire le componenti emotive e psicologiche legate al colore ed ha abbandonato piano piano il supporto bidimensionale per concepire la scultura colorata e lo spazio colorato, una dimensione ambientale ed architettonica dell'opera. I suoi studi si sono indirizzati ad indagare la percezione e l'influsso, psicologico e comportamentale, dei colori. L'artista, autodefinitosi poeticamente un cacciatore di arcobaleni, ha fin dall'inizio dimostrato una sensibilit percettiva ed emozionale nei confronti dell'elemento colore, differenziandosi ben presto dalle correnti contemporanee. La spiccata sensibilit di Tornquist l'ha portato ad anticipare la figura del colour designer, ossia chi cura l'aspetto cromatico delle costruzioni perch siano armonizzate fra loro e con l'ambiente in cui sorgono. Nelle sue opere Tornquist non ha trascurato nulla: scienza, psicologia e poesia hanno accompagnato la creazione dei suoi magnifici lavori, mai definibili come il risultato di una fredda speculazione, quanto piuttosto emozioni raccolte durante un viaggio che continua ancora oggi, perch l'artista colui che non smette mai di cercare, che ogni volta che arriva fissa altrove la propria meta. Qui di seguito una dichiarazione di Tornquist che ben descrive la sua filosofia e la sua persona: Me ne vado in giro per il mondo alla ricerca di sensazioni. Si trovano ovunque in acqua, in terra in cielo, quando i soli vengono e vanno, quando le lune appaiono e scompaiono, quando le nubi vagano. Ma gli arcobaleni risvegliano sempre in me istinti di caccia, allora devo agire.
A cura della redazione di Insidecom