L'avventura del vetro

Dal 11 dicembre 2010 al 25 aprile 2011

Il Museo Correr apre le porte all'arte vetraria con L'avventura del vetro: la più grande mostra sul tema degli ultimi trent'anni, che celebra idealmente i 150 anni dalla fondazione del Museo del Vetro. L'esposizione procede cronologicamente coprendo un arco di tempo che va dall'et classica fino ad oggi. Saranno presenti anche pezzi antichi rinvenuti fra le sabbie della laguna, i quali a loro modo diventano un'immagine suggestiva e potente per suggellare l'unione fra Venezia e questa tradizione. I maestri vetrai veneziani hanno poi avuto un periodo d'oro di risonanza europea fra il XV e il XVII secolo, a tale epoca L'avventura del vetro dedica un'ampia sezione colma di capolavori. A livello creativo non fu da meno il Settecento, secolo in cui vennero plasmate altre facce per il vetro, rendendolo simile alla porcellana. Nel Ottocento l'arte vetraria veneziana sub sorti alterne in linea con la propria patria, fino ad una sorta di rinascimento che port proprio alla nascita del Museo del Vetro nel 1861. Infine il XX secolo col passaggio definitivo a un'idea di design che soppianta il ruolo esclusivo di oggetto dedito a un qualche utilizzo per valorizzarne invece l'aspetto artistico da ammirare: e qui il Museo Correr si sofferma con una certa attenzione, perch si tratta di un passaggio cruciale, che si tenter anche di dividere in capitoli con opere della Fucina degli Angeli di Egidio Costantini e della collezione di Carlo e Giovanni Moretti. La sezione in questione non vuole essere esaustiva quanto tracciare per la prima volta delle coordinate sicure di un periodo mai adeguatamente approfondito.

Ci sarà pure una parte della mostra pensata apposta per la concomitanza con il Carnevale 2011, dedicato all'Ottocento, e perci visitabile dalla prima settimana di febbraio 2011, che vedr oltre 100 pezzi della collezione Maschietto, per la prima volta visibili in città: si tratta di figurine di vetro con maschere tipiche veneziane e della Commedia dellArte, deliziosi nudi femminili ecc..

La mostra organizzata per iniziativa della Fondazione Musei Civici di Venezia, a cura di Aldo Bova e Chiara Squarcina, con lallestimento di Daniela Ferretti.

A cura della redazione di Insidecom