Mostra fotografica sul Tibet

Dal 19 settembre 2008 al 05 ottobre 2008

Se la meta la Pace la forza il mezzo più debole il titolo della mostra fotografica allestita nella Chiesa dei SS Ambrogio e Bellino di Vicenza dal 19 settembre al 5 ottobre.

Il titolo della mostra nasce da una riflessione fatta dallautrice delle foto, Paola Colussi, in occasione di un viaggio in Tibet, effettuato nel 2006 da un gruppo di medici e altri operatori sanitari vicentini che, per conto dellAssociazione Ropka International, dal 2005 seguono e sostengono un progetto di solidariet nei confronti della popolazione tibetana.

Paola Colussi lavora come medico dipendente dellazienda sanitaria locale e segue la programmazione sanitaria nellambito della prevenzione delle malattie infettive. Attraverso unassociazione di volontariato si occupa inoltre di interventi in paesi del terzo mondo. In questo contesto si inserisce il viaggio nella provincia di Yushu, Regione del Quinghai (Tibet Orientale). La volont di documentare lintervento in Tibet poi sfociata in una riflessione più ampia che vede protagonisti, nelle foto, i monaci, le condizioni di vita e le manifestazioni della religiosit della popolazione. In mostra vi sono anche alcuni pannelli espositivi dove foto e testo si integrano, e dove vengono riportate considerazioni sulla compenetrazione della dimensione dellumano e del divino. In occasione della rassegna saranno inoltre esposte alcune serigrafie di Renato Giaretta che ha partecipato alle missioni in Tibet. Medico a Vicenza e ad Altavilla Vicentina, fondatore di Rokpa Italia e membro dellassociazione Medici Vicentini per il Mondo. Le serigrafie sono tratte da una raccolta di quadri eseguiti da Giaretta e tutti ispirati al Tibet. Il denaro ricavato dalle vendita delle serigrafie sarà totalmente devoluto alle associazioni sopra citate.

Lesposizione organizzata dallAssessorato alla Cultura in collaborazione con le associazioni UnIsola per gli Altri, Medici Vicentini per il Mondo e Rokpa Italia Onlus. Orario:Gioved e Venerd dalle 15 alle 19;Sabato e Domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19 Ingresso libero

A cura della redazione di Insidecom