Raffaello Verso Picasso: nella restaurata Basilica Palladiana di Vicenza, una mostra straordinaria per indagare gli affascinanti mutamenti nella rappresentazione della figura umana attraverso i secoli

Dal 06 ottobre 2012 al 20 gennaio 2013

Dal prossimo 6 ottobre Vicenza ospiter una delle più grandi mostre darte del 2012: Raffaello verso Picasso. Storie di sguardi, volti e figure. Considerata in assoluto una delle più importanti mostre in Italia della stagione, Raffaello verso Picasso riunir più di cento capolavori da tutto il mondo in uneccezionale mostra nella Basilica Palladiana a Vicenza.

In Raffaello verso Picasso, la grande storia del ritratto e della figura verr proposta secondo unoriginale formula volta a fornire allo spettatore collegamenti più profondi rispetto ad un normale percorso cronologico. Organizzata per sezioni tematiche, la mostra darte di Vicenza presenter richiami, analogie e relazioni stilistiche che oltrepassano il tempo legando tra loro opere darte di epoche diverse, comprese in un vastissimo arco cronologico dal Quattrocento al Novecento. Nella splendida cornice della Basilica Palladiana, la mostra accoster in modo inedito i più grandi artisti della storia dellarte, rompendo il flusso del tempo per fornire interessanti spunti di riflessione e nuove comparazioni.

Il titolo stesso della mostra suggerisce le diverse sfumature che si vogliono analizzare, dalla perfezione delle forme rinascimentali alla loro completa esasperazione e demolizione con il cubismo, la quiete e la calma delle figure quattrocentesche contrapposte al turbamento e alla tensione del Novecento: Raffaello verso Picasso, un percorso lungo la storia e allo stesso tempo un confronto tra due modi opposti di interpretare la figura.Bellini, Raffaello, Giorgione, Botticelli, Tiziano, Mantegna, Cranach, Rubens, Drer, Caravaggio, Van Dyck, El Greco, Tiepolo, Goya, Velzquez, Rembrandt, gli impressionisti Manet, Van Gogh, Monet, Czanne e Gauguin fino a Munch, Picasso, Matisse, Modigliani, Giacometti, Bacon e altri ancora, opere darte dai più prestigiosi musei al mondo giungeranno a Vicenza per una delle più grandi mostre in Italia del 2012. Occasione perfetta per mostrare al mondo il nuovo volto della Basilica Palladiana, la mostra celebrer la riapertura di questo straordinario monumento dopo il lungo restauro subito negli ultimi anni. Suddivisa in quattro ampie sezioni, la mostra a Vicenza presenter autoritratti, sentimenti religiosi e profani, ritratti, quotidianit, regalit della vita a corte, figura e paesaggio fino agli sconvolgimenti del Novecento, che verranno illustrati in tutto il loro spessore introducendo nella mostra anche la scultura.

La prima sezione sarà incentrata sulla spiritualità e la figura di Cristo, delineata nei classici temi: nativit, adorazioni, sacra famiglia e Madonna col bambino fino alla fase finale con la coronazione di spine, la crocifissione e la deposizione. Attorno a Cristo, San Sebastiano, San Girolamo, il Battista e altri grandi santi. Le Sacre Scritture viste attraverso gli occhi del Beato Angelico, di Lippi, Mantegna, Bellini, Bramantino, Crivelli, Cima da Conegliano, Guercino, Tiepolo, Tintoretto, Bosch, Caravaggio, Cranach, Correggio, Veronese per arrivare alle inedite interpretazioni di El Greco e Manet.

La seconda sezione della mostra a Vicenza proporr un elegante corteo di re e regine, nobilt ed alto clero: il ritratto nella sua veste più celebrativa, come specchio della societ aristocratica e borghese dEuropa. Uno dei punti focali di questa sezione saranno i ritratti di marito e moglie, inizialmente con esempi olandesi e fiamminghi per arrivare ad anglosassoni ed americani lungo un vasto arco cronologico che permetter allo spettatore di cogliere influenze ed evoluzioni. Spazio anche a Rubens e Velzquez, due dei più grandi ritrattisti della storia dellarte, con le loro corti velate da allegorie e significati nascosti.

Dedicata al ritratto quotidiano in tutte le sue sfaccettature, la terza sezione tra le più ricche ed affascinanti dellintera mostra alla Basilica Palladiana. Tra malinconia e gioia, giovinezza e segni del tempo, studi sempre più profondi per scandagliare stati danimo e sentimenti celati nellintimo dellanimo umano. Molto intense le opere darte dellImpressionismo, con i suoi ritratti densi di quotidianit, e dei suoi precursori Courbet e Millet con le loro suggestive figure nel paesaggio. I grandi cambiamenti intercorsi dalla fine del XIX secolo verranno esplorati nellultima sezione di questa straordinaria mostra darte. Dalle anticipazioni de El Greco nel Seicento a Van Gogh e Gauguin, alla rivoluzione innescata da Pierre Bonard, Munch, Matisse, espressionismo ed artisti isolati, fino a Picasso: muta il senso stesso di ritratto, il modo di rappresentare volti e corpi, la luce e la stesura del colore segnando una vera e propria svolta per le successive generazioni di artisti. Alla Basilica Palladiana di Vicenza, una mostra darte di rilevanza internazionale per raccontare levoluzione della storia del ritratto e della figura attraverso i secoli e le opere dei più grandi artisti della storia dellarte.

Raffaello verso Picasso a Vicenza, in mostra dal 6 ottobre 2012 al 20 gennaio 2013, si trasferir poi a Verona per unaltra fase espositiva ricca di novit!

A cura della redazione di Insidecom