Sensation

Carnevale di Venezia 2010

Dal 06 febbraio 2010 al 16 febbraio 2010

Il carnevale, che deriva il suo nome dal periodo di digiuno prima della Quaresima (“carnem levare”, ossia togliere la carne dai pasti), è una festa antichissima che ha attraversato molte epoche, civiltà e religioni, rappresentando comunque sempre l'esigenza di un abbandono al divertimento più sfrenato.

Nei secoli poi si è andato definendo il ruolo di questa festa quale sfogo divertito e divertente attraverso cui sovvertire il quotidiano con le sue leggi e le sue barriere sociali, addirittura erano gli stessi potenti a permettere e incitare la cosa proprio per sgonfiare il malumore popolare che sorgeva in seguito alle rigidità sui costumi (e non solo) imposte dal governo.

Oggi il carnevale appartiene al mondo cristiano, e principalmente a quello cattolico, e per quanto siano diversi i luoghi che ne hanno istituiti di celebri, con particolarità legate alle specifiche tradizioni, quello di Venezia rimane forse il più importante del mondo, l'evento per eccellenza del folclore veneto: una festa capace di richiamare ogni anno flussi enormi di visitatori dall'Italia e dall'estero grazie alle suggestioni magiche che il posto naturalmente sa infondere e l'organizzazione di molteplici iniziative di spettacolo, musica, gastronomia, folcore e quant'altro.

Il carnevale di Venezia 2010 promette di replicare il successo della scorsa edizione dal titolo “Sensation”, proprio perché ad ogni sestiere era stato associato un preciso “senso”: la Vista a San Polo, l'Udito a Dorsoduro, l'Olfatto a Santacroce, il Gusto a Cannaregio, il Tatto a Castello e, dulcis in fundo, l'Intelletto a San Marco, che non è uno dei “cinque sensi” ma che ben rappresenta, essendo la piazza il simbolo stesso di Venezia, l'idea di “luogo eletto” e pertanto di fulcro delle celebrazioni storiche. Il Carnevale di Venezia “Sensation 2010” si svolgerà dal 6 al 16 febbraio e avrà come tema portante quello del fuoco, con spettacoli ad hoc, giochi e appositi arredi di luci.

L'inizio delle danze è previsto alle ore 21:00 del 6 febbraio sul palcoscenico di Piazza San Marco, alla presenza di un personaggio famoso (che l'anno scorso era il Premio Nobel Dario Fo), dopodiché il programma dei dieci giorni di manifestazione ripercorrerà gli appuntamenti fissi della tradizione (quali il Volo dell'Angelo, la Festa delle Marie, l'elezione della maschera più bella...), le novità che hanno reso celebri anche le più recenti edizioni (come ad esempio il concorso per Drag Queen) e le tante occasioni musicali (fra tango, jazz e musica barocca) e di spettacolo (commedia dell'arte, teatro di strada…).

Al Palazzo delle Esposizioni ai Giardini verrà per di più allestito il “Giardino della Creatività”: il primo carnevale per ragazzi della Biennale rivolto sia alle scuole che alle famiglie.

A cura della redazione di Insidecom