Tamara De Lempicka a Verona

Vita ed opere dell'eccentrica artista polacca in mostra a Palazzo Forti

Dal 19 settembre 2015 al 31 gennaio 2016

Prodotti acquistabili
Alloggi

Dal 19 settembre 2015 al 31 gennaio 2016 va in scena una delle più attese mostre a Verona 2015: 'Tamara de Lempicka'. Dopo il grande successo ottenuto a Torino, questa straordinaria esposizione d'arte contemporanea si sposta nella storica location di Palazzo Forti, attuale sede di AMO (Arena Museo Opera), dove verrà allestito un percorso espositivo molto originale, in grado di creare un armonioso intreccio tra le opere dell'artista polacca e la musica della sua epoca.  

Eleganza, indipendenza, modernità e trasgressione sono gli aggettivi che meglio descrivono l'approccio della Lempicka con l'arte e con la musica. Il suo stile artistico è reso inconfondibile ed unico dall'innata maestria della pittrice nel fondere la cultura del suo tempo con l'arte del passato, un incontro non solo tra moderno ed antico, ma anche tra cultura d'élite e cultura popolare.  

A Verona, la mostra di Tamara De Lempicka ospiterà più di 200 opere d'arte, esposte in ordine cronologico iniziando da quelle parigine, realizzate negli anni '20, fino ad arrivare alle ultime produzioni di metà Novecento. In questa fantastica mostra a Verona - Palazzo Forti, verranno evidenziati il rapporto tra l'arte di Tamara di Lempicka ed i linguaggi di moda e fotografia, il suo strepitoso talento nel rappresentare la vita moderna e l'aspetto rivoluzionario di una donna-artista che ha lanciato un nuovo modello di figura femminile, disinibita, emancipata e libera sotto tutti gli aspetti.

Al Museo Amo di Verona potrete ammirare anche i quadri di Lempicka che diedero scandalo, raffiguranti le sue amanti o scene di nudo ricche di erotismo e sensualità, opere che la resero famosa a livello mondiale.  

E arriviamo alla grande novità di questa imperdibile mostra su Tamara De Lempicka: a Verona, le opere dell'artista saranno accompagnate da musiche e brani di quegli anni, rispettando così il file rouge 'Seduzione in Musica' che caratterizzerà tutte le prossime esposizioni all'Arena Museo Opera di Verona. Non mancate ad una tra le più innovative mostre d'arte in Italia!  

'Tamara Lempicka', mostra d'arte contemporanea di Verona, accoglierà i suoi visitatori con il celebre quadro 'La Ragazza in Verde', concesso in prestito, in via del tutto eccezionale, dal Centro Pompidou di Parigi.
Esposta per la prima volta nel 1932 al Salon des Indépendants, l'opera venne acquistata dal Governo francese nello stesso anno e collocata nella sezione polacca del Musée du Jeu de Paume.

Saranno sei le sezioni che illustreranno la vita e la carriera della seducente Tamara Lempicka, divenuta una delle icone più affascinanti e provocanti della vita bohèmien della Parigià di quel periodo.  

La prima, intitolata 'I mondi di Tamara de Limpicka', è un'intima incursione nelle case in cui l'artista polacca ha vissuto tra il 1916, anno del suo matrimonio a San Pietroburgo, ed il 1980, quando morì a Cuernavaca. In questa sezione, tali luoghi andranno di pari passo con la sua evoluzione artistica: si passerà quindi dagli acquerelli realizzati in Russia, ai ritratti eseguiti nei suoi ateliers della capitale francese negli anni Venti, alle tele dipinte a Beverly Hills nella lussuosa villa di King Vidor, alle opere degli anni Quaranta che riflettono gli arredi e lo stile della sua casa newyorkese.  

'Madame la Baroness, Modern medievalist', la seconda sezione della mostra ospitata da AMO Verona, prende il titolo da un articolo uscito negli Stati Uniti nei primi anni Quaranta, in cui veniva messo in evidenza il crescente talento della Lempicka nel realizzare le nature morte.
In questa tranche della mostra a Palazzo Forti di Verona potrete ammirare capolavori come 'La Conchiglia', un eccezionale trompe-l'oeil datato 1941 ed altre opere dedicate alle Mani, soggetto molto in voga tra gli artisti e i fotografi degli anni '20-'30: in mostra a palazzo forti Verona vedrete infatti un interessante confronto tra le opere della Lempicka ed alcuni scatti di Dora Maar, André Kertész e Martin Kollar.  

E ad un altro articolo di giornale americano uscito nel 1929, si rifà la sezione 'The Artist's Daughter', in cui saranno esposti i dipinti che Tamara De Lempicka dedicò alla figlia, come 'Kizette al balcone' e 'La comunicanda', premiati rispettivamente nel 1927 e nel 1929 e prestati dal Pompidou e dal Museo di Roubaix in occasione della mostra su Lempicka 2015.  

Donna dalle mille sfaccettature, talvolta contraddittorie, Tamara De Lempicka alternava il suo lato trasgressivo con un'inaspettata propensione a dipingere immagini religiose: all'Arena Museo Opera di Verona, la sezione intitolata 'Sacre Visioni' vedrà esposte opere quali la 'Vergine Blu' del 1934 di collezione privata, 'La Vergine col Bambino' del 1931 prestata dal Musée des Beaux-Arts di Beauvais e 'La Madre Superiora', proveniente dal Musée des Beaux-Arts di Nantes, il quadro preferito dalla stessa Lempicka.  

'Dandy Decò', la quinta sezione di questa stupenda esposizione d'arte a Verona, sarà interamente dedicata al mondo della moda, una delle passioni di Tamara De Lempicka. Oltre ad aver lavorato per alcune prestigiose riviste in veste di illustratrice, la pittrice fu anche un'ammirata modella, come testimoniano gli scatti realizzati da grandissimi fotografi del calibro di Willy Maywald e Roland Joffè.
In quest'ampia sezione, potrete ammirare non solo celebri dipinti come 'La Sciarpa Blu' del 1930 e 'Ritratto di Madame Perrot con calle' realizzato tra il 1931 ed il 1932, ma anche un'incredibile varietà di abiti, cappelli ed accessori, provenienti da preziose collezioni private e testimoni dalla straordinaria eleganza dell'artista.  

Nell'ultima sezione di 'Tamara Lempicka' Mostre 2015 intitolata 'Scandalosa Tamara' verrà affrontato il tanto discusso tema della 'Coppia' sia eterosessuale, come quella raffigurata nel dipinto 'Bacio di Hayez', che omosessuale, come i soggetti di alcune sue opere che in occasione di questa grande esposizione d'arte contemporanea verranno messe a confronto con vari documenti fotografici di Albert Harlingue e di Brassaï, realizzati nei locali per sole donne di allora.  

L'esposizione dedicata a Tamara Lempicka, inserita nel calendario 2015 delle mostre d'arte a Verona, riserverà uno spazio - 'Le Visioni Amorose' - dedicato ai grandi amori della sua vita - in cui verranno esposti quadri come 'La Sottoveste Rosa', 'Nudo con edifici', 'La bella Rafaela' e 'Nudo Maschile', un olio su tela del 1923-24 raffigurante l'unico uomo dipinto dalla Lempicka nel corso della sua carriera.  

Insieme a queste opere, saranno esposti anche una versione cinquecentesca del dipinto 'Venere e Amore di Pontorno', fonte ispiratrice di Tamara De Lempicka, nonché diversi scatti di Laure Albin Guillot che testimoniano lo studio della pittrice su pose e tecniche della moderna fotografia di nudo.  

Moderna ed eclettica, Tamara Lempicka si muove con disinvoltura anche nei set cinematografici: seguendo lo stile di Greta Garbo, uno dei suoi miti, recita in due brevi film, uno uscito nel 1930 e l'altro nel 1932. Quest'ultimo, proiettato per la prima volta in un Cinéac francese, racconta la vita dell'artista, i suoi studi e la costante cura della propria immagine: in questa pellicola le uniche due figure che compaiono, oltre alla Lempicka, sono la celebra cantante Suzy Solidor ed un maggiordomo cinese.
Palazzo Forti Mostre 2015 ha voluto omaggiare Tamara De Lempicka ricreando un Cinéac dell'epoca, dove potrete assistere alla proiezione dei due film che l'hanno vista protagonista.  

Una curiosità su Tamara De Lempicka: Madonna, la famosissima cantante americana, è una delle sue più grandi ammiratrici e collezioniste. La popstar infatti, non solo ha prestato i quadri in suo possesso a musei e per l'organizzazione di eventi a lei dedicati, ma ha voluto addirittura che alcune opere dell'artista apparissero nei video delle sue più celebri hit, quali 'Open Your Heart', 'Vogue', 'Express Yourself' e 'Drowned World/Substitute for Love'.  

Nel 1978 la Lempicka si trasferì in Messico, a Cuernavaca, dove morì nel 1980. L'eccentricità la contraddistinse fino alla fine dei suoi giorni: per sua volontà, fu cremata e le ceneri vennero sparse sul vulcano messicano Popocatepetl.  

Dal 19 settembre 2015 al 31 gennaio 2016, non mancate ad una delle più acclamate mostre d'arte in Veneto: a Verona, Palazzo Forti ospita un'imperdibile retrospettiva dedicata alla più trasgressiva ed affascinante icona degli anni Venti: Tamara De Lempicka.  

Prenotate uno dei nostri hotel a Verona e fatevi catturare dallo straordinario mondo dell'artista e dalla magia della città scaligera: l'Arena, il balcone di Giulietta, Piazza delle Erbe e Castelvecchio sono solo alcuni dei meravigliosi luoghi che potrete visitare!      

 

Verona Mostre 2015 presenta 'Tamara De Lempicka'  

Location: Verona - Palazzo Forti  

Date: dal 19 settembre 2015 al 31 gennaio 2016

 

A cura della redazione di Insidecom