'Quattro Veronese venuti da lontano. Le Allegorie ritrovate' al Palladio Museum

uno dei più bei cicli allegorici di Paolo Veronese in mostra a Vicenza

Dal 05 luglio 2014 al 05 ottobre 2014

Dopo lo straordinario successo riscosso dalla seconda tappa di 'Verso Monet', le mostre a Vicenza 2014 continuano a riservare grandi appuntamenti: 'Quattro Veronese venuti da lontano. Le Allegorie ritrovate' presenterà al mondo uno dei più bei cicli allegorici di Paolo Veronese, da poco riunito grazie allo straordinario ritrovamento delle due tele mancanti.

 

Attribuite pochi mesi fa a Paolo Veronese, le 'allegorie ritrovate' saranno esposte al Palladio Museum di Vicenza - dal 5 luglio al 5 ottobre 2014 - assieme alle altre due tele che componevano il ciclo originario, oggi di proprietà del Los Angeles County Museum of Art.

 

L'esposizione di Vicenza rientra nelle numerose mostre su Paolo Veronese 2014 previste per 'Scopri il Veneto di Veronese', un interessante progetto per conoscere ed entrare in contatto con questo grande artista del Rinascimento italiano attraverso 5 mostre - Verona, Vicenza, Padova, Castelfranco Veneto e Bassano del Grappa - e un affascinante itinerario che percorre il Veneto.

 

Fino ad oggi documentato nella sua interezza solo da modeste copie, tra cui quelle al Musée des Beaux-Arts di Chartres, il ciclo include quattro splendide tele di Paolo Veronese in origine probabilmente esposte in un palazzo veneziano e andate disperse secoli fa. Due tele emersero sul mercato antiquario nel 1974 e vennero acquistate dal Los Angeles County Museum of Art, le ultime due sono state recentemente scoperte in Italia, in una villa sul Lago Maggiore: ora, il ciclo, finalmente riunito, sarà presentato al pubblico in occasione della mostra 'Quattro Veronese venuti da lontano. Le Allegorie ritrovate'.

 

L'ultimo ritrovamento è avvenuto grazie a una giovane studentessa che stava lavorando ad una tesi di laurea sulla collezione di Villa San Remigio a Verbania Pallanza. Il palazzo custodiva due splendide tele definite 'veronesiane' che, analizzate da un team di esperti, sono state attribuite alla produzione giovanile di Paolo Veronese e non alla sua bottega.

 

In seguito alla straordinaria scoperta, il museo di Los Angeles ha concesso in prestito i propri dipinti affinché potessero essere esposti nella mostra al Palladio Museum di Vicenza accanto alle due 'nuove' allegorie, restituite allo splendore cromatico originale dopo il recente restauro.

 

I quattro capolavori di Paolo Veronese in mostra a Vicenza raffigurano solo figure allegoriche: tre sapienti con strumenti per la misurazione della terra e del cielo, e una donna, definita l'allegoria della Scultura. Le opere vennero eseguite intorno al 1553, periodo cruciale nella formazione del giovane Veronese, appena entrato in contatto con Andrea Palladio e Daniele Barbaro. Negli anni seguenti, Paolo Veronese realizzerà con loro Villa Barbaro di Maser, considerata una delle più belle ville del '500 veneto.

 

La mostra su Paolo Veronese a Vicenza offrirà ai visitatori anche uno sguardo sulla raccolta di Villa San Remigio, cercando di ricostruire la storia collezionistica dei due dipinti ritrovati sul Lago Maggiore. La villa venne costruita alla fine del XIX secolo in occasione del matrimonio fra il marchese Silvio della Valle di Casanova e un'artista di origini irlandesi, Sophie Browne. I due riuscirono a dar vita ad una straordinaria collezione d'arte, circondandola con un complesso di romantici giardini affacciati sul Lago Maggiore che attrassero personaggi come Umberto Boccioni e Bernard Berenson. Accanto ai capolavori di Paolo Veronese, il Palladio Museum proporrà due dipinti di Umberto Boccioni, realizzati durante il soggiorno in Villa San Remigio, immagini e documenti d'epoca.

 

La scelta di organizzare la mostra su Paolo Veronese al Palladio Museum corona un progetto che già da tempo aveva preso forma nella mente del curatore del museo: Paolo Veronese e Palladio furono infatti legati da uno stretto rapporto di amicizia e stima reciproca dal quale si svilupparono proficue collaborazioni, come le splendide architetture dipinte a villa Barbaro, Maser.

 

Approfitta della mostra per scoprire anche la città del Palladio! Prenota uno dei numerosi hotel a Vicenza su venetoinside.com ed immergiti nelle maestose architetture di Andrea Palladio, magari anche con una visita guidata su misura!

A cura della redazione di Insidecom