La Mostra del Cinema di Venezia

Storia e curiosità sul festival cinematografico più antico al mondo

Inquadrato nel vasto scenario della Biennale, il Festival del cinema di Venezia vanta il primato di mostra del cinema più antica al mondo… dal 1932, grandi proiezioni, celebri ospiti ed esclusive feste animano lo storico Palazzo del Cinema di Venezia – Lido – per la Mostra del Cinema di Venezia con date variabili tra agosto e l'inizio di settembre.

Dal punto di vista della critica, il premio più importante della Mostra del Cinema di Venezia, il Leone d'Oro, è considerato uno dei più prestigiosi premi cinematografici, al pari della Palma d'oro di Cannes e dell'Orso d'Oro di Berlino.

 

Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica Venezia – Come arrivare

- dalla stazione ferroviaria di Venezia S.Lucia e da Piazzale Roma: vaporetto linee 1/2/6 o 5.1/5.2 fermata Lido S.Maria Elisabetta

- in auto: imbarco Ferry Boat/traghetto ACTV

- dall'aeroporto Marco Polo di Venezia: linea Alilaguna rossa-fermata Lido S.Maria Elisabetta/Casinò.

Per tutto il periodo della Mostra del Cinema di Venezia, i trasporti offrono corse fino al termine delle proiezioni notturne.

La Mostra del Cinema
Prodotti acquistabili

Excursus storico

 

Le origini

La proiezione dei primi grandi classici della storia del cinema e la partecipazione di famosi registi e attori attirano alla Mostra del Cinema di Venezia del 1932 oltre 25mila spettatori: nonostante non fosse ancora competitivo - la premiazione avviene tramite referendum tra il pubblico – il 1° festival del cinema di Venezia inizia tra grandi numeri!

La prima rassegna competitiva risale al 1934: i premi della Mostra del Cinema di Venezia vengono assegnati dalla Presidenza della Biennale, sentiti i pareri di alcuni esperti e del pubblico.

Dal 1935 le edizioni del Festival del Cinema di Venezia diventano un appuntamento annuale e, visto il crescente successo e la presenza di film ed ospiti internazionali, dall’anno successivo le premiazioni della Mostra del Cinema di Venezia vengono affidate ad una prestigiosa Giuria internazionale.

Nel 1937 viene inaugurato il nuovo Palazzo del Cinema di Venezia, che diventerà l’esclusiva location per quasi tutte le future edizioni del festival veneziano.

Dalla fine degli anni Trenta fino alla fine della guerra, la Mostra del Cinema di Venezia subisce profonde ripercussioni tanto che le edizioni dal 1940 al 1942 vengono in seguito invalidate. Del 1938 va però ricordata la prima retrospettiva del festival, che porta a Venezia i capolavori francesi degli anni ’30.

La Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia riprende nel 1946, cercando di recuperare la libertà persa negli anni dell’influenza fascista e nazista. Sono gli anni dei grandi film del neorealismo italiano e del ritorno a Venezia di registi e divi internazionali.

Ambientata nello splendido Palazzo Ducale e con un record di 90.000 visitatori, la Mostra del Cinema del 1947 viene considerata una delle migliori edizioni del festival.

 

Gli anni Cinquanta, Sessanta e Settanta

Gli anni Cinquanta segnano l’espansione internazionale del Festival del Cinema di Venezia: film giapponesi, indiani e dell’Est europeo approdano al Lido assieme a grandi registi e divi. In questi anni vengono scoperti numerosi nuovi talenti e assegnati riconoscimenti internazionali ad autori emergenti e già affermati - proprio alla Mostra del Cinema di Venezia ottengono il trionfo definitivo Federico Fellini e Michelangelo Antonioni – anche se alcuni film che in seguito ottennero consacrazione mondiale, al Festival di Venezia passano quasi inosservati.

Grazie a film del free cinema inglese, alla nouvelle vague francese e all’esordio di giovani autori italiani, gli anni Sessanta vedono la piena realizzazione del progetto internazionale intrapreso dalla Mostra del Cinema di Venezia nel dopoguerra.

I problemi sociali e politici della fine degli anni Sessanta investono anche il Festival del Cinema a Venezia Lido: dal 1969 al 1979 alla Mostra del Cinema di Venezia i film non vengono premiati – uniche assegnazioni furono i primi Leoni d’oro alla carriera a John Ford e Charlie Chaplin – tuttavia va ricordata l’introduzione di nuove sezioni collaterali e la prima proiezione pubblica di un film documentario cinese. Inoltre vengono cancellate alcune edizioni del festival (1972 e 1978), mentre dal 1974 al 1976 viene presentato alla Mostra del Cinema di Venezia un programma ‘alternativo’. Nonostante difficoltà e periodo negativo, al Festival del Cinema di Venezia il programma include molti film indicativi del rinnovamento del cinema negli anni '70.

 

Gli anni Ottanta

Grazie al nuovo direttore Carlo Lizzani, la Mostra del Cinema di Venezia del 1979 cerca di recuperare il prestigio e l’autorevolezza dei decenni precedenti.

Accanto ad un numero sempre maggiore di film, il Festival del Cinema di Venezia programma importanti retrospettive e promuove sezioni dedicate alla ricerca (‘Officina’) e a film spettacolari (‘Mezzogiorno-Mezzanotte’).

Gli anni Ottanta rappresentano il periodo d’oro del Festival del Cinema della Biennale di Venezia: oltre a segnare l’affermazione mondiale del nuovo stile del cinema tedesco, trovano la giusta visibilità giovani registi divenuti poi grandi autori del cinema. La giuria della Mostra del Cinema di Venezia viene composta da soli autori e le varie sezioni del festival vengono istituzionalizzate.

Il Festival del Cinema di Venezia del 1987 si rinnova ancora e il nuovo programma rientra subito nei favori del grande pubblico. Una continua ricerca di nuovi autori ed opere inusuali porta alla Mostra del Cinema di Venezia film indiani, libanesi, svizzeri, norvegesi, coreani e turchi.

Dell’edizione del 1988 vanno ricordati il film-scandalo L'ultima tentazione di Cristo di Martin Scorsese e la scoperta dello spagnolo Pedro Almodóvar. Vanno ad arricchire ulteriormente l’offerta del Festival del Cinema di Venezia ‘Orizzonti’, ‘Eventi Speciali’ e ‘Notte’.

 

Dagli anni Novanta ai nostri giorni

Altro rinnovatore della Mostra del Cinema di Venezia è stato Gillo Pontecorvo, curatore e poi direttore del Festival di Venezia, che riorganizza l’evento attorno a tre idee centrali: rivitalizzare la zona del Palazzo del Cinema al Lido, rendere Venezia capitale degli autori cinematografici e riportare al Festival del Cinema di Venezia ospiti internazionali e grandi registi.

Alla Mostra del Cinema di Venezia, eventi ed iniziative di vario genere riportano il Festival della Biennale di Venezia al centro dell’attenzione internazionale: ‘Notte’ ospita film di grande richiamo, riportando a Venezia le superstar hollywoodiane, senza dimenticare concerti e ‘CinemAvvenire’ che per la prima volta offre ai giovani l’opportunità di premiare il miglior film opera prima. Tra i film in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia vengono molto apprezzati il cinema orientale e le giovani speranze del cinema d'oltreoceano.

Verso la fine degli anni Novanta il Festival del Cinema a Venezia Lido inizia a potenziare le sue infrastrutture con la realizzazione di un'ampia tensostruttura, il PalaLido, per ospitare un pubblico sempre maggiore.

L’aumento delle iniziative del Festival del Cinema di Venezia con eventi, proiezioni, spettacoli e feste, senza contare la sempre maggiore presenza di grandi personaggi dello spettacolo, rende necessario un ampliamento delle strutture disponibili ed il miglioramento dei collegamenti per raggiungere il Lido di Venezia.

Dal 2001 la Mostra del Cinema della Biennale di Venezia incentiva nuove sperimentazioni creando la sezione ‘Cinema del Presente’ che premia opere prime e film ‘marginali’ ed innovativi. Evento clou di quegli anni è stata la premiere, postuma, dell'ultima opera di Stanley Kubrick, Eyes Wide Shut, che ha richiamato alla Mostra del Cinema di Venezia ospiti del calibro di Tom Cruise e Nicole Kidman.

Grande novità del Festival del Cinema del 2002 è la sezione ‘Controcorrente’ che presenta film di particolare vitalità ed originalità, mentre dal 2004 ‘Cinema Digitale’ propone le nuove tecnologie digitali. Le retrospettive ‘Storia segreta del cinema italiano’ e ‘Storia segreta del cinema asiatico’ animano le edizioni 2004 e 2005 della Mostra del Cinema al Lido di Venezia.

Per la prima volta dal dopoguerra, nel 2006 alla Mostra d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia vengono presentate alcune opere in anteprima mondiale.

È innegabile la grande influenza che il Festival di Venezia ha esercitato nella storia del cinema, scoprendo nuovi registi, artisti e settori ‘di nicchia’, oltre ad essere una passerella che, per visibilità e mondanità, non ha nulla da invidiare agli Oscar americani. Tra vittorie e sconfitte, applausi, polemiche ed esclusivi eventi, la Mostra del Cinema di Veneziaha visto, e vede, passare sotto i suoi riflettori l’elite del cinema mondiale.

 

La Mostra del cinema di Venezia tra feste ed eventi collaterali…

Ma il programma del Festival del cinema di Venezia non è solo proiezioni e spettacoli: nel periodo della mostra, il Lido di Venezia propone un ricco calendario di eventi collaterali tra mostre, presentazioni, splendide feste e locali aperti tutta la notte. Le date del Festival del Cinema di Veneziasono un evento da non perdere!

Ogni sera, alla presenza di registi e attori,incontri, presentazioni ed interviste arricchiscono la programmazione dei film notturni della Mostra del Cinema di Venezia in Sala Grande. Numerose strutture supportano i vari eventi collaterali, come il Movie Village, sede di conferenze stampa, proiezioni e di un Infopoint interattivo che fornisce informazioni su vita notturna, eventi e convenzioni con i locali del Lido di Venezia.

Nei giardini del Casinò, il Movie Garden è la meta ideale per i veri appassionati di cinema con stand di enti ed associazioni del settore, home video store dove trovare i film più rari, incontri, musica ed eventi.

Da segnalare tra gli eventi del Festival del Cinema di Venezia, i cortometraggi di Circuito Off, famoso festival internazionale, organizzato nelle stesse date della Mostra del Cinema di Venezia, che propone short film di genere alternativo e sperimentale.

Storica ambientazione della Mostra del Cinema di Venezia nella storia, l’Hotel Excelsior continua ad organizzare conferenze stampa e grandi feste. Party e serate a tema anche in spiaggia e nei diversi locali del Lido di Venezia mentre, oltre all’Excelsior, attori, dj internazionali e giornalisti si danno appuntamento anche al Quintessentially Terrace e al Lancia Cafè.

 

Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica Venezia - Sale e Luoghi

Palazzo del Cinema

Sala Darsena

PalaBiennale

Palazzo del Casinò

 

Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica Venezia – Servizi

Per la Mostra del Cinema di Venezia, biglietteria online attiva dalla seconda metà di agosto. I biglietti per Il festival del Cinema di Venezia possono essere prenotati dal momento in cui vengono pubblicati gli orari e sale di proiezione definitivi. Gli studenti universitari possono beneficiare di speciali accrediti per la Mostra del Cinema di Venezia.

Wi-fi attivo nell’area adiacente alle location della Mostra del Cinema, P.le S.Maria Elisabetta e Gran Viale, gratuito per pubblico e operatori professionali.

 

Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica Venezia – Contatti utili

Tel. +39 041 5218711
Fax +39 041 5218854
email: cinema@labiennale.org

A cura della redazione di Insidecom