Venezia Lido

Galleria

Conosciuta anche come la spiaggia dei veneziani, che l’hanno eletta zona residenziale esclusiva, rappresenta la maggiore striscia sabbiosa che separa la laguna dall’Adriatico. Sede un tempo dei dogi, divenne al principio del XX secolo una tra le destinazioni balneari europee più alla moda, attirando letterati e reali da ogni dove.

Tenendo fede alla propria vocazione, sebbene il ventaglio di possibilità turistiche si sia decisamente ampliato, il Lido risulta oggi cosparso di villette e alberghi lussuosi che sorgono tra il verde della laguna e il blu del mare. L’arenile, con le tipiche capannine colorate nello stile dei primi anni del Novecento, risulta sempre molto curato e le giornate in spiaggia qui hanno un fascino particolare, tuttavia la località è nota pure per l’aspetto mondano che ne contrassegna le notti, spese tra le feste, i tavoli da gioco del Casinò Municipale di Venezia e i ristoranti di pesce.

Quale unica isola della laguna ad essere dotata di strade carrozzabili, può essere visitato in più modi, la migliore soluzione per godere appieno dell’atmosfera un po’ retrò della località resta comunque la bicicletta. Ma nemmeno l’idea di una buona passeggiata lungo il Gran Viale Santa Maria Elisabetta, ricco di negozi e locali, va scartata.

Dal 1932 nel mese di settembre, il Lido è stato eletto come sede della Mostra Internazionale di Arte Cinematografica, rassegna che per dieci giorni circa richiama i grandi nomi del mondo dello spettacolo.

Nel territorio dell’isola sono ubicati uno splendido campo da golf di 18 buche, rinomato a livello mondiale, e nell’estremità opposta (quella settentrionale) un funzionale aeroporto turistico. Al Lido trovano poi spazio due aree naturalistiche di enorme valore: l’Oasi WWF di Alberoni e quella LIPU di Ca’ Roman.