Arabba e Marmolada

Galleria

In Ladinia, e precisamente nel territorio di Fodòm, sorge Livinallongo del Col di Lana: un comune sparso comprensivo di 29 frazioni (la sede comunale si trova a Pieve di Livinallongo nella parte soleggiata della conca).

Si tratta di un paesaggio di montagna alquanto suggestivo, un vero paradiso per vacanze e soggiorni d’alta quota, grazie pure alla presenza di alcuni fra i più noti massicci dolomitici a fare da corona: gruppo del Sella, Monte Civetta e Marmolada. L’area di Livinallongo del Col di Lana vanta interessi d’ogni tipo, da quello paesaggistico a quello storico, passando per il ruolo che esercita nel turismo sciistico grazie ad una località come Arabba, la frazione di maggior prestigio.

Il paese è infatti in simbiosi con il massiccio dolomitico per eccellenza, col quale forma il comprensorio sciistico Marmolada Arabba che, insieme a Malga Ciapela, costituisce uno dei punti di riferimento per gli sciatori di tutto il mondo. Coi suoi 3342 m, la ‘Regina delle Dolomiti’ Marmolada è la vetta più alta delle Dolomiti, oltre che del Veneto, e vi si può sciare tutto l’anno.

Le piste da sci di Arabba sono comprese nel complesso del Sella Ronda il quale attraversa i passi dolomitici di Pordoi, Sella, Gardena, Campolongo - uno dei caroselli sciistici per eccellenza. Arabba fa anche parte del Dolomiti Superski, il comprensorio che raduna i consorzi dell’alto bellunese, della Marmolada, di Falcade Tre Valli e Ski Civetta.

A Marmolada e Arabba, funivie, cabinovie, seggiovie e sciovie servono uno snodo incredibile di piste, dal principiante al professionista, a cui sono riservate splendide piste esclusive. Particolarmente emozionante nel comprensorio sciistico Marmolada Arabba è poi la pista chiamata ‘La Bellunese’ che si raggiunge da Malga Ciapela prendendo la funivia fino a Punta Rocca: 12 km di puro piacere.

I soggiorni invernali che il binomio Marmolada Arabba regala non hanno eguali: vacanze invernali all’insegna dello sport e del divertimento - dallo sci al pattinaggio, dallo snowboard allo slittino - in uno dei contesti più nobili delle Dolomiti. Stimoli di tutti i tipi si trovano comunque non solo in inverno, ma anche in estate.

D’estate Arabba accoglie i turisti che vogliono praticare l’escursionismo lungo i tracciati del massiccio dolomitico, ma anche gli appassionati di trekking (a piedi, in mountain bike, a cavallo), itinerari esclusivi e tanti altri sport praticabili in mezzo alla natura o in strutture apposite. Da queste parti infatti le giornate estive sono altrettanto poetiche nel paesaggio e stimolanti dal punto di vista delle attività. Ma con vacanze estive nel comprensorio Marmolada Arabba si intende anche aria pura, paesaggi d’incanto e relax, magari con qualche occasione culturale qui e là.

Per gli appassionati dei percorsi bellici, nel tratto compreso tra Arabba e Livinallongo, sono visitabili le due postazioni Forte Ruaz e Forte Corte: il Col di Lana è chiamato anche ‘Col di Sangue’ per i cruenti combattimenti che vi si svolsero durante la Prima Guerra Mondiale.

Le vacanze ad Arabba e Marmolada poggiano su strutture ricettive di prim’ordine per quanto riguarda senso dell’accoglienza e pulizia, gradevoli anche nella tipicità dell’architettura. Le incantevoli casette infatti, rifugio caldo quando scende la neve e fresco riparo dalle temperature estive, sono già di per se stesse un valido motivo per soggiorni e vacanze ad Arabba e Marmolada. Una passeggiata per il centro e una visita alla pieve seicentesca sono attività che ristorano l’anima e danno il vero significato alla vita, facendovi sentire parte di un mondo esclusivo: queste sono le vacanze ad Arabba.

Da provare è pure la gastronomia che offre piatti squisiti della tradizione ladina. Insomma, inverno oppure estate qui si spende sempre e solo il tempo migliore, ricaricandosi dallo stress dei ritmi di città!