Parco delle Dolomiti Bellunesi

Galleria

Il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi si estende tra le Valli del Cismon e del Piave e venne istituito nel 1990 per salvaguardare un territorio di enorme pregio naturalistico, che già nei secoli passati presentava una flora esclusiva nota per la sua bellezza (Vette di Feltre, Monte Serva) e rarità botanica. Si è deciso quindi di lasciare liberi i suoi 32000 ettari di 'stupore naturalistico e panoramico', evitando che vi venissero installati hotel e sciovie di richiamo per il turismo invernale e sportivo in generale: ora l'area è patrimonio nazionale di enorme valore e come è giusto che sia qui comanda la natura.

Quello che colpisce di più è la grande varietà ambientale, dovuta alla posizione 'impervia' sul margine delle Alpi Sudorientali, dove nella preistoria sorgevano dei ghiacciai (l'ultimo dei quali si è estinto oltre 10000 anni fa).

Il parco comprende zone di media e alta montagna, fra cui si stagliano contro il cielo le vette dello Schiarà, del Sass de Mura, del Pavone e del Pizzòn. Oltre agli ambienti naturali, nell'area convivono pure culture diverse: i piccoli centri situati nelle zone che si affacciano sulla Valle del Piave (Feltrino e Bellunese), infatti, si differenziano da quelli agordini o della Val di Zoldo, che presentano caratteristiche del tutto differenti.

Diverse dalle tre Cime di Lavaredo poi sono le Dolomiti Bellunesi, chiamati 'monti pallidi' per il colore unico della loro roccia. Dolci altipiani e pareti vertiginose: questi sono i luoghi dell'aquila reale, animale ai confini con la leggenda per l'eleganza, la nobiltà del volo e la rarità della specie. Le zone più impervie ed elevate e gli altipiani sono i luoghi dove troneggia la natura più ricercata, ma non vanno trascurati assolutamente i fondo valle e le zone più accessibili anche al turista inesperto, ricche di torrenti e di cascate di verde. La stagione estiva con tutte le sue fioriture rimane comunque la più adatta per apprezzare la bellezza di questi luoghi.

Da vedere ad ogni costo: Val Canzoni, le marmitte del Brenton in Val del Mis, Busa delle Vette, gruppo dello Schiara, Piani Eterni, Certosa di Vedana e le ex miniere di Valle Imperina.