Treviso / Dintorni

Galleria

Vittorio Veneto

Vittorio Veneto fu protagonista della battaglia conclusiva della Grande Guerra combattuta fra il 24 ottobre e il 3 novembre 1918, tanto che la memoria qui rimanda sempre ad essa.

Il comune fu creato unendo le due città di Ceneda e Serravalle come omaggio a Vittorio Emanuele II, sotto cui nel 1866 venne unificata l'Italia. Vittorio Veneto sorge in prossimità delle Prealpi Trevigiane, in un luogo che nella preistoria era un vasto ghiacciaio. Ceneda fu un importante ducato longobardo nel VI secolo, per poi divenire sede vescovile (ancora oggi lo è): nel quartiere che è anche il cuore commerciale del centro si trova il Museo della Battaglia dove viene commemorata la risoluzione del conflitto.

Serravalle venne tenuta in grande considerazione dai Romani per la sua posizione strategica di passaggio verso il Cadore. Nel Medioevo e per tutto il Rinascimento si distinse invece per la fabbricazione delle armi e la lavorazione di tessuti quali la lana e la seta.

Oggi il volto di Serravalle è quello più suggestivo ed elegante, costellato di antichi palazzi quattrocenteschi e strade porticate (per la sua atmosfera a metà tra il magico e l'antico Franco Zeffirelli si decise a girare qui alcune scene del film 'Romeo e Giulietta').

Da vedere: la chiesa di S. Giustina, la chiesa di S. Giovanni Battista, piazza Flaminio e la loggia Serravallese, il Duomo neoclassico ma col campanile romanico (contiene una 'Madonna con il Bambino e Santi' di Tiziano) e il Museo con reperti a partire dalla civiltà paleoveneta.

A Ceneda oltre al Museo della Battaglia meritano una visita: la chiesa di S. Andrea, quella di S. Maria del Meschio, con l'Annunciazione del bergamasco Andrea Previstali (XV - XVI), e il Museo diocesano d'Arte sacra Albino Luciani, con dipinti fra gli altri di Palma il Giovane, Cima da Conegliano e Tiziano.

Vittorio Veneto viene pure considerata 'Città della Musica' e periodicamente vi si svolgono molti concorsi di musica corale e strumentale che sono ormai dei punti di riferimento imprescindibili per tutte le realtà di rilievo nazionali e anche per i più giovani.