Venezia / Dintorni

Galleria

Chioggia

Se Venezia sembra un pesce, Chioggia, seconda città per grandezza della laguna, ne ricorda una lisca. Un'ulteriore affinità col capoluogo che si traduce in somiglianza vera e propria quando si percorrono le calli di questo splendido centro marinaro e d'arte che, comunque sia, conserva una sua identità precisa.

Più volte attaccata nei secoli a causa del legame con Venezia, la cittadina subì un duro colpo durante la cosiddetta 'Guerra di Chioggia' del 1379/80: in tale conflitto venne rasa al suolo Clugia Minor, corrispondente all'attuale Sottomarina, e vi vollero quasi 400 anni perché fosse ricostruita.

La città è ricchissima di testimonianze storiche ed artistiche. Valicata la cinquecentesca Porta Garibaldi si è accecati dalla vista del Duomo, ridisegnato nel Seicento dal grande Baldassarre Longhena ma in realtà molto più antico. Vicino si trova la chiesa gotica di San Martino contenente un'opera di Paolo Veneziano.

Corso del Popolo poi è uno sfoggio continuo di grandi architetture e preziosi cimeli: il Palazzo Comunale, il Granaio, la duecentesca San Nicolò, San Domenico e il suo Carpaccio, il barocco di S. Andrea e Piazzetta Vigo con la colonna del XII secolo sormontata da El gato, (un leone di San Marco chiamato così per le fattezze assai particolari. Ma non si può nemmeno tralasciare il mercato del pesce che ne tiene alto il nome di centro peschereccio per eccellenza della laguna, caratteristico alla pari delle sue barche dai mille colori.

Tra il porto e le foci dell'Adige e del Brenta, si estende il vasto arenile (10 km) di Sottomarina, particolarmente noto per le proprietà minerali della sabbia che oltre ad essere terapeutiche favoriscono pure l'abbronzatura. Moltissime le strutture ricettive e le attrezzature per il relax e lo sport.