Venezia / Dintorni

Galleria

Mestre e dintorni

Mestre appartiene amministrativamente a Venezia e ne rappresenta l’espansione sulla terraferma. Insieme al ben più giovane Porto Marghera, centro industriale sorto nei primi decenni del secolo scorso, concretizza infatti lo sviluppo urbano che la preziosa città lagunare non si è mai potuta permettere.

Separata dal centro storico da soli 10 km, la popolosa Mestre (oltre 175000 abitanti contro i 70000 di Venezia) presenta anche alcuni elementi di interesse storico artistico, vestigia di un passato per nulla irrilevante purtroppo spazzato via quasi interamente dalla modernità e dalle necessità produttive del capoluogo.

Tutto ciò che più conta risiede oggi in Piazza Ferretto, ampio spazio pedonale, ottimo pure per uno shopping di livello. Qui troviamo il settecentesco Duomo di San Lorenzo - monumento che è un po’ il simbolo della cittadina - accompagnato dal campanile gotico della costruzione sacra precedente, la Scoletta dei Battuti e il bel Palazzo da Re; mentre dal lato opposto, proprio all’imboccatura dello slargo, si erge la Torre dell’Orologio, risalente al 1108 e un tempo facente parte della cinta muraria di un importante castello.

La piazza è poi impreziosita da una fontana di Alberto Viani, uno tra i più importante scultori del Novecento, mestrino di nascita. Da segnalare infine nei dintorni di Piazza Ferretto sono il Teatro Toniolo, per l’instancabile attività e i nomi blasonati che vi si sono esibiti, e il nuovo Centro Culturale Candiani.

Appartengono al territorio anche i due grandi parchi cittadini Parco San Giuliano e Parco Albanese Bissuola.

Nell’area di sviluppo dell’entroterra veneziano sono compresi diversi altri centri, quali: Altino, con un interessante museo archeologico ispirato alle sue antiche origini, Dese, Favaro Veneto e Tessera, dove sorge l’aeroporto Marco Polo, sede inoltre del Forte Bazzera, una polveriera costruita agli inizi del ’900.