Verona / Visita Verona

Galleria

Patrimonio della cultura mondiale. Nel Veneto Verona è seconda per importanza solo a Venezia... Visitare Verona è sempre una grandissima emozione.

La città compresa tra due anse dell'Adige sorse intorno al I secolo a.C., nonostante nella zona di Castel S. Pietro fossero presenti delle tracce di un precedente insediamento ad opera dei Reti.

L'acquisizione della cittadinanza romana nel 49 a.C. diede il via ad un rapido sviluppo dell'urbanistica e alla costruzione di templi, teatri, di una cinta muraria e, in un secondo momento, dell'Arena, uno dei più importanti monumenti della romanità rimasti, e del vitruviano Arco dei Gavi. Il Ponte Pietra, la Porta dei Borsari e la Porta dei Leoni sono poi altre meraviglie di quest'epoca tutte da vedere. Nell'organizzare una visita a Verona nessuna di queste attrazioni va tralasciata.

La dominazione dei Goti, dei Longobardi, dei Franchi e dei Carolingi porta alla costruzione dei grandi centri monastici che riorganizzano l'abitato.

Tra i secoli XIII e XIV viene edificata una nuova cinta difensiva: questo e altri successivi interventi avvenuti in epoca comunale, durante le signorie e sotto l'egemonia veneziana, forniscono a Verona una facciata medievale che però si sposa perfettamente con la regolarità del precedente assetto urbano imperiale, rendendola unica: punto d'incontro ideale tra epoche e civiltà.

Nota anche per le tragiche vicende passionali di Romeo e Giulietta narrate da Shakespeare, Verona è nell'immaginario collettivo la 'città dell'amore' e i luoghi dei due innamorati sono oggi tra i gioielli più preziosi del suo tesoro: la casa di Giulietta, col famoso balcone, la sua tomba e la casa di Romeo infatti restano tappe obbligate di un soggiorno nella città scaligera.

L'itinerario culturale non può comunque prescindere da una visita a Verona a: la Basilica di S. Zeno e il duomo, dove sono conservate opere di Mantenga e Tiziano, piazza delle Erbe - con la Domus Nova, il Palazzo dei Mercanti, il Palazzo del Comune, la torre del Gardello, Palazzo Maffei e la fontana - Castelvecchio e il Civico Museo d'Arte.

Altra attenzione particolare merita l'utilizzo dell'Arena quale teatro all'aperto per ospitare una fra le più prestigiose rassegne liriche del panorama internazionale. Il raffinato e suggestivo contesto e l'acustica invidiabile ne hanno di fatto decretato il successo fin dal 1913, quando vi fu allestita una fascinosa edizione dell'Aida: l'opera che a tutt'oggi rimane un po' il simbolo dell'anima melomane della città. Visitare Verona è anche assistere a un'opera liricia in questa singolare cornice.

Con venetoinside.com è facile organizzare una visita a Verona!