Aneddoti & Curiosità

La Biblioteca dei Domenicani nel Convento dei Santi Giovanni e Paolo a Venezia

Opere e luoghi poco noti
SSgiovanniepaolo

La Biblioteca dei Domenicani nel Convento dei Santi Giovanni e Paolo a Venezia

L'ospedale di Venezia è davvero un complesso di edifici singolari: un tempo qui c'erano la Scuola Grande di San Marco e il convento dei Domenicani. Dopo le soppressioni napoleoniche l'ingente patrimonio di queste istituzioni venne in parte disperso, ma qualcosa ancora rimane…

Al primo piano dell'Ospedale, in un lungo corridoio dove un tempo c'erano le celle dei frati, si apre la porta della Biblioteca del Convento. Essa fu ricostruita nelle forme attuali alla fine del ‘600 dal famoso architetto Baldassarre Longhena, per ospitare la ricchissima collezione di manoscritti e codici miniati che i frati Domenicani consultavano per i loro studi di teologia.

Le pareti erano decorate con degli armadi, in cui venivano riposti i libri, intervallati da telamoni scolpiti che rappresentavano i maggiori eretici del tempo (per esempio Martin Lutero o Calvino), incatenati e urlanti; sul soffitto vi sono invece i ritratti dei maggiori pensatori e teologi Domenicani e, al centro, tre dipinti di Federico Cervelli, che rappresentano la Sapienza, la Prudenza e il Timore. Questo complesso decorativo simboleggiava la missione dei Domenicani: la lotta all'eresia per il trionfo della fede cattolica.

Quando il convento passò al Demanio per diventare sede dell'Ospedale civile di Venezia, questa sala subì gravi perdite: gli armadi scomparvero (i libri per fortuna passarono alla biblioteca del Seminario patriarcale, dove si trovano tuttora) e al loro posto furono aperte delle finestre, mentre i fantastici Telamoni (scolpiti da Giuseppe Torretti) furono venduti in Inghilterra e non se ne sa più nulla…

Eccezionalmente, in occasione delle giornate di primavera del FAI (21 e 22 marzo), il complesso dei Domenicani e la sua splendida biblioteca saranno aperti al pubblico! Se desideri visitare questi straordinari edifici in compagnia di Francesca, inviaci subito la tua richiesta! La nostra brillante guida potrebbe svelarti altri curiosi aneddoti su questi affascinanti edifici proprio nel luogo in cui si sono svolti!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Il ponte dei pugni nel Sestiere di Dorsoduro

ponte-dei-pugni
Curiosità storiche

Il ponte dei pugni, situato nel Sestiere di Dorsoduro, deve il suo nome ad un’antica tradizione di Venezia: la Guerra dei pugni. Gli ...

Vedi

Venezia: La pietra rossa del ‘Sotoportego de la peste’

sotoportego-de-la-peste
Misteri & Leggende

Camminando per Venezia tra calli, campi e campielli vi potreste imbattere in strane lastre sul selciato… che non vanno assolutamente ...

Vedi

Treviso: La fabbrica di coriandoli del signor Carnevale a Paese

fabbrica-cordiandoli-carnevale
Tradizioni popolari

Tutti noi conosciamo i coriandoli, quei pezzettini di carta colorata che vengono lanciati in aria in occasione del carnevale… Vi siet...

Vedi

Venezia: Canaletto, il grande vedutista veneziano

canaletto-san-marco
Presenze illustri

Giovanni Antonio Canal, meglio conosciuto come il Canaletto, è stato uno dei più grandi vedutisti del Settecento. Oltre a unire archi...

Vedi

I post più letti

Padova: Il giardino delle biodiversità nell’Orto Botanico di Padova

giardino-biodiversità
Opere e luoghi poco noti

Fondato nel 1545 , l’orto Botanico di Padova è il più antico orto botanico al mondo ancora situato nella sua collocazione originari...

Vedi

Vicenza: La Torre Bissara nella Piazza dei Signori

torre-bissara-vicenza
Curiosità storiche

Uno dei luoghi più suggestivi di Vicenza è sicuramente Piazza dei Signori, dove si affaccia la celeberrima Basilica Palladiana, opera...

Vedi

Venezia: Il rilievo dell’uomo con la pipa a Palazzo Loredan sul Canal Grande

palazzo-loredan
Misteri & Leggende

Uno dei palazzi più antichi sulle rive del Canal Grande è Palazzo Loredan, eretto nel XIII secolo e attualmente sede del Municipio ci...

Vedi

Verona: Il monumento equestre a Cangrande della Scala a Verona

cangrande
Presenze illustri

Uno dei personaggi più famosi della storia di Verona è sicuramente Cangrande della Scala, signore di Verona dal 1308 fino al 1329, an...

Vedi