Aneddoti & Curiosità

La Biblioteca dell'Isola di San Lazzaro degli Armeni nella laguna di Venezia

Opere e luoghi poco noti
Biblioteca_S_Lazzaro

La Biblioteca dell'Isola di San Lazzaro degli Armeni nella laguna di Venezia

L'isola di San Lazzaro degli Armeni nella laguna di Venezia è un luogo affascinante e ricco di storia.

Nel 1717 la Repubblica di Venezia concesse ad un gruppo di monaci armeni, in fuga dalla Grecia guidati dall'Abate Mechitar, di occupare il monastero nella piccola isola di San Lazzaro, abbandonato da molti anni. I monaci restaurarono gli edifici, fondarono una tipografia per diffondere la lingua e la cultura Armena, e successivamente crearono anche una biblioteca.

La Biblioteca degli Armeni è composta da più sale, che contengono circa 170.000 volumi, di cui 4.500 sono manoscritti, (uno risale addirittura al VI secolo d.C.).

La sala, dove sono conservati in atmosfera controllata i manoscritti più preziosi,  ha forma circolare, in modo che chi si ponga esattamente al centro parlando a voce alta, possa intendere distintamente l'eco delle proprie parole come se fosse in uno spazio ristretto.

A proposito di questo luogo dall'atmosfera mistica e un po' sinistra, si raccontano varie leggende, tra le quali una in particolare secondo la quale tra i volumi presenti nella raccolta ne esisterebbe persino uno rilegato in pelle umana.

L'isola è aperta ai visitatori ogni giorno, e un monaco armeno vi guiderà alla scoperta dei suoi tesori.

L'isola di San Lazzaro degli Armeni è comodamente raggiungibile da Venezia con i trasporti pubblici, vaporetto linea 20 in partenza dall'approdo San Marco – San Zaccaria. Acquista subito il biglietto più adatto alle tue esigenze ed immergiti nel fascino di questa straordinaria isola della laguna veneta!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Cosa si mangia al Redentore?

sarde-saor
Tradizioni popolari

Festa tradizionale per eccellenza, celebrata ogni anno nel terzo fine settimana del mese di luglio, il Redentore ricorda la fine della ...

Vedi

Venezia: La cittadina di Dolo e i suoi abitanti

Dolo
Modi di dire

In provincia di Venezia c’è un piccolo comune, Dolo, che non ha una gran bella fama… L’espressione Ma te vien dal Dòeo? (Ma vie...

Vedi

Venezia: La Cripta della chiesa di San Simeone Piccolo

san-simeone-piccolo-venezia
Opere e luoghi poco noti

Appena usciti dalla stazione ferroviaria di Venezia, davanti a voi vedrete l’imponente cupola della chiesa di San Simeone Piccolo, ri...

Vedi

Vicenza: La leggenda dei Nani di Villa Valmarana a Vicenza

Villa_Valmarana_ai_Nani
Misteri & Leggende

Villa Valmarana ai Nani di Vicenza è una delle ville più conosciute e visitate del Veneto soprattutto grazie agli affreschi di Gianba...

Vedi

I post più letti

Treviso: Il cimitero ebraico di Conegliano

cimitero-conegliano
Opere e luoghi poco noti

Non tutti sanno che la città di Conegliano ha ospitato una delle più importanti comunità ebraiche del Veneto, sia dal punto di vista...

Vedi

Belluno: La casa natale di Tiziano Vecellio a Pieve di Cadore

casa-tiziano-pieve
Presenze illustri

Nel cuore delle Dolomiti, patrimonio dell’Unesco, si trova un piccolo, pittoresco paesino, Pieve di Cadore. Si tratta di un luogo spe...

Vedi

Vicenza: Il Ponte degli Alpini a Bassano del Grappa

Ponte-degli-Alpini-Bassano
Curiosità storiche

Se i ponti sono la vostra passione non potete assolutamente perdere il Ponte degli Alpini a Bassano del Grappa, in Provincia di Vicenza...

Vedi

Venezia: L’altorilievo di Ercole sulla facciata della casa del Tintoretto

casa-tintoretto-venezia
Misteri & Leggende

Nel sestiere di Cannaregio a Venezia sorge la casa del famoso pittore Jacopo Robusti detto ‘il Tintoretto’ (1519- 1594). Sulla facc...

Vedi