Aneddoti & Curiosità

La Biennale di Venezia nell'Arsenale della Serenissima Repubblica

Curiosità storiche
Arsenale

La Biennale di Venezia nell'Arsenale della Serenissima Repubblica

La Biennale di Venezia è sicuramente una delle manifestazioni più importanti del mondo a livello artistico ed architettonico…

Nel corso degli anni, i padiglioni storici ai Giardini sono diventati insufficienti per ospitare tutti i nuovi Paesi che decidevano di partecipare al grande evento, così, dal 1980, l'anno della prima Biennale di Architettura, è cominciato un grande lavoro di recupero di alcuni spazi del vicino Arsenale di Venezia.

Si tratta senza dubbio del più vasto centro produttivo d'epoca preindustriale, che occupava un'area di ben quarantasei ettari, in cui lavoravano fino a 2.000 lavoratori al giorno. Era un luogo importante per Venezia, non solo perché in questo complesso di cantieri, officine e depositi si costruivano le flotte della Serenissima, ma anche perché era il simbolo della potenza economica, politica e militare della città. Il primo nucleo risale agli inizi del 1200, ma venne ampliato notevolmente nel corso dei secoli, anche dopo la caduta della Repubblica.

Attualmente sono state adibite a spazi espositivi della Biennale le Corderie, costruite nel 1303 e poi rifatte a fine ‘500, un tempo adibite alla costruzione di gomene, cavi e cordame (316 metri di lunghezza, 21 di larghezza e 9,70 di altezza); le Artiglierie (3.300 mq), costituite da un lungo edificio ad un piano risalente al 1560, che ospitavano le officine dell'Arsenale; le Gaggiandre, due grandiosi cantieri acquatici costruiti tra il 1568 e il 1573 su progetto attribuito a Jacopo Sansovino, che si affacciano sull'ampio bacino interno.

Se vuoi scoprire altri interessanti aneddoti su Venezia, richiedi subito la tua visita guidata personalizzata! Storia, tradizione, leggende e curiosità raccontati in prima persona dall'autrice della nostra rubrica nei luoghi in cui si sono svolti…

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: La ruota degli Innocenti nel Monastero della Pietà a Venezia

ruota-innocenti
Opere e luoghi poco noti

A due passi da Piazza San Marco a Venezia, lungo la riva degli Schiavoni, si erge la grande chiesa neoclassica della Pietà. Qui, molto...

Vedi

Padova: Villa Grimani Calergi Valmarana a Noventa Padovana

villa-grimani-calergi-valmarana
Opere e luoghi poco noti

Il Veneto è sicuramente la regione delle Ville, splendidi luoghi di villeggiatura e ozio per i nobili veneziani. Non sempre le loro or...

Vedi

Venezia: Il Giardino segreto di Ca’ Morosini del giardin a Cannaregio

ca-morosini-del-giardin
Opere e luoghi poco noti

Venezia è una città magica per molti motivi, tra cui i suoi tanti giardini nascosti che pochi conoscono! Uno dei più segreti e sugge...

Vedi

Padova: Le collezioni del Convento di San Giovanni in Verdara a Padova

eremitani-padova
Opere e luoghi poco noti

Il museo più bello di Padova è sicuramente quello degli Eremitani creato nel 1895 per custodire le raccolte cittadine. Il primitivo n...

Vedi

I post più letti

Venezia: I graffiti degli antichi mercanti nel Fontego dei Tedeschi a Venezia

Fondaco_dei_Tedeschi
Curiosità storiche

Ogni palazzo che sorge lungo il Canal Grande ha una curiosità o un mistero da svelare... Dopo essere stato per circa due secoli il pal...

Vedi

Padova: Il museo di storia della medicina a Padova

Museo-di-storia-della-Medicina
Opere e luoghi poco noti

Se siete stanchi dei soliti musei pieni di quadri e sculture, potreste trovare interessante il museo di storia della medicina a Padova....

Vedi

Venezia: La porta del Convento dei Tolentini a Venezia disegnata da Carlo Scarpa

iuav-tolentini
Presenze illustri

Nei pressi di Piazzale Roma si trova l'imponente chiesa dei Tolentini, costruita da Vincenzo Scamozzi nel corso del XVI secolo e termin...

Vedi

Venezia: Il fantasma della moglie cinese di Marco Polo

corte-milion-venezia
Misteri & Leggende

Narra la leggenda che, durante il suo soggiorno in Cina, il famoso mercante veneziano Marco Polo si fosse innamorato di una delle figli...

Vedi