Aneddoti & Curiosità

Casa dei Carraresi a Treviso

Curiosità storiche
casa-dei-carraresi-treviso

Casa dei Carraresi a Treviso

Uno dei luoghi più famosi della città di Treviso è la cosiddetta casa dei Carraresi, che prende il nome dall’antica famiglia aristocratica di origine longobarda che dominò le città di Padova e di Treviso durante il XIV secolo.

La denominazione infatti è legata solamente alla presenza dell’emblema dei Da Carrara sulla facciata, in quanto le fonti documentarie ci raccontano una storia totalmente diversa.

Un documento del 1375 parla de ‘l’Osteria alla Croce’ e lo segnala come luogo di sosta per chi cercava ristoro e riposo nella città di Treviso, soprattutto per ‘mercanti e viaggiatori provenienti dalla Germania attraverso il Cadore e dall’Austria e dall’Ungheria passando per il Friuli’. L’osteria era talmente conosciuta che l’intera contrada veniva chiamata ‘della Croce’.

Alla fine del ‘300 era gestita da Giovanni Berton, proprietario anche dell’edificio adiacente ora denominato Ca’ Brittoni: la famiglia Berton era originaria di Marsiglia e dunque il nome deriva da una distorta conoscenza geografica dei trevigiani, che collocavano Marsiglia nella regione francese della Bretagna. L’osteria divenne così punto d’incontro di persone provenienti da ogni parte d’Italia e d’Europa.

Attualmente, a seguito di un considerevole intervento di restauro, Casa dei Carraresi è divenuta uno dei più importanti poli di ricezione culturale della città e, in modo del tutto casuale, ha assunto nuovamente il ruolo che fu della locanda alla Croce, ovvero un fondamentale riferimento cognitivo per gli ‘stranieri’ che arrivano a Treviso.

In particolare, negli ultimi anni, ha iniziato ad ospitare mostre di grande richiamo internazionale… Se vi trovate a Treviso per visitare una di queste esposizioni, potreste cogliere l’occasione per scoprire anche lo splendido centro storico trevigiano con un’affascinante tour guidato privato di Treviso.

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Padova: Jacopo Marcello, il Capitano da Mar che non doveva morire

ca-marcello
Presenze illustri

Ca’ Marcello a Piombino Dese (PD) è una stupenda villa veneta settecentesca… Ancora oggi, è abitata dai Conti Marcello, nobile fa...

Vedi

Venezia: Cosa si mangia al Redentore?

sarde-saor
Tradizioni popolari

Festa tradizionale per eccellenza, celebrata ogni anno nel terzo fine settimana del mese di luglio, il Redentore ricorda la fine della ...

Vedi

Venezia: La cittadina di Dolo e i suoi abitanti

Dolo
Modi di dire

In provincia di Venezia c’è un piccolo comune, Dolo, che non ha una gran bella fama… L’espressione Ma te vien dal Dòeo? (Ma vie...

Vedi

Venezia: La Cripta della chiesa di San Simeone Piccolo

san-simeone-piccolo-venezia
Opere e luoghi poco noti

Appena usciti dalla stazione ferroviaria di Venezia, davanti a voi vedrete l’imponente cupola della chiesa di San Simeone Piccolo, ri...

Vedi

I post più letti

Padova: Il Prato della Valle a Padova

prato-della-valle
Curiosità storiche

Probabilmente solo i Padovani e poche altre persone sanno di un particolare primato che vanta la loro città: avere la piazza più gran...

Vedi

Treviso: Castelbrando a Cison di Valmarino

castelbrando
Opere e luoghi poco noti

La provincia di Treviso offre ai suoi visitatori moltissimi luoghi pieni di storia e ricchi di fascino… Uno di questi è sicuramente ...

Vedi

Venezia: La tomba di Antonio Canova nella Basilica dei Frari a Venezia

Tomba_Canova
Misteri & Leggende

Quando si visita la splendida basilica dei Frari a Venezia ci si trova davanti ad una piramide… Cosa ci fa una struttura come questa ...

Vedi

Venezia: L'imperatrice Sissi a Venezia

Sissi
Presenze illustri

L'imperatrice Sissi (1837-18989), moglie dell'imperatore d' Austria Francesco Giuseppe d'Asburgo, è rimasta nell'immaginario collettiv...

Vedi