Aneddoti & Curiosità

La casa di Bianca Cappello nel sestiere di San Polo a Venezia

Curiosità storiche
Palazzo_Cappello

La casa di Bianca Cappello nel sestiere di San Polo a Venezia

Nelle vicinanze del mercato di Rialto a San Polo, nei pressi della ex chiesa di Sant'Aponal, si trova un ponte storto, chiamato anche ‘di Bianca Cappello', perché conduce al cinquecentesco palazzo Cappello, dove nacque Bianca, nel 1548.

Famosa per la sua bellezza e le sue doti raffinate, a soli 15 anni scappò dal palazzo paterno con un giovane fiorentino che lavorava nella vicina banca dei Salviati (accanto al Palazzo, si trova infatti la fondamenta del Banco Salviati). Arrivata a Firenze ed accortasi che il marito aveva mentito sulla reale entità del suo patrimonio, la nobile giovane cercò in tutti i modi di tornare a Venezia, ma invano. Riuscì allora ad entrare negli ambienti della corte Medicea e a diventare l'amante dell'erede al trono, Francesco I, sposato con una principessa austriaca.

Quando il granduca rimase vedovo nel 1578, sposò Bianca che divenne così granduchessa; la bella veneziana non fu mai amata a Firenze ed aveva un terribile nemico: Ferdinando, il fratello del granduca, per salire al trono (Francesco non aveva eredi maschi), nel 1587, fece avvelenare fratello e cognata... La verità è stata scoperta solo recentemente grazie a moderne indagini scientifiche sui resti dei due sposi.

Vuoi scoprire i luoghi più segreti di Venezia e le storie ormai dimenticate? Grazie al nostro tour Your Own Venice potrai concordare con la guida un itinerario di visita personalizzato per conoscere i lati più oscuri e curiosi di questa straordinaria città!

 

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Romano D' Ezzellino: Perché si dice ‘Se non riesci a dormire conta le pecore’?

contare-le-pecore
Modi di dire

Il tutto ebbe inizio a Romano d’Ezzelino in provincia di Vicenza quando Ezzelino da Romano che soffriva d’insonnia, assoldò un can...

Vedi

Chioggia: La Valle dei Sette Morti

casone-millecampi-detto-casone-dei-sette-morti
Misteri & Leggende

Ormai Halloween è alle porte: siete già entrati nell’affascinante clima di terrore della festa più paurosa dell’anno? No? Beh, c...

Vedi

Venezia: Fave dei morti: i dolci veneziani del giorno dei defunti

fave-dei-morti
Tradizioni popolari

Come vuole la tradizione, ogni anno, in occasione del giorno in cui vengono commemorati i defunti (il 2 novembre) a Venezia è usanza p...

Vedi

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

I post più letti

Padova: Perché si dice ‘Rimanere in braghe di tela?’

pietra-del-vituperio
Curiosità storiche

Vi siete mai chiesti da dove deriva la comune espressione ‘Rimanere in mutande’ o ‘Rimanere in braghe di tela’? Si tratta di un...

Vedi

Venezia: L’Ultima Cena del Veronese alle Gallerie dell’Accademia

ultima-cena-veronese
Curiosità storiche

Le dodici sale delle Gallerie dell’Accademia accolgono numerose opere d’arte veneziana e veneta realizzate da rinomati artisti tra ...

Vedi

Treviso: Il fantasma di Bianca di Collalto

castello-collalto
Misteri & Leggende

Nella notte fra il 31 ottobre e il 1° novembre raccontarsi una spaventosa storia di fantasmi è quasi d’obbligo… Eccone una legata...

Vedi

Padova: Il Prato della Valle a Padova

prato-della-valle
Curiosità storiche

Probabilmente solo i Padovani e poche altre persone sanno di un particolare primato che vanta la loro città: avere la piazza più gran...

Vedi