Aneddoti & Curiosità

Il Casino Venier nel sestiere di San Marco a Venezia

Tradizioni popolari
Casino_Venier

Il Casino Venier nel sestiere di San Marco a Venezia

Quando si pensa al Carnevale di Venezia si immaginano sempre strade gremite di persone vestite in maschera, ma in realtà all'epoca della Repubblica tutto si svolgeva all'interno di piccoli luoghi nascosti, i Casini: luoghi piccoli, ma accoglienti ed intimi, dove incontrare persone, giocare d'azzardo, ascoltare musica e avere avventure galanti.

I casini erano numerosi a Venezia fin dal ‘500, ma è nel ‘700 che questi ritrovi incontrarono un vero successo: se ne contavano addirittura 118.

Uno di quelli che ha mantenuto di più il suo aspetto originario è il Casino Venier, situato nelle Mercerie, la strada che porta da Piazza San Marco a Rialto, di proprietà del procuratore Venier ma usato dalla moglie, Elena Priuli, nobildonna colta e raffinata. All'interno si possono ammirare pavimenti in marmo connesso, stucchi, affreschi, specchi e camini decorati, porte in prezioso palissandro con  maniglie e serrature in bronzo, tutto risalente al 1750. Nascosto nel pavimento di marmo della sala d'ingresso, vi è uno spioncino che permetteva di sorvegliare chi stava per entrare…

Il Casino Venier è sede dell'Associazione Culturale Italo-Francese Alliance Française dal 1987.

Sei interessato ad aneddoti, antiche tradizioni e curiosità su Venezia? L'autrice della nostra rubrica sarà felice di accompagnarti alla scoperta dei lati meno conosciuti di Venezia con un affascinante itinerario costruito su misura per te  ... Compila il seguente form e richiedi subito la disponibilità di Francesca!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Fave dei morti: i dolci veneziani del giorno dei defunti

fave-dei-morti
Tradizioni popolari

Come vuole la tradizione, ogni anno, in occasione del giorno in cui vengono commemorati i defunti (il 2 novembre) a Venezia è usanza p...

Vedi

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Padova: Bartolomeo Cristofori: il padovano che inventò il pianoforte

bartolomeo_cristofori
Lo sapevate che...

Lo sapevate che l’inventore del pianoforte era un padovano? Ebbene sì e il suo nome è Bartolomeo Cristofori. Bartolomeo Cristofori ...

Vedi

Venezia: Il gondoliere: il guerriero della laguna

gondoliere
Misteri & Leggende

Tutti sanno chi è e cosa fa un gondoliere: è colui che con dovizia e professionalità conduce, grazie alla tecnica di voga a un sol r...

Vedi

I post più letti

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Mappa di Venezia, cosa sapere prima di partire

mappa-venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che Venezia non è un’unica grande isola ma un insieme di ben 117 piccole isole collegate tra di loro da oltre 400 ponti?...

Vedi

Padova: Perché si dice ‘Rimanere in braghe di tela?’

pietra-del-vituperio
Curiosità storiche

Vi siete mai chiesti da dove deriva la comune espressione ‘Rimanere in mutande’ o ‘Rimanere in braghe di tela’? Si tratta di un...

Vedi

Venezia: L’Ultima Cena del Veronese alle Gallerie dell’Accademia

ultima-cena-veronese
Curiosità storiche

Le dodici sale delle Gallerie dell’Accademia accolgono numerose opere d’arte veneziana e veneta realizzate da rinomati artisti tra ...

Vedi