Aneddoti & Curiosità

Il cuore di mattoni nel sottoportego dei Preti nel sestiere di Castello a Venezia

Misteri & Leggende
cuore_di_mattoni

Il cuore di mattoni nel sottoportego dei Preti nel sestiere di Castello a Venezia

Vicino alla chiesa di San Giovanni in Bragora a Castello c'è un sottoportego molto famoso tra gli innamorati: vi è infatti un cuore di mattoni rosso e toccarlo fa avverare il proprio sogno d'amore entro l'anno.

Narra la leggenda che qui vivesse un pescatore di nome Orio.Un giorno mentre pescava sentì una voce che chiedeva aiuto; stupito scoprì che nella sua rete era impigliata una sirena, di nome Melusina. I due si innamorarono, ma lei era stata colpita da una maledizione: ogni sabato si trasformava in un terribile serpente.

L'unico modo per vincere la maledizione era che Melusina si sposasse e così, diventata umana Orio la portò a casa sua ed ebbero tre figli, ma dopo alcuni anni Melusina si ammalò e morì. Orio era disperato ma poi si accorse che quando ritornava a casa dalla pesca tutto era misteriosamente in ordine. Un giorno però tornò prima dal lavoro, trovò in cucina un serpente e lo uccise. Da quel momento la casa fu sempre in disordine, perché il serpente era in realtà Melusina che tornava dagli abissi ad aiutare la sua famiglia.

In ricordo di questa bella storia d'amore fu messo il cuore rosso dove si trovava la loro casa.

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Fave dei morti: i dolci veneziani del giorno dei defunti

fave-dei-morti
Tradizioni popolari

Come vuole la tradizione, ogni anno, in occasione del giorno in cui vengono commemorati i defunti (il 2 novembre) a Venezia è usanza p...

Vedi

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Padova: Bartolomeo Cristofori: il padovano che inventò il pianoforte

bartolomeo_cristofori
Lo sapevate che...

Lo sapevate che l’inventore del pianoforte era un padovano? Ebbene sì e il suo nome è Bartolomeo Cristofori. Bartolomeo Cristofori ...

Vedi

Venezia: Il gondoliere: il guerriero della laguna

gondoliere
Misteri & Leggende

Tutti sanno chi è e cosa fa un gondoliere: è colui che con dovizia e professionalità conduce, grazie alla tecnica di voga a un sol r...

Vedi

I post più letti

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Mappa di Venezia, cosa sapere prima di partire

mappa-venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che Venezia non è un’unica grande isola ma un insieme di ben 117 piccole isole collegate tra di loro da oltre 400 ponti?...

Vedi

Padova: Perché si dice ‘Rimanere in braghe di tela?’

pietra-del-vituperio
Curiosità storiche

Vi siete mai chiesti da dove deriva la comune espressione ‘Rimanere in mutande’ o ‘Rimanere in braghe di tela’? Si tratta di un...

Vedi

Venezia: L’Ultima Cena del Veronese alle Gallerie dell’Accademia

ultima-cena-veronese
Curiosità storiche

Le dodici sale delle Gallerie dell’Accademia accolgono numerose opere d’arte veneziana e veneta realizzate da rinomati artisti tra ...

Vedi