Aneddoti & Curiosità

Giacomo Casanova e la chiesa di Santa Maria degli Angeli a Murano (Venezia)

Presenze illustri
Santa_Maria_Angeli

Giacomo Casanova e la chiesa di Santa Maria degli Angeli a Murano (Venezia)

Se siete sulle tracce del famoso seduttore veneziano Giacomo Casanova, una tappa obbligata è la chiesa di Santa Maria degli Angeli nell'isola di Murano.

Giacomo Casanova infatti veniva spesso a sentire la messa qui la domenica, non perché fosse un cattolico osservante, ma perché nel vicino monastero viveva una delle sue amanti più celebri, la monaca M.M., forse una nobildonna del patriziato veneziano. Casanova visitava appunto la chiesa per poter avere qualche fuggevole incontro con la donna amata, nonostante fosse una suora, dettaglio però che nel ‘700 non suscitava eccessivi scandali…

Il monastero in cui M.M. viveva ormai non esiste più, in quanto è stato demolito nel 1810 in epoca napoleonica, ma è possibile visitare la chiesa, che presenta una struttura decisamente singolare. Infatti a fine ‘800 l'edificio fu diviso in due parti: l'antico coro, riservato alle monache, fu trasformato in lazzaretto, mentre rimase intatta l'altra metà. Così, quando si entra dal portale centrale, si deve percorrere un corridoio in cui si aprono diverse porte, prima di arrivare alla chiesa vera e propria, restaurata di recente, che presenta notevoli decorazioni cinquecentesche e un incredibile soffitto a cassettoni dipinto.

Se volete visitare questo piccolo gioiello dovete fare come Casanova: andate a sentire la messa! Ogni mattina alle 8.30 o la domenica alle 11.00.

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Acqua Alta: quando un fenomeno normale diventa tragico

Acqua-alta-a-Venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che il termine ‘Acqua Alta’ è un’espressione derivante dal dialetto veneziano con la quale gli abitanti definivano i...

Vedi

Venezia: Marte, Adamo ed Eva: il Palazzo Ducale festeggia il loro ritorno

restauro-adamo-eva-ducale
Opere e luoghi poco noti

Dopo quattro anni di delicato restauro, le tre statue quattrocentesche del grande artista Antonio Rizzo verranno esposte eccezionalment...

Vedi

Romano D' Ezzellino: Perché si dice ‘Se non riesci a dormire conta le pecore’?

contare-le-pecore
Modi di dire

Il tutto ebbe inizio a Romano d’Ezzelino in provincia di Vicenza quando Ezzelino da Romano che soffriva d’insonnia, assoldò un can...

Vedi

Chioggia: La Valle dei Sette Morti

casone-millecampi-detto-casone-dei-sette-morti
Misteri & Leggende

Ormai Halloween è alle porte: siete già entrati nell’affascinante clima di terrore della festa più paurosa dell’anno? No? Beh, c...

Vedi

I post più letti

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Le origini dello Spritz

spritz-veneziano
Tradizioni popolari

Lo spritz, l’aperitivo tipico veneziano, è diventato al giorno d’oggi il cocktail simbolo dell’happy hour non solo in Italia, ma...

Vedi

Belluno: Il mistero del Pietrificatore di Sospirolo

pietrificatore
Misteri & Leggende

All’interno del Parco Nazionale delle Dolomiti, in provincia di Belluno, vi è il piccolo paesino di Sospirolo. Qui è nato un person...

Vedi