Aneddoti & Curiosità

Il Giardino di Carlo Scarpa alla Fondazione Querini Stampalia a Venezia

Opere e luoghi poco noti
Querini

Il Giardino di Carlo Scarpa alla Fondazione Querini Stampalia a Venezia

Nel cuore di Venezia, nel Sestiere di Castello, si trova uno dei più bei e interessanti musei della città: la Fondazione Querini Stampalia.

In questo museo- l'unico palazzo nobiliare veneziano sopravvissuto alla fine della Repubblica- si può ammirare uno dei giardini più belli di Venezia, progettato dal famoso architetto Carlo Scarpa.

Il progetto si innesta in un generale intervento di restauro del 1949 nel piano terra del Palazzo,che era spesso invaso dall'acqua alta. Il giardino, che nell'800 era addirittura usato come deposito, divenne il fulcro centrale delle nuove aree espositive.

L'intervento di restauro di Scarpa si basò su un misurato accostamento di elementi nuovi e antichi e su una grande maestria nell'uso dei materiali, usando soprattutto l'acqua come elemento decorativo centrale. Essa infatti dal canale su cui si affaccia il palazzo, entra nell'edificio attraverso paratie che corrono lungo i muri interni per giungere ad un'ampia vasca a più livelli in rame, cemento e mosaico e in un piccolo canale ai cui estremi si trovano due labirinti scolpiti in alabastro e pietra d'Istria. Sul muro si può ammirare un mosaico in tessere di vetro di Murano, disegnato da Mario de Luigi.

La Fondazione Querini Stampalia è un museo tanto raro quanto poco conosciuto. Non ancora meta del turismo di massa, offre ai suoi visitatori un armonica convivenza tra arte ed architettura antica e contemporanea: casa museo della ricca e potente famiglia Querini - considerata una delle meglio conservate di tutta Europa, biblioteca con oltre 350.000 volumi e caffetteria di design allestita negli spazi ridisegnati da Mario Botta, con vista sul giardino di Carlo Scarpa... La Querini Stampalia è un'esperienza unica, in grado di soddisfare le aspettative anche del visitatore più esigente!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Treviso: Le curiose leggende sulla nascita del radicchio trevigiano

radicchio_CC.Mon CEil
Lo sapevate che...

Lo sapevate che, secondo un antico detto popolare, il radicchio rosso sembra sia nato come dono che l'autunno fa all'inverno, per dare ...

Vedi

Venezia: Acqua Alta: quando un fenomeno normale diventa tragico

Acqua-alta-a-Venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che il termine ‘Acqua Alta’ è un’espressione derivante dal dialetto veneziano con la quale gli abitanti definivano i...

Vedi

Venezia: Marte, Adamo ed Eva: il Palazzo Ducale festeggia il loro ritorno

restauro-adamo-eva-ducale
Opere e luoghi poco noti

Dopo quattro anni di delicato restauro, le tre statue quattrocentesche del grande artista Antonio Rizzo verranno esposte eccezionalment...

Vedi

Romano D' Ezzellino: Perché si dice ‘Se non riesci a dormire conta le pecore’?

contare-le-pecore
Modi di dire

Il tutto ebbe inizio a Romano d’Ezzelino in provincia di Vicenza quando Ezzelino da Romano che soffriva d’insonnia, assoldò un can...

Vedi

I post più letti

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Le origini dello Spritz

spritz-veneziano
Tradizioni popolari

Lo spritz, l’aperitivo tipico veneziano, è diventato al giorno d’oggi il cocktail simbolo dell’happy hour non solo in Italia, ma...

Vedi

Belluno: Il mistero del Pietrificatore di Sospirolo

pietrificatore
Misteri & Leggende

All’interno del Parco Nazionale delle Dolomiti, in provincia di Belluno, vi è il piccolo paesino di Sospirolo. Qui è nato un person...

Vedi