Aneddoti & Curiosità

Gli occhiali: un’origine tutta veneziana

Curiosità storiche
occhiali

Gli occhiali: un’origine tutta veneziana

Le prime lenti della storia presero forma in una delle isole più famose della laguna veneziana, l’isola di Murano dove nel 1100, la Repubblica Serenissima confinò le fornaci per mantenere segreta l’arte della produzione vetraria. Qui, già verso la metà del Duecento, venivano fabbricati i ‘lapides ad legendum’, ossia delle lenti che permettevano di ingrandire gli oggetti posti al di sotto di queste. Tuttavia, i primi, veri occhiali, i ‘roidi da ogli’, vennero inventati sul finire dello stesso secolo, quando si comprese che, per correggere i problemi di vista, era necessario porre le lenti davanti agli occhi e non sopra l’oggetto da guardare.

La prima descrizione degli occhiali, risale al 1284 ed è riportata in un importante documento veneziano, il Capitolo, ovvero lo statuto dell’arte dei Cristalleri in cui si stabiliva che i roidi da ogli dovevano essere realizzati con puro cristallo e non semplice vetro. Inizialmente quindi, le lenti erano convesse e fatte di cristallo di rocca o berillo. I primi occhiali erano costituiti da due lenti rotonde unite tra loro da uno spago in cuoio da appoggiare in equilibrio precario sul naso. Questa tipologia di lenti andava a correggere la presbiopia delle persone anziane.

Nel Quattrocento vennero finalmente create anche le lenti concave per i miopi e un nuovo sistema per assicurarle al volto composta di un’asola di cuoio passante dietro le orecchie. Nel corso del tempo vennero modificate le tipologie di montature e i materiali passando per il ferro, il legno e il corno al fine di raggiungere il risultato più comodo ed elegante.

Da supporti esclusivi e costosi, gli occhiali a partire dal XVI secolo, divennero un accessorio adatto a tutte le tasche risolvendo i difetti di vista della maggior parte della popolazione migliorando notevolmente la qualità della vita. Con l’andare del tempo gli occhiali da ‘semplici’ strumenti di correzione della vista, divennero dei veri proprio oggetti di moda e di stile con la creazione di infiniti design di lenti e montature.

Siete pronti a scoprire altre affascinanti storie di invenzioni, leggende e oscuri misteri? Continuate a seguire la nostra rubrica e se venite in viaggio a Venezia, non perdete l’occasione di vivere una magica esperienza con uno dei nostri tour guidati alla scoperta di una Venezia insolita!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Fave dei morti: i dolci veneziani del giorno dei defunti

fave-dei-morti
Tradizioni popolari

Come vuole la tradizione, ogni anno, in occasione del giorno in cui vengono commemorati i defunti (il 2 novembre) a Venezia è usanza p...

Vedi

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Padova: Bartolomeo Cristofori: il padovano che inventò il pianoforte

bartolomeo_cristofori
Lo sapevate che...

Lo sapevate che l’inventore del pianoforte era un padovano? Ebbene sì e il suo nome è Bartolomeo Cristofori. Bartolomeo Cristofori ...

Vedi

Venezia: Il gondoliere: il guerriero della laguna

gondoliere
Misteri & Leggende

Tutti sanno chi è e cosa fa un gondoliere: è colui che con dovizia e professionalità conduce, grazie alla tecnica di voga a un sol r...

Vedi

I post più letti

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Mappa di Venezia, cosa sapere prima di partire

mappa-venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che Venezia non è un’unica grande isola ma un insieme di ben 117 piccole isole collegate tra di loro da oltre 400 ponti?...

Vedi

Padova: Perché si dice ‘Rimanere in braghe di tela?’

pietra-del-vituperio
Curiosità storiche

Vi siete mai chiesti da dove deriva la comune espressione ‘Rimanere in mutande’ o ‘Rimanere in braghe di tela’? Si tratta di un...

Vedi

Venezia: L’Ultima Cena del Veronese alle Gallerie dell’Accademia

ultima-cena-veronese
Curiosità storiche

Le dodici sale delle Gallerie dell’Accademia accolgono numerose opere d’arte veneziana e veneta realizzate da rinomati artisti tra ...

Vedi