Aneddoti & Curiosità

I guerrieri etiopi di Andrea Brustolon nel Museo Cà Rezzonico di Venezia

Opere e luoghi poco noti
Guerrieri

I guerrieri etiopi di Andrea Brustolon nel Museo Cà Rezzonico di Venezia

Il meraviglioso palazzo della famiglia Rezzonico sul Canal Grande di Venezia conserva incredibili tesori risalenti al XVIII secolo, epoca in cui la città di Venezia viveva un periodo di forte decadenza politica (che nel 1797 porterà alla conquista napoleonica), ma di incredibile fioritura artistica.

Già nella prima sala, il cosiddetto salone da ballo, i visitatori restano senza parole di fronte alla bellezza delle sfarzose decorazioni rococò…

L'estro, la fantasia e la ricerca dell'esotico e del ‘mostruoso' portata avanti dagli artisti del tempo è ben rappresentata dagli incredibili guerrieri etiopi scolpiti nel 1706 dall'intagliatore bellunese Andrea Brustolon per la nobile famiglia Venier. Si tratta di altissimi nudi virili armati di clava e dotati di bianchissimi occhi in pasta vitrea.

Il resto della'fornitura' d'arredo scolpita dall'artista per conto della famiglia Venier, considerata il massimo capolavoro dell'intaglio veneto del primo Settecento, continua anche nella sala 9 del museo e si compone di ben 40 elementi; il pezzo più celebre è la consolle porta vasi che raffigura nella parte inferiore, l'Allegoria della forza rappresentata da Ercole, ma vi sono anche moretti, putti, cariatidi in ebano con gli occhi in pasta vitrea, le allegorie delle quattro Stagioni e dei cinque Elementi.

Per ammirare le splendide opere  di Andrea Brustolon e gli altri tesori custoditi a Ca' Rezzonico – Museo del Settecento Veneziano potere acquistare comodamente online il biglietto singolo o il Museum Pass, che vi permetterà di accedere anche agli altri musei della Fondazione Musei Civici Veneziani.

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Padova: Jacopo Marcello, il Capitano da Mar che non doveva morire

ca-marcello
Presenze illustri

Ca’ Marcello a Piombino Dese (PD) è una stupenda villa veneta settecentesca… Ancora oggi, è abitata dai Conti Marcello, nobile fa...

Vedi

Venezia: Cosa si mangia al Redentore?

sarde-saor
Tradizioni popolari

Festa tradizionale per eccellenza, celebrata ogni anno nel terzo fine settimana del mese di luglio, il Redentore ricorda la fine della ...

Vedi

Venezia: La cittadina di Dolo e i suoi abitanti

Dolo
Modi di dire

In provincia di Venezia c’è un piccolo comune, Dolo, che non ha una gran bella fama… L’espressione Ma te vien dal Dòeo? (Ma vie...

Vedi

Venezia: La Cripta della chiesa di San Simeone Piccolo

san-simeone-piccolo-venezia
Opere e luoghi poco noti

Appena usciti dalla stazione ferroviaria di Venezia, davanti a voi vedrete l’imponente cupola della chiesa di San Simeone Piccolo, ri...

Vedi

I post più letti

Padova: Il Prato della Valle a Padova

prato-della-valle
Curiosità storiche

Probabilmente solo i Padovani e poche altre persone sanno di un particolare primato che vanta la loro città: avere la piazza più gran...

Vedi

Treviso: Castelbrando a Cison di Valmarino

castelbrando
Opere e luoghi poco noti

La provincia di Treviso offre ai suoi visitatori moltissimi luoghi pieni di storia e ricchi di fascino… Uno di questi è sicuramente ...

Vedi

Venezia: La tomba di Antonio Canova nella Basilica dei Frari a Venezia

Tomba_Canova
Misteri & Leggende

Quando si visita la splendida basilica dei Frari a Venezia ci si trova davanti ad una piramide… Cosa ci fa una struttura come questa ...

Vedi

Venezia: L'imperatrice Sissi a Venezia

Sissi
Presenze illustri

L'imperatrice Sissi (1837-18989), moglie dell'imperatore d' Austria Francesco Giuseppe d'Asburgo, è rimasta nell'immaginario collettiv...

Vedi