Aneddoti & Curiosità

I Boteri e l'arte del Vino a Venezia

Curiosità storiche
boteri

I Boteri e l'arte del Vino a Venezia

Venezia è sempre stata una città amante del vino: un tempo l'acqua scarseggiava- doveva essere raccolta quella piovana nei pozzi- e quindi il vino era spesso più economico e più salutare (l'acqua piovana non era del tutto pura).

Naturalmente intorno al vino esisteva un fiorente commercio, concentrato nella zona del mercato di Rialto, dove i toponimi ci aiutano a ritrovarne traccia. Sul Canal Grande, vicino alla parrocchia di San Salvador c'è la Riva del Vin, e la confraternita dei venditori era proprio in questa chiesa.

Tanti erano i mestieri legati al vino, per esempio quello dei Boteri, cioè coloro che fabbricano le botti per lo stoccaggio e il trasporto del prezioso liquido. Nella parrocchia di San Canciano troviamo infatti Calle dei Boteri ma non solo: in campo Rialto Novo, opposto a quello di San Giacometto, vi sono nei pilastri delle arcate dei rilievi scolpiti che raffigurano i simboli di varie arti tra cui appunto una botte, perché quello era il magazzino usato dalla confraternita dei Boteri, la cui sede si trovava di fronte alla chiesa dei Gesuiti (zona Fondamente Nove), come ricorda il nome del campiello.

La traccia forse più incredibile che questo antico mestiere ha lasciato nella zona si trova in Calle dell'arco, al civico 456: la parte inferiore della porta è leggermente allargata, in modo che le botti potessero passarvi attraverso.

Un'ultima curiosità: i Boteri avevano l'obbligo di riparare gratuitamente le botti della corte del Doge.

Se desideri visitare questi affascinanti luoghi e conoscere altre antiche usanze veneziane, Francesca, la nostra brillante guida, sarà felice di accompagnarti alla scoperta di una Venezia nascosta, dove ogni piccola calle e campo custodisce tracce delle antiche tradizioni della città!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: La ruota degli Innocenti nel Monastero della Pietà a Venezia

ruota-innocenti
Opere e luoghi poco noti

A due passi da Piazza San Marco a Venezia, lungo la riva degli Schiavoni, si erge la grande chiesa neoclassica della Pietà. Qui, molto...

Vedi

Padova: Villa Grimani Calergi Valmarana a Noventa Padovana

villa-grimani-calergi-valmarana
Opere e luoghi poco noti

Il Veneto è sicuramente la regione delle Ville, splendidi luoghi di villeggiatura e ozio per i nobili veneziani. Non sempre le loro or...

Vedi

Venezia: Il Giardino segreto di Ca’ Morosini del giardin a Cannaregio

ca-morosini-del-giardin
Opere e luoghi poco noti

Venezia è una città magica per molti motivi, tra cui i suoi tanti giardini nascosti che pochi conoscono! Uno dei più segreti e sugge...

Vedi

Padova: Le collezioni del Convento di San Giovanni in Verdara a Padova

eremitani-padova
Opere e luoghi poco noti

Il museo più bello di Padova è sicuramente quello degli Eremitani creato nel 1895 per custodire le raccolte cittadine. Il primitivo n...

Vedi

I post più letti

Venezia: I graffiti degli antichi mercanti nel Fontego dei Tedeschi a Venezia

Fondaco_dei_Tedeschi
Curiosità storiche

Ogni palazzo che sorge lungo il Canal Grande ha una curiosità o un mistero da svelare... Dopo essere stato per circa due secoli il pal...

Vedi

Padova: Il museo di storia della medicina a Padova

Museo-di-storia-della-Medicina
Opere e luoghi poco noti

Se siete stanchi dei soliti musei pieni di quadri e sculture, potreste trovare interessante il museo di storia della medicina a Padova....

Vedi

Venezia: La porta del Convento dei Tolentini a Venezia disegnata da Carlo Scarpa

iuav-tolentini
Presenze illustri

Nei pressi di Piazzale Roma si trova l'imponente chiesa dei Tolentini, costruita da Vincenzo Scamozzi nel corso del XVI secolo e termin...

Vedi

Venezia: Il fantasma della moglie cinese di Marco Polo

corte-milion-venezia
Misteri & Leggende

Narra la leggenda che, durante il suo soggiorno in Cina, il famoso mercante veneziano Marco Polo si fosse innamorato di una delle figli...

Vedi