Aneddoti & Curiosità

I Boteri e l'arte del Vino a Venezia

Curiosità storiche
boteri

I Boteri e l'arte del Vino a Venezia

Venezia è sempre stata una città amante del vino: un tempo l'acqua scarseggiava- doveva essere raccolta quella piovana nei pozzi- e quindi il vino era spesso più economico e più salutare (l'acqua piovana non era del tutto pura).

Naturalmente intorno al vino esisteva un fiorente commercio, concentrato nella zona del mercato di Rialto, dove i toponimi ci aiutano a ritrovarne traccia. Sul Canal Grande, vicino alla parrocchia di San Salvador c'è la Riva del Vin, e la confraternita dei venditori era proprio in questa chiesa.

Tanti erano i mestieri legati al vino, per esempio quello dei Boteri, cioè coloro che fabbricano le botti per lo stoccaggio e il trasporto del prezioso liquido. Nella parrocchia di San Canciano troviamo infatti Calle dei Boteri ma non solo: in campo Rialto Novo, opposto a quello di San Giacometto, vi sono nei pilastri delle arcate dei rilievi scolpiti che raffigurano i simboli di varie arti tra cui appunto una botte, perché quello era il magazzino usato dalla confraternita dei Boteri, la cui sede si trovava di fronte alla chiesa dei Gesuiti (zona Fondamente Nove), come ricorda il nome del campiello.

La traccia forse più incredibile che questo antico mestiere ha lasciato nella zona si trova in Calle dell'arco, al civico 456: la parte inferiore della porta è leggermente allargata, in modo che le botti potessero passarvi attraverso.

Un'ultima curiosità: i Boteri avevano l'obbligo di riparare gratuitamente le botti della corte del Doge.

Se desideri visitare questi affascinanti luoghi e conoscere altre antiche usanze veneziane, Francesca, la nostra brillante guida, sarà felice di accompagnarti alla scoperta di una Venezia nascosta, dove ogni piccola calle e campo custodisce tracce delle antiche tradizioni della città!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Treviso: Villa Condulmer a Mogliano Veneto e Giuseppe Verdi

villa-condulmer
Presenze illustri

Giuseppe Verdi è sicuramente uno dei musicisti più famosi del suo tempo… Anche chi non si intende di Opera riconosce le arie delle ...

Vedi

Padova: Il teatro Anatomico dell’Università di Padova

teatro-anatomico-padova
Opere e luoghi poco noti

L’università di Padova, fondata nel 1222, è uno dei simboli più importanti della cultura in Italia… Al suo interno, i luoghi da ...

Vedi

Venezia: Il presepe sottomarino nella laguna di Venezia

presepe-sommerso
Opere e luoghi poco noti

Il 26 gennaio 1961 la nave mercantile croata Wrmac affondò al largo dell’isola del Lido nella laguna di Venezia, circa 3 miglia fuor...

Vedi

Venezia: La cappella di Santa Lucia nella chiesa di San Geremia a Venezia

s-geremia-venezia
Curiosità storiche

Il 13 dicembre, il giorno più corto dell’anno, si celebra un po’ in tutto il mondo la festa di Santa Lucia. Le sue reliquie, giunt...

Vedi

I post più letti

Vicenza: La scenografia del teatro Olimpico di Vicenza

olimpico-scenografia
Curiosità storiche

Vicenza è sicuramente la città di Andrea Palladio (1508- 1580), uno dei più grandi architetti di tutti i tempi, soprattutto per quan...

Vedi

Padova: I fantasmi del Castello di Monselice

castello-monselice
Misteri & Leggende

A Sud di Padova troviamo Monselice, splendido borgo medievale arroccato sulle colline, dal quale si gode di una vista straordinaria. L...

Vedi

Venezia: L'Otello di Orson Welles e la scala del Bovolo a Venezia

Otello
Location cinematografiche

Fin dagli esordi della settima arte, Venezia è stata scelta da molti registi come scenografia per film, alcuni entrati anche nella sto...

Vedi

Venezia: Il giardino Eden nell'isola della Giudecca a Venezia

giardino-eden-venezia
Opere e luoghi poco noti

Dietro la prigione maschile dell'isola della Giudecca si trova un giardino segreto, nascosto agli occhi di tutti e dal nome affascinant...

Vedi