Aneddoti & Curiosità

I Dossali della Sala Capitolare della Scuola Grande di San Rocco a Venezia

Opere e luoghi poco noti
dossali-san-rocco

I Dossali della Sala Capitolare della Scuola Grande di San Rocco a Venezia

Quando si visita la Scuola Grande di San Rocco a Venezia - forse uno dei monumenti più significativi della città lagunare - si rimane sempre colpiti dagli incredibili teleri realizzati da Jacopo Tintoretto nella seconda metà del’500… La Scuola, però, custodisce anche molti altri tesori!

La Sala Capitolare, ad esempio, è interamente rivestita da dossali in noce racchiusi tra bizzarre sculture allegoriche realizzate da Francesco Pianta tra il 1657 e il 1676.

È lo scultore stesso a fornire i titoli e le descrizioni delle sue opere nel lungo cartiglio sorretto dalla statua di Mercurio, posta alla sinistra del portale dello Scalone. Nell’insieme si tratta di un programma iconografico moraleggiante, basato sulla contrapposizione di vizi e virtù e concluso con un omaggio alle arti della scultura e della pittura.

Seguiamo l’ordine indicato dallo scultore! Si comincia con la Malinconia, rappresentata come un uomo dal viso triste e dai lunghi capelli ondulati, avvolto in un ampio mantello; l’Onore, raffigurato come un bel giovane dai lineamenti delicati, con bandiera, collana e scettro; l’Avarizia, un personaggio austero dalla barba fluente, che reca sotto la cintura libri di conti e sacchetti di monete; l’Ignoranza, di una bruttezza animalesca; la Scienza, rappresentata come un vecchietto intento a leggere il libro.

Abbiamo poi la Distinzione del bene dal male (un giovane nudo visto di spalle); il Furore alato, incatenato e bendato; la Spia, con il volto coperto… Tra questi ultimi trova posto la magnifica Libreria con i suoi cinque scaffali colmi di volumi (ben 64!), un capolavoro assoluto nel campo della scultura lignea per il realismo con cui sono resi tutti i suoi elementi.

Seguono lo Scandalo, un vecchio barbuto vestito elegantemente - gli strumenti musicali ai suoi piedi indicano che trascura le cose gravi e si preoccupa di quelle vane; il Piacere onesto, un giovane di bell’aspetto, dai lunghi capelli; la Scultura rappresentata dall’oratore Cicerone ed, infine, la Pittura, l’ultima eseguita da Pianta, ovviamente impersonata da Tintoretto. Gli strumenti di lavoro del pittore mettono in luce ancora una volta uno straordinario virtuosismo esecutivo.

Se desiderate visitare la Scuola Grande di San Rocco ed altre inedite zone della città con un’esclusiva visita guidata privata di Venezia contattateci subito! Le nostre guide organizzeranno un itinerario privato, costruito su misura per voi!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Il Tablino di Andrea Palladio nelle gallerie dell’Accademia a Venezia

tablino-palladio
Presenze illustri

Le gallerie dell’Accademia a Venezia non sono solo un luogo in cui si conservano opere d’arte, sono loro stesse un’opera d’arte...

Vedi

Venezia: La ' Battaglia Navale' del Tintoretto a Palazzo Ducale

Battaglia_Garda
Curiosità storiche

Il soffitto di Palazzo Ducale, oltre ad essere il soffitto sospeso in legno più grande del mondo, è un vero e proprio contenitore di ...

Vedi

Venezia: Le origini del Carnevale a Venezia

faliero-vitale
Tradizioni popolari

Se siamo alla ricerca di notizie sulla nascita del Carnevale di Venezia, il primo posto dove cercare informazioni è la Basilica di San...

Vedi

Verona: Il Carnevale a Verona

carnevale-verona
Tradizioni popolari

Quando si parla di Carnevale tutti pensano subito a Venezia, ma anche le altre città del Veneto hanno delle antiche e suggestive tradi...

Vedi

I post più letti

Venezia: La tomba del Doge Andrea Gritti nella chiesa di San Francesco della Vigna

Andrea_Gritti-tomba
Presenze illustri

Per i pochi temerari visitatori che si avventurano nel sestiere di Castello, lontano dalle folle che si accalcano in Piazza San Marco e...

Vedi

Venezia: Il Doge Pietro Tradonico e l’isola di Poveglia nella laguna di Venezia

poveglia-venezia
Curiosità storiche

L’isola di Poveglia, nella laguna di Venezia, è considerata dagli esperti del paranormale uno dei luoghi più infestati al mondo… ...

Vedi

Padova: L’altare di Donatello nella Basilica del Santo a Padova

altare-donatello
Curiosità storiche

Chi si reca a Padova, non può non visitare la stupenda Basilica dedicata a Sant’Antonio da Padova, frate francescano di origine port...

Vedi

Venezia: Il Giardino segreto di Ca’ Morosini del giardin a Cannaregio

ca-morosini-del-giardin
Opere e luoghi poco noti

Venezia è una città magica per molti motivi, tra cui i suoi tanti giardini nascosti che pochi conoscono! Uno dei più segreti e sugge...

Vedi