Monselice, splendido borgo medievale arroccato sulle colline, dal quale si gode di u...">
Aneddoti & Curiosità

I fantasmi del Castello di Monselice

Misteri & Leggende
castello-monselice

I fantasmi del Castello di Monselice

A Sud di Padova troviamo Monselice, splendido borgo medievale arroccato sulle colline, dal quale si gode di una vista straordinaria.

L’attrazione più famosa della cittadina è sicuramente il castello, che è composto da quattro nuclei principali, più una rocca, tutti edificati e ristrutturati tra l’undicesimo e il sedicesimo secolo.

A sinistra sorge la massiccia sagoma della torre di Ezzelino, fatta erigere nel XIII secolo dal feroce tiranno famoso per la sua crudeltà ma anche per la sua bravura in battaglia.

Narrano le leggende locali che il castello di Monselice sia infestato da ben tre fantasmi: Avalda, l’amante di Ezzelino, Jacopino da Carrara, signore di Monselice, e Giuditta, l’amante di Jacopino.

Avalda praticava la stregoneria e aveva dimestichezza con l’uso del veleno. Quando il tiranno si stancò di lei, a nulla valsero le sue arti: scoperti i suoi turpi traffici, Ezzelino la fece uccidere da un sicario proprio nel castello in cui oggi ancora vaga vestita con un abito bianco tutto insanguinato…

Jacopino Da Carrara, nominato signore di Padova nel dicembre del 1350 assieme allo zio Francesco, fu rinchiuso nel castello perché sospettato proprio dal congiunto di tramare contro di lui. Vi trascorse diciassette anni senza poter uscire: alla fine, per lui fu decretata la morte per fame… Il fantasma infatti apparire magro e con lunghi capelli grigi!

La sua amante, Giuditta, che fino all’ultimo fu tenuta all’oscuro del destino dell’uomo, ancora oggi vaga attorno al castello e nel buio della notte chiede ai passanti notizie del suo Jacopino.

Se sei un appassionato di leggende e misteri, sappi che la nostra rubrica ne è molto ricca: imposta la ricerca selezionando ‘Misteri & Leggende’ e goditi un’appassionante lettura!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Padova: Jacopo Marcello, il Capitano da Mar che non doveva morire

ca-marcello
Presenze illustri

Ca’ Marcello a Piombino Dese (PD) è una stupenda villa veneta settecentesca… Ancora oggi, è abitata dai Conti Marcello, nobile fa...

Vedi

Venezia: Cosa si mangia al Redentore?

sarde-saor
Tradizioni popolari

Festa tradizionale per eccellenza, celebrata ogni anno nel terzo fine settimana del mese di luglio, il Redentore ricorda la fine della ...

Vedi

Venezia: La cittadina di Dolo e i suoi abitanti

Dolo
Modi di dire

In provincia di Venezia c’è un piccolo comune, Dolo, che non ha una gran bella fama… L’espressione Ma te vien dal Dòeo? (Ma vie...

Vedi

Venezia: La Cripta della chiesa di San Simeone Piccolo

san-simeone-piccolo-venezia
Opere e luoghi poco noti

Appena usciti dalla stazione ferroviaria di Venezia, davanti a voi vedrete l’imponente cupola della chiesa di San Simeone Piccolo, ri...

Vedi

I post più letti

Padova: Il Prato della Valle a Padova

prato-della-valle
Curiosità storiche

Probabilmente solo i Padovani e poche altre persone sanno di un particolare primato che vanta la loro città: avere la piazza più gran...

Vedi

Treviso: Castelbrando a Cison di Valmarino

castelbrando
Opere e luoghi poco noti

La provincia di Treviso offre ai suoi visitatori moltissimi luoghi pieni di storia e ricchi di fascino… Uno di questi è sicuramente ...

Vedi

Venezia: La tomba di Antonio Canova nella Basilica dei Frari a Venezia

Tomba_Canova
Misteri & Leggende

Quando si visita la splendida basilica dei Frari a Venezia ci si trova davanti ad una piramide… Cosa ci fa una struttura come questa ...

Vedi

Venezia: L'imperatrice Sissi a Venezia

Sissi
Presenze illustri

L'imperatrice Sissi (1837-18989), moglie dell'imperatore d' Austria Francesco Giuseppe d'Asburgo, è rimasta nell'immaginario collettiv...

Vedi