Aneddoti & Curiosità

I Giardini pubblici di Venezia e l'Inquisizione

Curiosità storiche
Giardini_pubblici

I Giardini pubblici di Venezia e l'Inquisizione

I Giardini pubblici di Venezia, dove si trovano anche i famosi padiglioni della Biennale, sono un luogo perfetto per chi vuole rilassarsi passeggiando fra i viali alberati, lontano dalla confusione di Piazza San Marco.

Ma dove ora si apre l'ingresso ai Giardini un tempo  sorgeva un luogo decisamente poco rilassante: la chiesa dedicata a San Domenico, con annesso un grande convento domenicano che dal 1560 fu la sede dell'Inquisizione a Venezia.

L'Inquisizione a Venezia svolse molti processi contro personaggi stravaganti, alchimisti, maghi, astrologi ma soprattutto eretici, ebrei e marrani (ebrei ufficialmente convertiti al cattolicesimo ma che continuavano a professare in segreto la loro antica religione), da sempre categorie scomode e ‘sospette', periodicamente vittime di ondate di intolleranza.

Davanti alla chiesa c'era il ponte di San Domenico (demolito quando è stato interrato il canale per creare Via Garibaldi) e ogni anno, il 29 aprile, giorno di Santa Caterina da Siena monaca domenicana, su questo ponte avveniva il rogo dei libri proibiti. L'indice dei libri proibiti era un elenco di testi il cui contenuto veniva considerato dall'autorità ecclesiastica non corretto sul piano strettamente teologico, se non addirittura immorale.

Per decreto del governo napoleonico nel 1797 la Santa Inquisizione a Venezia fu abolita e nel 1806 il complesso conventuale di San Domenico fu interamente demolito, insieme ad altre chiese, per costruire i nuovi Giardini pubblici, su progetto dell'architetto Giannantonio Selva.

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: La ruota degli Innocenti nel Monastero della Pietà a Venezia

ruota-innocenti
Opere e luoghi poco noti

A due passi da Piazza San Marco a Venezia, lungo la riva degli Schiavoni, si erge la grande chiesa neoclassica della Pietà. Qui, molto...

Vedi

Padova: Villa Grimani Calergi Valmarana a Noventa Padovana

villa-grimani-calergi-valmarana
Opere e luoghi poco noti

Il Veneto è sicuramente la regione delle Ville, splendidi luoghi di villeggiatura e ozio per i nobili veneziani. Non sempre le loro or...

Vedi

Venezia: Il Giardino segreto di Ca’ Morosini del giardin a Cannaregio

ca-morosini-del-giardin
Opere e luoghi poco noti

Venezia è una città magica per molti motivi, tra cui i suoi tanti giardini nascosti che pochi conoscono! Uno dei più segreti e sugge...

Vedi

Padova: Le collezioni del Convento di San Giovanni in Verdara a Padova

eremitani-padova
Opere e luoghi poco noti

Il museo più bello di Padova è sicuramente quello degli Eremitani creato nel 1895 per custodire le raccolte cittadine. Il primitivo n...

Vedi

I post più letti

Venezia: I graffiti degli antichi mercanti nel Fontego dei Tedeschi a Venezia

Fondaco_dei_Tedeschi
Curiosità storiche

Ogni palazzo che sorge lungo il Canal Grande ha una curiosità o un mistero da svelare... Dopo essere stato per circa due secoli il pal...

Vedi

Padova: Il museo di storia della medicina a Padova

Museo-di-storia-della-Medicina
Opere e luoghi poco noti

Se siete stanchi dei soliti musei pieni di quadri e sculture, potreste trovare interessante il museo di storia della medicina a Padova....

Vedi

Venezia: La porta del Convento dei Tolentini a Venezia disegnata da Carlo Scarpa

iuav-tolentini
Presenze illustri

Nei pressi di Piazzale Roma si trova l'imponente chiesa dei Tolentini, costruita da Vincenzo Scamozzi nel corso del XVI secolo e termin...

Vedi

Venezia: Il fantasma della moglie cinese di Marco Polo

corte-milion-venezia
Misteri & Leggende

Narra la leggenda che, durante il suo soggiorno in Cina, il famoso mercante veneziano Marco Polo si fosse innamorato di una delle figli...

Vedi