Aneddoti & Curiosità

I Grifoni del pavimento della Basilica di San Marco a Venezia

Opere e luoghi poco noti
grifoni-san-marco

I Grifoni del pavimento della Basilica di San Marco a Venezia

Quando si entra per la prima volta nella Basilica di San Marco a Venezia non si può fare a meno di guardare in alto ed ammirare i 4000 mq di scintillanti mosaici che ricoprono le cupole e gli arconi del soffitto… Ma un osservatore attento noterà anche che sta camminando sopra un'incredibile opera d'arte, realizzata con fantastici marmi policromi.

Nel pavimento della Basilica di San Marco ci sono moltissimi intrecci geometrici ed animali, che hanno per lo più una funzione simbolica, come aquile (=saggezza divina), pavoni (=rinascita) ed aironi (sacrificio di Gesù Cristo).

Vi sono anche degli animali fantastici, i grifoni, che hanno il corpo di leone e la testa e le ali d'aquila. Secondo la mitologia, i grifoni facevano il nido vicino ai tesori e le loro uova erano d'oro.

Troviamo il grifone in moltissime culture antiche, come Babilonesi, Assiri e Persiani; nel Medioevo è presente in vari stemmi di famiglie nobiliari, in quanto gli erano attribuite innumerevoli virtù, soprattutto il coraggio, e nessun difetto; nelle chiese invece simboleggia il coraggio della Fede.

Anche nella cultura moderna il Grifone è tornato alla ribalta… Nei libri di J. K. Rowling Harry Potter, il piccolo mago che frequenta la scuola di Magia di Hogwarts, è membro della casa dei Grifondoro, considerati i maghi più coraggiosi!

 

La Basilica di San Marco a Venezia è aperta tutti i giorni con i seguenti orari:

Dal 1 novembre alla domenica di Pasqua

giorni feriali: 9.45 - 17.00 - domenica e festivi: 14.00 - 16.00

Dal lunedì di Pasquetta al 31 ottobre

giorni feriali: 9.45 - 17.00 - domenica e festivi: 14.00 - 17.00

Dal 1 aprile al 31 ottobre ti ricordiamo che è possibile prenotare l'ingresso skip-the-line ed evitare la lunga coda generalmente prevista all'entrata!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Padova: Jacopo Marcello, il Capitano da Mar che non doveva morire

ca-marcello
Presenze illustri

Ca’ Marcello a Piombino Dese (PD) è una stupenda villa veneta settecentesca… Ancora oggi, è abitata dai Conti Marcello, nobile fa...

Vedi

Venezia: Cosa si mangia al Redentore?

sarde-saor
Tradizioni popolari

Festa tradizionale per eccellenza, celebrata ogni anno nel terzo fine settimana del mese di luglio, il Redentore ricorda la fine della ...

Vedi

Venezia: La cittadina di Dolo e i suoi abitanti

Dolo
Modi di dire

In provincia di Venezia c’è un piccolo comune, Dolo, che non ha una gran bella fama… L’espressione Ma te vien dal Dòeo? (Ma vie...

Vedi

Venezia: La Cripta della chiesa di San Simeone Piccolo

san-simeone-piccolo-venezia
Opere e luoghi poco noti

Appena usciti dalla stazione ferroviaria di Venezia, davanti a voi vedrete l’imponente cupola della chiesa di San Simeone Piccolo, ri...

Vedi

I post più letti

Padova: Il Prato della Valle a Padova

prato-della-valle
Curiosità storiche

Probabilmente solo i Padovani e poche altre persone sanno di un particolare primato che vanta la loro città: avere la piazza più gran...

Vedi

Treviso: Castelbrando a Cison di Valmarino

castelbrando
Opere e luoghi poco noti

La provincia di Treviso offre ai suoi visitatori moltissimi luoghi pieni di storia e ricchi di fascino… Uno di questi è sicuramente ...

Vedi

Venezia: La tomba di Antonio Canova nella Basilica dei Frari a Venezia

Tomba_Canova
Misteri & Leggende

Quando si visita la splendida basilica dei Frari a Venezia ci si trova davanti ad una piramide… Cosa ci fa una struttura come questa ...

Vedi

Venezia: L'imperatrice Sissi a Venezia

Sissi
Presenze illustri

L'imperatrice Sissi (1837-18989), moglie dell'imperatore d' Austria Francesco Giuseppe d'Asburgo, è rimasta nell'immaginario collettiv...

Vedi