Aneddoti & Curiosità

I ritratti di Francesco Querini e Paola Priuli alla Fondazione Querini Stampalia

Presenze illustri
francesco-querini-palma-il-vecchio

I ritratti di Francesco Querini e Paola Priuli alla Fondazione Querini Stampalia

Il museo della Fondazione Querini Stampalia a Venezia è un luogo unico per conoscere la vita di Venezia ai tempi della Serenissima Repubblica.

Nella suggestiva sala degli Stucchi, per esempio, si possono ammirare due ritratti di famiglia assolutamente eccezionali, opera di Jacopo Palma il Vecchio (1480- 1528).

I due ritratti vennero commissionati in occasione delle nozze di Francesco Querini con Paola Priuli, celebrate il 23 aprile del 1528, come suggerito dal guanto dell’uomo, simbolo di impegno matrimoniale.

Purtroppo, a causa dell’improvvisa morte del pittore durante una pestilenza, il 30 luglio 1528, le due tavole rimasero incompiute. Proprio grazie alla loro incompiutezza, però, possiamo capire la tecnica utilizzata da Palma il Vecchio per dipingere: l’artista usava stendere diverse velature di colore sopra la campitura larga della base, mentre i dettagli venivano ricavati con la punta di pennello.

Nel ritratto di Francesco le mani sono solo appena abbozzate; in quello di Paola non sono stati terminati lo sfondo architettonico, il volto, parte del busto e le mani.

I volti dei due sposi mostrano comunque l’incredibile capacità dell’artista nell’interpretare il carattere delle persone da lui ritratte, come potrete notare nello sguardo timoroso e sfuggente della donna.

Oltre a Palma il Vecchio, la casa museo Querini Stampalia custodisce opere di altre grandi firme del passato, come Giambattista Tiepolo e Giovanni Bellini. A loro si aggiungono figure del calibro di Mario Botta e Carlo Scarpa che, negli ultimi decenni, hanno riqualificato alcuni spazi in chiave contemporanea… Il museo propone quindi un inedito mix di antico e contemporaneo, nel quale l’antica dimora della ricca famiglia Querini continua a sopravvivere intatta al piano nobile del palazzo.

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Acqua Alta: quando un fenomeno normale diventa tragico

Acqua-alta-a-Venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che il termine ‘Acqua Alta’ è un’espressione derivante dal dialetto veneziano con la quale gli abitanti definivano i...

Vedi

Venezia: Marte, Adamo ed Eva: il Palazzo Ducale festeggia il loro ritorno

restauro-adamo-eva-ducale
Opere e luoghi poco noti

Dopo quattro anni di delicato restauro, le tre statue quattrocentesche del grande artista Antonio Rizzo verranno esposte eccezionalment...

Vedi

Romano D' Ezzellino: Perché si dice ‘Se non riesci a dormire conta le pecore’?

contare-le-pecore
Modi di dire

Il tutto ebbe inizio a Romano d’Ezzelino in provincia di Vicenza quando Ezzelino da Romano che soffriva d’insonnia, assoldò un can...

Vedi

Chioggia: La Valle dei Sette Morti

casone-millecampi-detto-casone-dei-sette-morti
Misteri & Leggende

Ormai Halloween è alle porte: siete già entrati nell’affascinante clima di terrore della festa più paurosa dell’anno? No? Beh, c...

Vedi

I post più letti

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Le origini dello Spritz

spritz-veneziano
Tradizioni popolari

Lo spritz, l’aperitivo tipico veneziano, è diventato al giorno d’oggi il cocktail simbolo dell’happy hour non solo in Italia, ma...

Vedi

Belluno: Il mistero del Pietrificatore di Sospirolo

pietrificatore
Misteri & Leggende

All’interno del Parco Nazionale delle Dolomiti, in provincia di Belluno, vi è il piccolo paesino di Sospirolo. Qui è nato un person...

Vedi