Aneddoti & Curiosità

I ritratti di Francesco Querini e Paola Priuli alla Fondazione Querini Stampalia

Presenze illustri
francesco-querini-palma-il-vecchio

I ritratti di Francesco Querini e Paola Priuli alla Fondazione Querini Stampalia

Il museo della Fondazione Querini Stampalia a Venezia è un luogo unico per conoscere la vita di Venezia ai tempi della Serenissima Repubblica.

Nella suggestiva sala degli Stucchi, per esempio, si possono ammirare due ritratti di famiglia assolutamente eccezionali, opera di Jacopo Palma il Vecchio (1480- 1528).

I due ritratti vennero commissionati in occasione delle nozze di Francesco Querini con Paola Priuli, celebrate il 23 aprile del 1528, come suggerito dal guanto dell’uomo, simbolo di impegno matrimoniale.

Purtroppo, a causa dell’improvvisa morte del pittore durante una pestilenza, il 30 luglio 1528, le due tavole rimasero incompiute. Proprio grazie alla loro incompiutezza, però, possiamo capire la tecnica utilizzata da Palma il Vecchio per dipingere: l’artista usava stendere diverse velature di colore sopra la campitura larga della base, mentre i dettagli venivano ricavati con la punta di pennello.

Nel ritratto di Francesco le mani sono solo appena abbozzate; in quello di Paola non sono stati terminati lo sfondo architettonico, il volto, parte del busto e le mani.

I volti dei due sposi mostrano comunque l’incredibile capacità dell’artista nell’interpretare il carattere delle persone da lui ritratte, come potrete notare nello sguardo timoroso e sfuggente della donna.

Oltre a Palma il Vecchio, la casa museo Querini Stampalia custodisce opere di altre grandi firme del passato, come Giambattista Tiepolo e Giovanni Bellini. A loro si aggiungono figure del calibro di Mario Botta e Carlo Scarpa che, negli ultimi decenni, hanno riqualificato alcuni spazi in chiave contemporanea… Il museo propone quindi un inedito mix di antico e contemporaneo, nel quale l’antica dimora della ricca famiglia Querini continua a sopravvivere intatta al piano nobile del palazzo.

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Il Vetro a Venezia: un’Arte ineguagliabile

vetro2
Curiosità storiche

Eccoci tornati all’incredibile storia del vetro. L’ultima volta ci eravamo lasciati con un importante quesito: come arrivò il vetr...

Vedi

Campagna Lupia: Il Casone di Valle Zappa: l’Olanda in laguna

casone_valle_zappa
Opere e luoghi poco noti

Se vi capita di passare per Campagna Lupia, fate una piccola deviazione perché qui si nasconde un piccolo gioiello, un pezzetto di Ola...

Vedi

Venezia: Quanto costa un giro in gondola?

gondola
Lo sapevate che...

Avete deciso di visitare Venezia e avete inserito nella lista di cose da fare un bel giro in gondola? Come darvi torto! A Venezia c’...

Vedi

I post più letti

Venezia: Mappa di Venezia, cosa sapere prima di partire

mappa-venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che Venezia non è un’unica grande isola ma un insieme di ben 117 piccole isole collegate tra di loro da oltre 400 ponti?...

Vedi

Venezia: Alla scoperta dell’isola di San Giorgio Maggiore a Venezia, cosa vedere e come raggiungerla

isola_di_san_giorgio_maggiore
Opere e luoghi poco noti

A qualcuno di voi sarà forse capitato, in viaggio a Venezia, di fotografare il meraviglioso panorama che si staglia di fronte alla sto...

Vedi

Treviso: La chiesa parrocchiale di San Silvestro a Selva del Montello

san-silvestro-montello
Opere e luoghi poco noti

Nella piccola frazione di Selva del Montello, in provincia di Treviso, vi è una chiesa parrocchiale che offre ai suoi visitatori opere...

Vedi

Vicenza: La leggenda dei Nani di Villa Valmarana a Vicenza

Villa_Valmarana_ai_Nani
Misteri & Leggende

Villa Valmarana ai Nani di Vicenza è una delle ville più conosciute e visitate del Veneto soprattutto grazie agli affreschi di Gianba...

Vedi