Aneddoti & Curiosità

Il campanile pendente dell’isola di Burano nella laguna di Venezia

Curiosità storiche
campanile-burano

Il campanile pendente dell’isola di Burano nella laguna di Venezia

La laguna di Venezia ha tantissime isolette che aspettano solo di essere scoperte. Burano è sicuramente una di queste: casette dai colori accesi, merletti da principesse, biscotti deliziosi e molto altro ancora!

Uno dei simboli dell’isola è il campanile pendente della chiesa di San Martino, costruita nel XVI secolo.

Attribuito all'architetto Andrea Tirali, che lo costruì tra il 1703 ed il 1714, è a pianta quadrata, con lato di 6,20 metri alla base, e alto 53 metri.

Sulla cuspide in mattoni poggia un elemento in pietra d’Istria più largo della sommità: tale elemento costituiva la base d’appoggio di un angelo in bronzo distrutto dall’uragano che colpì l’isola il 25 settembre 1867, poi sostituito da una croce di ferro.

Già in fase di costruzione la struttura subì i primi cedimenti, che progredirono lentamente fino al secondo dopoguerra, quando rapidi incrementi costrinsero il Comune di Venezia ad effettuare un intervento di consolidamento statico, conclusosi nel 1970.

Se desiderate visitare l’isola di Burano e i suoi angoli più nascosti vi proponiamo due tour di grande fascino tenuti da un’esperta guida locale: Gli angoli segreti di Burano e Visita guidata di Burano e dell’isola di San Francesco del Deserto. Di base, il percorso è lo stesso; il secondo tour prevede in aggiunta la visita del monastero di San Francesco del Deserto.

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Fave dei morti: i dolci veneziani del giorno dei defunti

fave-dei-morti
Tradizioni popolari

Come vuole la tradizione, ogni anno, in occasione del giorno in cui vengono commemorati i defunti (il 2 novembre) a Venezia è usanza p...

Vedi

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Padova: Bartolomeo Cristofori: il padovano che inventò il pianoforte

bartolomeo_cristofori
Lo sapevate che...

Lo sapevate che l’inventore del pianoforte era un padovano? Ebbene sì e il suo nome è Bartolomeo Cristofori. Bartolomeo Cristofori ...

Vedi

Venezia: Il gondoliere: il guerriero della laguna

gondoliere
Misteri & Leggende

Tutti sanno chi è e cosa fa un gondoliere: è colui che con dovizia e professionalità conduce, grazie alla tecnica di voga a un sol r...

Vedi

I post più letti

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Mappa di Venezia, cosa sapere prima di partire

mappa-venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che Venezia non è un’unica grande isola ma un insieme di ben 117 piccole isole collegate tra di loro da oltre 400 ponti?...

Vedi

Padova: Perché si dice ‘Rimanere in braghe di tela?’

pietra-del-vituperio
Curiosità storiche

Vi siete mai chiesti da dove deriva la comune espressione ‘Rimanere in mutande’ o ‘Rimanere in braghe di tela’? Si tratta di un...

Vedi

Venezia: L’Ultima Cena del Veronese alle Gallerie dell’Accademia

ultima-cena-veronese
Curiosità storiche

Le dodici sale delle Gallerie dell’Accademia accolgono numerose opere d’arte veneziana e veneta realizzate da rinomati artisti tra ...

Vedi