Aneddoti & Curiosità

Il cimitero ebraico di Conegliano

Opere e luoghi poco noti
cimitero-conegliano

Il cimitero ebraico di Conegliano

Non tutti sanno che la città di Conegliano ha ospitato una delle più importanti comunità ebraiche del Veneto, sia dal punto di vista religioso, sia da quello sociale.

Attualmente, a Conegliano restano scarse tracce della presenza ebraica… La testimonianza più evidente è sicuramente il cimitero ebraico inaugurato nel 1545 sul colle del Cabalan, una delle aree più suggestive e panoramiche di tutta la città.

Il cimitero venne utilizzato per secoli dalla comunità ebraica di Conegliano, fino al 1882-84 quando venne dismesso dopo che agli ebrei venne concesso di seppellire i propri morti in una sezione riservata del cimitero comunale di San Giuseppe.

Abbandonato per decenni, anche a causa dell’estinguersi della locale comunità ebraica, e ridotto in condizioni di grave degrado, di recente il cimitero ebraico è stato recuperato dal Gruppo archeologico coneglianese su richiesta della Comunità ebraica di Venezia, che ne detiene la proprietà.

Nel cimitero si trovano circa centotrenta lapidi, per lo più orientate in direzione di Gerusalemme. Originariamente il cimitero ne contava di più, ma molte lapidi sono andate perse per l’incuria e gli smottamenti del terreno. Il materiale usato è arenaria o pietra calcarea, a seconda delle disponibilità economiche.

Le epigrafi più antiche, per la maggior parte in ebraico, riportano passi della Bibbia; quelle più recenti, ottocentesche, sono invece generalmente in italiano. Alcune lapidi presentano decorazioni con foglie, finte colonne o con l’indicazione della famiglia del defunto, ciascuna delle quali è contraddistinta da un diverso stemma simbolico: il gallo con luna, stelle e spiga si riferisce alla famiglia Luzzato; la torre con due leoni rampanti ai Grassini, lo scoiattolo ai Goneian o Conian, che ebbero tra i loro discendenti anche Lorenzo Da Ponte (Emanuele Conegliano), librettista di Mozart.

La splendida cittadina di Conegliano si trova solo a un’ora d’auto da Venezia ed è inclusa nel nostro tour privato nella marca trevigiana in partenza da Piazzale Roma.

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: I bussolai, tipici biscotti pasquali di Burano

bussola
Tradizioni popolari

I ‘bussolai’ sono biscotti tipici della tradizione veneziana e derivano il loro nome dalla parola ‘busa’ che significa ‘buco...

Vedi

Venezia: Le tradizioni di Pasqua nella Venezia della Serenissima

pasqua-serenissima
Tradizioni popolari

La Pasqua è una delle feste più importanti per il Cristianesimo poiché commemora la Resurrezione di Gesù Cristo. Nel corso dei seco...

Vedi

Padova: I Vizi e le Virtù secondo Giotto nella Cappella degli Scrovegni

Carità-e-Invidia
Curiosità storiche

La Cappella degli Scrovegni a Padova racchiude uno dei capolavori più significativi di tutti i tempi: il grande ciclo di affreschi di ...

Vedi

Venezia: Stalin, il campanaro di San Lazzaro degli Armeni

armeni
Presenze illustri

Tante sono le grandi personalità artistiche, letterarie e politiche che hanno calpestato il suolo veneziano nel corso dei secoli… Tr...

Vedi

I post più letti

Venezia: I dipinti di Tiziano nella Sacrestia della Basilica della Salute

tiziano-salute-venezia
Presenze illustri

La chiesa della Salute è uno dei luoghi religiosi più importanti di Venezia… è stata eretta per ricordate la fine della terribile ...

Vedi

Padova: L’antico cimitero ebraico di Padova in via Weil

cimitero-ebraico-padova
Curiosità storiche

Padova vanta una delle università più antiche del mondo, fondata nel 1222 e aperta a tutti. Tra il Duecento e il Trecento, i cittadin...

Vedi

Vicenza: La leggenda dei Nani di Villa Valmarana a Vicenza

Villa_Valmarana_ai_Nani
Misteri & Leggende

Villa Valmarana ai Nani di Vicenza è una delle ville più conosciute e visitate del Veneto soprattutto grazie agli affreschi di Gianba...

Vedi

Vicenza: Il criptoportico di Piazza Duomo a Vicenza

criptoportico_vicenza
Opere e luoghi poco noti

Vicenza è famosa in tutto il mondo per i suoi monumenti cinquecenteschi, patrimonio dell’Unesco opera del grande architetto Andrea P...

Vedi