Aneddoti & Curiosità

Il cimitero ebraico di Conegliano

Opere e luoghi poco noti
cimitero-conegliano

Il cimitero ebraico di Conegliano

Non tutti sanno che la città di Conegliano ha ospitato una delle più importanti comunità ebraiche del Veneto, sia dal punto di vista religioso, sia da quello sociale.

Attualmente, a Conegliano restano scarse tracce della presenza ebraica… La testimonianza più evidente è sicuramente il cimitero ebraico inaugurato nel 1545 sul colle del Cabalan, una delle aree più suggestive e panoramiche di tutta la città.

Il cimitero venne utilizzato per secoli dalla comunità ebraica di Conegliano, fino al 1882-84 quando venne dismesso dopo che agli ebrei venne concesso di seppellire i propri morti in una sezione riservata del cimitero comunale di San Giuseppe.

Abbandonato per decenni, anche a causa dell’estinguersi della locale comunità ebraica, e ridotto in condizioni di grave degrado, di recente il cimitero ebraico è stato recuperato dal Gruppo archeologico coneglianese su richiesta della Comunità ebraica di Venezia, che ne detiene la proprietà.

Nel cimitero si trovano circa centotrenta lapidi, per lo più orientate in direzione di Gerusalemme. Originariamente il cimitero ne contava di più, ma molte lapidi sono andate perse per l’incuria e gli smottamenti del terreno. Il materiale usato è arenaria o pietra calcarea, a seconda delle disponibilità economiche.

Le epigrafi più antiche, per la maggior parte in ebraico, riportano passi della Bibbia; quelle più recenti, ottocentesche, sono invece generalmente in italiano. Alcune lapidi presentano decorazioni con foglie, finte colonne o con l’indicazione della famiglia del defunto, ciascuna delle quali è contraddistinta da un diverso stemma simbolico: il gallo con luna, stelle e spiga si riferisce alla famiglia Luzzato; la torre con due leoni rampanti ai Grassini, lo scoiattolo ai Goneian o Conian, che ebbero tra i loro discendenti anche Lorenzo Da Ponte (Emanuele Conegliano), librettista di Mozart.

La splendida cittadina di Conegliano si trova solo a un’ora d’auto da Venezia ed è inclusa nel nostro tour privato nella marca trevigiana in partenza da Piazzale Roma.

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: The Twin Bottles: l’arte dice NO alla plastica in mare

the_twin_bottles
Lo sapevate che...

Lo sapevate che nel Canal Grande di Venezia, nei pressi di Palazzo Ca' Vendramin Calergi ci sono due immense bottiglie accartocciate ch...

Vedi

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Il Vetro a Venezia: un’Arte ineguagliabile

vetro2
Curiosità storiche

Eccoci tornati all’incredibile storia del vetro. L’ultima volta ci eravamo lasciati con un importante quesito: come arrivò il vetr...

Vedi

Campagna Lupia: Il Casone di Valle Zappa: l’Olanda in laguna

casone_valle_zappa
Opere e luoghi poco noti

Se vi capita di passare per Campagna Lupia, fate una piccola deviazione perché qui si nasconde un piccolo gioiello, un pezzetto di Ola...

Vedi

I post più letti

Venezia: Quanto costa un giro in gondola?

gondola
Lo sapevate che...

Avete deciso di visitare Venezia e avete inserito nella lista di cose da fare un bel giro in gondola? Come darvi torto! A Venezia c’...

Vedi

Venezia: Il cuore di pietra della Basilica di San Marco

cuore-erizzo
Opere e luoghi poco noti

Se siete in visita alla Basilica di San Marco e vi siete appena accomiatati dalla meravigliosa visione della Pala d’Oro (assolutament...

Vedi

Treviso: Il fantasma di Bianca di Collalto

castello-collalto
Misteri & Leggende

Nella notte fra il 31 ottobre e il 1° novembre raccontarsi una spaventosa storia di fantasmi è quasi d’obbligo… Eccone una legata...

Vedi

Padova: Il Prato della Valle a Padova

prato-della-valle
Curiosità storiche

Probabilmente solo i Padovani e poche altre persone sanno di un particolare primato che vanta la loro città: avere la piazza più gran...

Vedi