Aneddoti & Curiosità

Il criptoportico di Piazza Duomo a Vicenza

Opere e luoghi poco noti
criptoportico_vicenza

Il criptoportico di Piazza Duomo a Vicenza

Vicenza è famosa in tutto il mondo per i suoi monumenti cinquecenteschi, patrimonio dell’Unesco opera del grande architetto Andrea Palladio.

Ma Vicenza vanta anche un lungo passato, a volte nascosto sotto gli edifici odierni, come il Criptoportico sotto Piazza Duomo.

Nell’architettura dell’antica Roma, un criptoportico era un corridoio o una via di passaggio coperta, al livello del terreno o più spesso seminterrato, che supportava una struttura, tipo un foro o una villa, come corridoio di servizio non esposto alla vista.

Nell’estate del 1954, durante i lavori per la realizzazione della canonica della cattedrale di Vicenza, lungo il lato meridionale di Piazza Duomo, gli operai si imbatterono in una struttura compatta molto più dura della terra e ghiaia circostante, probabilmente un frammento di pavimento. Nel delimitare la struttura ci si accorse che, al di sotto, essa appariva vuota. Con l’aiuto di una torcia riuscirono a vedere quella che sembrava una canaletta, poco profonda e non molto lunga. È stato solo durante i lavori di pulizia e consolidamento che si scoprì la vera natura della struttra: un criptoportico di epoca romana.

Il criptoportico apparteneva a una domus romana, non conservata (ma viste le dimensioni del criptoportico certamente ricca), ubicata nel settore sudovest della città romana. È formato da tre bracci disposti a U e ha un’altezza di circa 2,75 metri.

Il criptoportico riceveva luce da 31 piccole finestrelle a bocca di lupo collocate nella parte alta dei lati interni, molto probabilmente in corrispondenza del giardino del peristilio soprastante. Vi si accedeva tramite una stretta scala, in parte corrispondente a quella tuttora in uso, che immetteva nel braccio settentrionale. Alcuni ambienti, per le raffinate pavimentazioni e gli intonaci, furono sicuramente utilizzati dalla famiglia proprietaria, mentre altri dovevano invece essere adibiti a magazzini e laboratori.

Attualmente, il criptoportico di Vicenza è aperto al pubblico… Se volete inserirlo nel vostro itinerario di visita a Vicenza, vi basterà indicarlo quando compilate la richiesta!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Treviso: Le origini leggendarie di Treviso

treviso
Opere e luoghi poco noti

E’ cosa risaputa che quanto più antico è un luogo tante più sono le leggende che raccontano la sua fondazione: è il caso della st...

Vedi

Venezia: L’iconostasi della Basilica di San Marco

iconostasi-basilica-san-marco
Opere e luoghi poco noti

Entrando in Basilica di San Marco a Venezia, la prima cosa che viene da fare spontaneamente è alzare lo sguardo verso i magnifici mosa...

Vedi

Padova: Perché si dice ‘Rimanere in braghe di tela?’

pietra-del-vituperio
Curiosità storiche

Vi siete mai chiesti da dove deriva la comune espressione ‘Rimanere in mutande’ o ‘Rimanere in braghe di tela’? Si tratta di un...

Vedi

Verona: La storia delle mura romane di Verona

porta-borsari
Curiosità storiche

Verona è sempre stata considerata una città di notevole importanza dal punto di vista militare: trovandosi allo sbocco della Valle de...

Vedi

I post più letti

Padova: I Vizi e le Virtù secondo Giotto nella Cappella degli Scrovegni

Carità-e-Invidia
Curiosità storiche

La Cappella degli Scrovegni a Padova racchiude uno dei capolavori più significativi di tutti i tempi: il grande ciclo di affreschi di ...

Vedi

Venezia: La pietra rossa del ‘Sotoportego de la peste’

sotoportego-de-la-peste
Misteri & Leggende

Camminando per Venezia tra calli, campi e campielli vi potreste imbattere in strane lastre sul selciato… che non vanno assolutamente ...

Vedi

Venezia: I dipinti di Tiziano nella Sacrestia della Basilica della Salute

tiziano-salute-venezia
Presenze illustri

La chiesa della Salute è uno dei luoghi religiosi più importanti di Venezia… è stata eretta per ricordate la fine della terribile ...

Vedi

Verona: Il Giardino Giusti e il cipresso di Goethe

giardino-giusti
Opere e luoghi poco noti

Non è un caso se l’Italia viene definita come ‘il paese dei giardini’… Ogni città, borgo o paesino ha un giardino, magari con...

Vedi