Aneddoti & Curiosità

Il Doge di Venezia Enrico Dandolo e la conquista di Costantinopoli

Presenze illustri
cavalli-smarco

Il Doge di Venezia Enrico Dandolo e la conquista di Costantinopoli

La storia della Repubblica di Venezia è indissolubilmente legata alla figura del Doge… Personalità carismatiche, ma anche avventurieri e traditori, che, in undici secoli, hanno plasmato la storia di Venezia.

Uno dei Dogi che ha lasciato più suggestioni nell'immaginario collettivo è sicuramente Enrico Dandolo: secondo la tradizione fu eletto alla somma carica della Repubblica di Venezia nel 1192, quando aveva già raggiunto la veneranda età di 85 anni.

Suo è il merito (o la vergogna?) di aver convinto i Crociati, che si erano radunati a Venezia per andare a liberare la terra Santa dagli infedeli, a dirottare i loro sforzi su un'altra destinazione: Costantinopoli.

La conquista di Costantinopoli segnò l'apice della potenza veneziana; le navi riportarono in laguna un bottino incredibile, tra cui si ricordano sicuramente i Cavalli di bronzo, oggi conservati nella Basilica di san Marco.

Ma che fine fece Enrico Dandolo? A 92 anni, cieco, comandò personalmente la flotta veneziana alla conquista di Costantinopoli… Morì nel 1205 a causa di una necrosi e fu sepolto nella galleria del matroneo nella Basilica di Santa Sofia, tra i posti riservati alla famiglia imperiale: è stato il primo e ultimo uomo ad essere sepolto nella grande basilica.

Stando alla tradizione, dopo la conquista della città da parte dei turchi nel 1453, la sua tomba fu aperta e le sue ossa furono gettate in pasto ai cani. La lapide recante la scritta ‘Henricus Dandolo' ancora campeggia nell'odierno museo di Santa Sofia. Alcuni studi recenti individuerebbero nella lapide un falso dell'800, fatto mettere lì dall'architetto italiano Gaspare Forlati.

Tra i pezzi più noti del bottino portato a Venezia da Costantinopoli ci sono appunto i cavalli di bronzo conservati nella Basilica di San Marco. I cavalli presenti all'esterno della Basilica, sulla loggia, sono solo delle copie… Gli originali cavalli di bronzo sono conservati nel Museo di San Marco, visitabile acquistando l'apposito biglietto d'ingresso direttamente in basilica oppure con la nostra affascinante visita guidata Il Museo di San Marco e la Basilica dall'alto.

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Fave dei morti: i dolci veneziani del giorno dei defunti

fave-dei-morti
Tradizioni popolari

Come vuole la tradizione, ogni anno, in occasione del giorno in cui vengono commemorati i defunti (il 2 novembre) a Venezia è usanza p...

Vedi

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Padova: Bartolomeo Cristofori: il padovano che inventò il pianoforte

bartolomeo_cristofori
Lo sapevate che...

Lo sapevate che l’inventore del pianoforte era un padovano? Ebbene sì e il suo nome è Bartolomeo Cristofori. Bartolomeo Cristofori ...

Vedi

Venezia: Il gondoliere: il guerriero della laguna

gondoliere
Misteri & Leggende

Tutti sanno chi è e cosa fa un gondoliere: è colui che con dovizia e professionalità conduce, grazie alla tecnica di voga a un sol r...

Vedi

I post più letti

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Mappa di Venezia, cosa sapere prima di partire

mappa-venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che Venezia non è un’unica grande isola ma un insieme di ben 117 piccole isole collegate tra di loro da oltre 400 ponti?...

Vedi

Padova: Perché si dice ‘Rimanere in braghe di tela?’

pietra-del-vituperio
Curiosità storiche

Vi siete mai chiesti da dove deriva la comune espressione ‘Rimanere in mutande’ o ‘Rimanere in braghe di tela’? Si tratta di un...

Vedi

Venezia: L’Ultima Cena del Veronese alle Gallerie dell’Accademia

ultima-cena-veronese
Curiosità storiche

Le dodici sale delle Gallerie dell’Accademia accolgono numerose opere d’arte veneziana e veneta realizzate da rinomati artisti tra ...

Vedi