Aneddoti & Curiosità

Il giardino mistico nel convento dei Carmelitani Scalzi

Opere e luoghi poco noti
Giardino-Mistico-dei-Frati-Carmelitani

Il giardino mistico nel convento dei Carmelitani Scalzi

Vicino alla trafficatissima stazione ferroviaria di Venezia esiste un luogo dove regna la pace e il silenzio: il giardino mistico dei Carmelitani Scalzi della chiesa di Santa Maria di Nazareth.

I carmelitani arrivarono qui nel ‘600 e, nelle adiacenze del loro convento, hanno sempre avuto un orto dove, oltre ai prodotti usati per la loro mensa, coltivavano anche erbe medicinali, tra cui la famosa Melissa.

Nel 2014 il vecchio orto è stato completamente rinnovato, trasformandosi in un giardino mistico, un luogo intimo e appartato, dove la bellezza della natura incontra l’operosità dell’uomo e la sua spiritualità.

Il giardino è diviso in sette aiuole, che rappresentano le sette dimore del Castello interiore di Santa Teresa d’Avila, Santa Carmelitana. Ogni aiuola rievoca, infatti, un tema caro alla spiritualità della santa spagnola: al prato erboso è associata la pienezza di vita; all’orto dei semplici, dove vengono coltivate le erbe medicinali utili per la depurazione dell’organismo, si lega il significato mistico della purificazione dell’amore. L’orto alimentare, nella terza aiuola, esprime la sinergia tra l’uomo e la natura, affinché la terra dia nutrimento di vita. Il vigneto richiama il vino eucaristico, in cui Cristo si rende realmente presente, come pure l’immagine evangelica della comunione profonda di vita tra Gesù-vite e i discepoli-tralci. Il frutteto manifesta la generosità della terra, ricordando la generosità del Creatore e sollecitando ad accogliere l’invito di Gesù al giovane ricco - ripreso da santa Teresa nelle terze dimore del Castello - a lasciare ogni bene per l’unico sommo Bene. Nelle ultime due aiuole, l’orto degli ulivi rievoca l’amicizia di Gesù con gli apostoli e con ogni uomo, mentre il boschetto, composto da alberi che richiamano la passione di Gesù, allude all’invito misericordioso ad entrare nel castello interiore della propria esistenza.

Il Giardino Mistico dei Carmelitani è aperto tutti i giorni dalle 9 alle 17 e può essere inserito come tappa di un’originale tour privato di Venezia alla scoperta dei giardini nascosti del centro storico!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Padova: Bartolomeo Cristofori: il padovano che inventò il pianoforte

bartolomeo_cristofori
Lo sapevate che...

Lo sapevate che l’inventore del pianoforte era un padovano? Ebbene sì e il suo nome è Bartolomeo Cristofori. Bartolomeo Cristofori ...

Vedi

Venezia: Il gondoliere: il guerriero della laguna

gondoliere
Misteri & Leggende

Tutti sanno chi è e cosa fa un gondoliere: è colui che con dovizia e professionalità conduce, grazie alla tecnica di voga a un sol r...

Vedi

Venezia: Perché si dice Rosso Tiziano?

rosso_tiziano
Modi di dire

Ricordate la sensuale ‘Venere di Urbino’ o l’elegante ‘Donna allo specchio’ di Tiziano Vecellio? Ecco, focalizzatevi sul...

Vedi

I post più letti

Venezia: Quanto costa un giro in gondola?

gondola
Lo sapevate che...

Avete deciso di visitare Venezia e avete inserito nella lista di cose da fare un bel giro in gondola? Come darvi torto! A Venezia c’...

Vedi

Venezia: Il cuore di pietra della Basilica di San Marco

cuore-erizzo
Opere e luoghi poco noti

Se siete in visita alla Basilica di San Marco e vi siete appena accomiatati dalla meravigliosa visione della Pala d’Oro (assolutament...

Vedi

Treviso: Il fantasma di Bianca di Collalto

castello-collalto
Misteri & Leggende

Nella notte fra il 31 ottobre e il 1° novembre raccontarsi una spaventosa storia di fantasmi è quasi d’obbligo… Eccone una legata...

Vedi

Padova: Il Prato della Valle a Padova

prato-della-valle
Curiosità storiche

Probabilmente solo i Padovani e poche altre persone sanno di un particolare primato che vanta la loro città: avere la piazza più gran...

Vedi