Aneddoti & Curiosità

Il Mausoleo di Cortesia da Serego nella chiesa di Sant’Anastasia a Verona

Opere e luoghi poco noti
cortesia-serego

Il Mausoleo di Cortesia da Serego nella chiesa di Sant’Anastasia a Verona

La chiesa di Sant’Anastasia a Verona è un fantastico esempio di chiesa gotica domenicana. Al suo interno vi sono moltissimi monumenti funebri, perché il prestigio dell’Ordine Domenicano spingeva molti ricchi veronesi ad acquistare uno spazio all’interno della chiesa per tombe e mausolei.

Uno dei monumenti più belli si trova nel presbiterio ed è dedicato a Cortesia da Serego (1335–1386), un condottiero che lavorò per la potente famiglia degli Scaligeri, Signori di Verona.

 Il mausoleo fu scolpito dal toscano Pietro di Nicolò Lamberti tra il 1425 e il 1426 ed è costituito da un nucleo centrale in cui spicca la figura di Cortesia, a cavallo con l’armatura, che tiene in mano il bastone del comando. Il cavallo è posto sopra un sarcofago, che è sempre rimasto vuoto, avvolto da una tenda sovrastata da un soldato e dallo stemma della casata Serego; tutt’attorno un grande fregio di foglie d’acanto incornicia la scena.

Intorno al monumento vi è una parte affrescata realizzata dal pittore veneziano Michele Giamobono intorno al 1432, mentre, nella fascia in alto, vi è un’Annunciazione con una grande mandorla in pastiglia contenente il Padre eterno avvolto da una nube di angeli; in basso sono presenti due santi domenicani (Pietro martire e Domenico).

La splenda chiesa di Santa Anastasia è uno dei luoghi da non perdere a Verona! Il modo migliore per scoprire tutte le sfaccettature di questa antica città è sicuramente in compagnia di una guida locale… Grazie al nostro esclusivo tour privato di Verona potrete concordare con la guida il vostro itinerario di visita e scegliere luogo ed orario di partenza che preferite!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Acqua Alta: quando un fenomeno normale diventa tragico

Acqua-alta-a-Venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che il termine ‘Acqua Alta’ è un’espressione derivante dal dialetto veneziano con la quale gli abitanti definivano i...

Vedi

Venezia: Marte, Adamo ed Eva: il Palazzo Ducale festeggia il loro ritorno

restauro-adamo-eva-ducale
Opere e luoghi poco noti

Dopo quattro anni di delicato restauro, le tre statue quattrocentesche del grande artista Antonio Rizzo verranno esposte eccezionalment...

Vedi

Romano D' Ezzellino: Perché si dice ‘Se non riesci a dormire conta le pecore’?

contare-le-pecore
Modi di dire

Il tutto ebbe inizio a Romano d’Ezzelino in provincia di Vicenza quando Ezzelino da Romano che soffriva d’insonnia, assoldò un can...

Vedi

Chioggia: La Valle dei Sette Morti

casone-millecampi-detto-casone-dei-sette-morti
Misteri & Leggende

Ormai Halloween è alle porte: siete già entrati nell’affascinante clima di terrore della festa più paurosa dell’anno? No? Beh, c...

Vedi

I post più letti

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Le origini dello Spritz

spritz-veneziano
Tradizioni popolari

Lo spritz, l’aperitivo tipico veneziano, è diventato al giorno d’oggi il cocktail simbolo dell’happy hour non solo in Italia, ma...

Vedi

Belluno: Il mistero del Pietrificatore di Sospirolo

pietrificatore
Misteri & Leggende

All’interno del Parco Nazionale delle Dolomiti, in provincia di Belluno, vi è il piccolo paesino di Sospirolo. Qui è nato un person...

Vedi