Aneddoti & Curiosità

Il modello di Barbacano nel sestiere di San Polo

Curiosità storiche
barbacane

Il modello di Barbacano nel sestiere di San Polo

Ogni tanto, passeggiando per le calli di Venezia, ci si imbatte in strutture lignee che sporgono dai palazzi: si tratta dei Barbacani.

Sono travature in legno utilizzate per sorreggere le strutture aggettanti degli edifici con lo scopo di guadagnare spazio – permettevano di allargare solo i piani superiori delle case - senza invadere le strette calli veneziane. In ambito militare, questo termine indicava una struttura di rinforzo nelle costruzioni militari.

L’etimologia della parola Barbacano è incerta: secondo alcuni deriverebbe dall’arabo b-al-baqàra, che significa ‘porta delle vacche’, termine usato per indicare una struttura che proteggeva il recinto dove si custodiva il bestiame, accanto alle mura principali.

In calle della Madonna, nei pressi del ponte di Rialto nel sestiere di San Polo, si può vedere infisso sul muro, e quasi nascosto tra le facciate delle case, un Barbacano di pietra d’Istria con un’incisione: PER LA IURISDICIOM DE BARBACANI. Si tratta del modello che serviva per la realizzazione di quelli di legno: le dimensioni dei Barbacani erano infatti rigorosamente stabilite dalle autorità veneziane per evitare abusi!

Venezia custodisce tracce del suo passato in ogni angolo del centro storico… Siete pronti a scoprirle? Prenotate subito una visita guidata privata con una delle nostre esperte guide locali e partite con lei per un’emozionante avventura!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Treviso: Le curiose leggende sulla nascita del radicchio trevigiano

radicchio_CC.Mon CEil
Lo sapevate che...

Lo sapevate che, secondo un antico detto popolare, il radicchio rosso sembra sia nato come dono che l'autunno fa all'inverno, per dare ...

Vedi

Venezia: Acqua Alta: quando un fenomeno normale diventa tragico

Acqua-alta-a-Venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che il termine ‘Acqua Alta’ è un’espressione derivante dal dialetto veneziano con la quale gli abitanti definivano i...

Vedi

Venezia: Marte, Adamo ed Eva: il Palazzo Ducale festeggia il loro ritorno

restauro-adamo-eva-ducale
Opere e luoghi poco noti

Dopo quattro anni di delicato restauro, le tre statue quattrocentesche del grande artista Antonio Rizzo verranno esposte eccezionalment...

Vedi

Romano D' Ezzellino: Perché si dice ‘Se non riesci a dormire conta le pecore’?

contare-le-pecore
Modi di dire

Il tutto ebbe inizio a Romano d’Ezzelino in provincia di Vicenza quando Ezzelino da Romano che soffriva d’insonnia, assoldò un can...

Vedi

I post più letti

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Le origini dello Spritz

spritz-veneziano
Tradizioni popolari

Lo spritz, l’aperitivo tipico veneziano, è diventato al giorno d’oggi il cocktail simbolo dell’happy hour non solo in Italia, ma...

Vedi

Belluno: Il mistero del Pietrificatore di Sospirolo

pietrificatore
Misteri & Leggende

All’interno del Parco Nazionale delle Dolomiti, in provincia di Belluno, vi è il piccolo paesino di Sospirolo. Qui è nato un person...

Vedi