Aneddoti & Curiosità

Il monumento equestre a Cangrande della Scala a Verona

Presenze illustri
cangrande

Il monumento equestre a Cangrande della Scala a Verona

Uno dei personaggi più famosi della storia di Verona è sicuramente Cangrande della Scala, signore di Verona dal 1308 fino al 1329, anno della sua morte. Cangrande consolidò il potere della sua famiglia ed espanse quello della sua città fino a divenire, grazie ai suoi successi, la guida della fazione ghibellina.

Cangrande non fu solo un abile conquistatore, ma anche uno scaltro politico, un accorto amministratore e un generoso mecenate, noto infatti anche perché fu amico e protettore di Dante Alighieri.

Oggi, uno dei monumenti più famosi della città di Verona sono le Arche Scaligere, il maestoso complesso funerario in stile gotico della famiglia degli Scaligeri che conserva le arche (o tombe) di alcuni illustri rappresentanti della casata, tra cui appunto quella del più grande Signore di Verona, Cangrande.

Il suo sarcofago è sormontato da una statua equestre di Cangrande (l’originale si trova dentro il Museo di Castelvecchio), ritenuta la più bella statua equestre del XIV secolo ed attribuita a Giovanni di Rigino: Cangrande è raffigurato sorridente e eretto sul cavallo appena arrestato dal galoppo vittorioso, con il vento che fa ondeggiare la gualdrappa damascata che ricopre il cavallo sino agli zoccoli. Il capo di Cangrande è coperto con una maglia d’acciaio, mentre l’elmo a testa di cane alato è gettato dietro la schiena.

Cangrande della Scala è anche il protagonista dell’affascinante Killing Cangrande – tour del mistero a Verona, un’originale visita guidata durante la quale sarete chiamati a risolvere gli intricati misteri legati alla morte di questo grande personaggio!

A cura della redazione di Insidecom

Ultimi post

Venezia: Fave dei morti: i dolci veneziani del giorno dei defunti

fave-dei-morti
Tradizioni popolari

Come vuole la tradizione, ogni anno, in occasione del giorno in cui vengono commemorati i defunti (il 2 novembre) a Venezia è usanza p...

Vedi

Venezia: Le luci rosse della Basilica di San Marco in memoria del povero ‘fornareto’

il_fornareto
Misteri & Leggende

Se verso sera vi trovate ad aggirarvi nei pressi della Basilica di San Marco, date un’occhiata alla sua facciata sud…noterete due p...

Vedi

Padova: Bartolomeo Cristofori: il padovano che inventò il pianoforte

bartolomeo_cristofori
Lo sapevate che...

Lo sapevate che l’inventore del pianoforte era un padovano? Ebbene sì e il suo nome è Bartolomeo Cristofori. Bartolomeo Cristofori ...

Vedi

Venezia: Il gondoliere: il guerriero della laguna

gondoliere
Misteri & Leggende

Tutti sanno chi è e cosa fa un gondoliere: è colui che con dovizia e professionalità conduce, grazie alla tecnica di voga a un sol r...

Vedi

I post più letti

Treviso: Perché il vino Prosecco si chiama appunto, Prosecco?

colline-del-prosecco
Lo sapevate che...

Il 7 luglio 2019 il Veneto e l’Italia tutta hanno brindato alle colline del Prosecco, ora Patrimonio Mondiale dell’Umanità! Lo ha ...

Vedi

Venezia: Mappa di Venezia, cosa sapere prima di partire

mappa-venezia
Lo sapevate che...

Lo sapevate che Venezia non è un’unica grande isola ma un insieme di ben 117 piccole isole collegate tra di loro da oltre 400 ponti?...

Vedi

Padova: Perché si dice ‘Rimanere in braghe di tela?’

pietra-del-vituperio
Curiosità storiche

Vi siete mai chiesti da dove deriva la comune espressione ‘Rimanere in mutande’ o ‘Rimanere in braghe di tela’? Si tratta di un...

Vedi

Venezia: L’Ultima Cena del Veronese alle Gallerie dell’Accademia

ultima-cena-veronese
Curiosità storiche

Le dodici sale delle Gallerie dell’Accademia accolgono numerose opere d’arte veneziana e veneta realizzate da rinomati artisti tra ...

Vedi